Home » NEWS FUORI REGIONE » Positivo bilancio dell’Ufficio Turistico Coop. “Nuova Hellas” di Massafra alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum

Positivo bilancio dell’Ufficio Turistico Coop. “Nuova Hellas” di Massafra alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum

Massafra. “Cultura, turismo, sviluppo”: è la formula da sedici anni celebrata dalla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum, che così come ricordato dal Sottosegretario al Turismo Simonetta Giordani, intervenuta all’inaugurazione della Borsa, diviene ormai strategica per un modello integrato sul quale puntare per dare un nuovo impulso allo sviluppo e alla crescita del turismo.

E’ più che positivo il bilancio della partecipazione dell’Ufficio Turistico di Massafra, gestito dalla Coop. Nuova Hellas, al più grande salone espositivo al mondo dedicato al patrimonio archeologico. Migliaia le persone che hanno letteralmente hanno preso d’assalto i 150 stand, nella tensostruttura di circa 3mila metri quadrati, allestita a lato del Tempio di Cerere, ma anche le sale conferenze organizzate presso la Basilica Paleocristiana e il Museo Archeologico, ed il workshop di ArcheoVirtual, la rassegna delle nuove applicazioni robotiche e tecnologiche legate alla fruizione dei beni culturali, organizzata in collaborazione con l’Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del CNR e V-Must.net, la più importante Rete di ricerca Europea sui Musei Virtuali.

Visitatori, studenti, insegnanti, operatori qualificati che insieme al Segretario Generale dell’Organizzazione Mondiale del Turismo Taleb Rifai, al Consigliere Speciale del Direttore Generale Unesco Mounir Bouchenaki, al Ministro della Cultura del Regno del Bahrain Mai Bint Mohammed Al-Khalifa, all’Ambasciatore della Repubblica Bolivariana del Venezuela Julian Isaias Rodriguez Diaz e al Sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Ilaria Borletti Buitoni, tutti presenti alla Borsa, hanno potuto apprezzare il patrimonio culturale, archeologico, artistico, storico e naturalistico del territorio di Massafra, culla della “civiltà rupestre”.

Particolare attenzione verso i percorsi archeologici in gravina, i villaggi e le chiese affrescate di età medievale scavati nella roccia è stata riservata da parte dei direttori delle principali testate archeologiche e turistiche internazionali, oltre che dai buyers provenienti da Belgio, Francia, Germania, Olanda, Spagna, Svizzera, Irlanda, Regno Unito e persino da Israele, giunti a Paestum per incontrare gli operatori turistici provenienti da tutto il mondo, 250 tra enti turistici e hotel, agenzie di viaggio, consorzi, aziende agrituristiche, alla ricerca anche di siti minori, meno blasonati e circondati da un territorio ancora legato alle tradizioni locali. Così come evidenziato dal rapporto del Centro Internazionale Studi sull’Economia Turistica, cresce l’importanza di un approccio di tipo esperienziale, di  un’offerta sempre più integrata non solo tra gli attrattori in sé, ma anche con il territorio e i servizi di ospitalità. Crescono infatti anche i visitatori delle aree archeologiche, sale l’interesse verso i circuiti e l’offerta integrata, l’escursionismo. I circuiti in particolare si affermano come la tipologia più dinamica, in grado di generare una considerevole quota di introiti che, per il 2012, risulta essere pari al 44% del totale. Diventa inoltre fondamentale l’utilizzo delle nuove tecnologie. Strumenti tecnologici utili non solo a facilitare la fruizione ma anche a sviluppare la narrazione e la capacità evocativa e, dunque, potenziare l’”immersione” del turista nella dimensione storica e culturale del bene visitato.

Tante quindi le idee maturate nella giornata di trattative con gli operatori specializzati, mentre nascono già dei pacchetti turistici e ci sono molte sollecitazioni per future collaborazioni. Una sfida, oltre che un’opportunità, che la Coop. Nuova Hellas intende cogliere al volo per offrire ad un’utenza sempre più vasta e diversificata l’esperienza unica di un tour culturale, ambientale e sostenibile tra le tante testimonianze storiche artistiche e demo etno antropologiche del Parco Naturale Regionale Terra delle Gravine.

Nella foto. Lo staff dell’Ufficio Turistico Coop. “Nuova Hellas” di Massafra presente alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!