Home » NEWS, PRIMO PIANO » Ponte di Genova, presidente Toti: “Cantiere che non si è mai fermato, simbolo della Liguria che non si arrende ma anche di un paese che dovrà essere pronto a ripartire”

Ponte di Genova, presidente Toti: “Cantiere che non si è mai fermato, simbolo della Liguria che non si arrende ma anche di un paese che dovrà essere pronto a ripartire”

Genova. “Questo cantiere, che non abbiamo mai voluto fermare, rappresenta la capacità della nostra città e della nostra regione di reagire a tutto quello che è successo in questi anni. Ne abbiamo passate tante, ma abbiamo saputo rialzarci, come sapremo rialzarci dall’emergenza Covid-19”. Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, in visita al cantiere del nuovo ponte di Genova che oggi ha raggiunto i 900 metri di struttura in quota sui 1060 previsti, con il varo dell’impalcato da 50 metri tra la pila 12 e la pila 13.

“Abbiamo chiesto che quest’opera andasse avanti – aggiunge Toti -  ed è stato così, ovviamente con tutte le precauzioni che hanno permesso a tutti di lavorare ogni giorno in piena sicurezza.  Qui abbiamo avuto anche una persona che è stata contagiata dal Coronavirus, ma tutta la squadra che era con lui si trova in quarantena e nessuno corre alcun rischio”.

“Abbiamo deciso, tutti, di comune accordo – prosegue – che questo ponte dovesse andare avanti perché è il simbolo dell’Italia che ce la fa, ma non solo questo, è anche il simbolo di un’Italia che dovrà essere pronta per ripartire, con tutte le carte in regola. Poi, in concreto, questo ponte è molto importante per la Liguria, per i porti di Genova e Savona, per il turismo, per tutto quello che dovremmo fare nel prossimo futuro”.

“Abbiamo tenuto aperti anche i cantieri dello Scolmatore del Bisagno, quelli che stanno rifacendo le dighe dei porti danneggiati dalle mareggiate quelli che si stanno occupando di rifare le strade franate a causa del maltempo – prosegue Toti – Insomma, la Liguria non si è fermata e credo che chi può, ovviamente senza trascurare in alcun modo la sicurezza, debba continuare a lavorare, perché lo fa anche per quegli  infermieri che sono arrivati volontari oggi all’aeroporto, lo fa per tutti i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari che ogni giorno rischiano nei nostri ospedali per salvare la vita dei malati. Lo fa per tutti noi e per il nostro futuro”.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2020 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XIV - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!