Home » NEWS FUORI REGIONE » Platinette si dà al canto

Platinette si dà al canto

Milano. Si intitola “Perle coltivate”, il nuovo album di Mauro Coruzzi, alias Platinette, e vede protagonista assoluta la donna, non quella etichettabile come genere ma piuttosto il concetto di ‘femminile’; dunque un’involontaria enciclopedia donna, un percorso “insensato” dove le canzoni sono simboli di tipologie femminili diverse, tra le più disparate.

“Perle Coltivate” contiene tredici tracce, cover di brani di grandi artiste italiane strettamente legati gli uni agli altri, scelti secondo il criterio ‘insensatez’: “è un privilegio femminile essere insensata”, diceva Marlene Dietrich.

Con Aida Cooper, Platinette canta “Cielo di cristallo”, originariamente interpretata da Anna Oxa.

“É un’Anna Oxa ‘pop’ allo stato puro di metà degli anni ottanta; già star – commenta Platinette – l’abbiamo ‘rifatta’ con lo stile delle cantanti che mi piacevano allora, come Mary Wilson e Tracy Ulmann”.

“La mia più bella canzone d’amore” della Rettore ed é cantata con Dontonella.

“Tra le tante di Donatella, un piccolo capolavoro di scrittura dei sentimenti, abilità che le va riconosciuta: quella di essere una formidabile autrice di testi”, ha detto Platinette.

“Io e mio padre” é il brano di Grazia Di Michele che Platinette interpreta con la stessa cantautrice.

“Ecco, tutti diranno, qui c’è l’ombra di Maria De Filippi – confida Platinette – “l’insegnante” Grazia è dapprima cantautrice e nel suo repertorio c’è questa ‘perla’ e, avendola sempre amata, ho avuto più coraggio nel chiederle di cantarla con me”.

”Aprite le finestre” é cantata con Giuni Russo.

“Giuni era un’amica vera e tutto l’album è dedicato a lei – riflette Platinette –  Questa canzone è diventata un martello dance per ricordare quanto Giuni fosse allegra e spiritosa e il duetto virtuale è solo l’accostamento di talento e totale assenza del medesimo, ma lei, ovunque si trovi, regge benissimo”.

“Dimmi” era cantata da Orietta Berti che naturalmente è presente nel duetto.

“Orietta è la numero uno della nativa musica popolare, è la più intonata e questa canzone ha un ritornello da vera star – fa notare Platinette – L’ho pensata come una ‘Tears on my pillow’ in versione Kylie Minogue, la canzone da drive-in, ma anche quella pericolosa negli acuti e infatti li fa tutti Orietta”.

É presente anche “Sciocca” di Caterina Caselli.

“Ho incontrato Caterina Caselli all’ultimo Sanremo e le ho detto del progetto e della sua canzone – ha sottolineato – Lei ha riso e mi ha confessato che non ce la faceva a dire ‘sciocca’ ma che le veniva ‘siocca’: siamo emiliani e l’ho rifatta così, con la ‘s’ che scivola, su un medio tempo che dal reggae va al madison in un batter d’occhio”.

Il cd comprende anche “L’angelo necessario” di Virginiana Miller, “Dopo la tempesta” di Marcella Bella, “Mi cercherai” di Iva Zanicchi, “Tra le canne di bambù” di Betty Curtis, “La gente e me” di Ornella Vanoni, “Io ho te” di Mina, l’inedito “Pazza” con Gennaro Cosmo. Parlato e la ghost track “La bomba bionda” in chiusura.

Mauro Coruzzi Platinette è ritratto sulla ‘cover’ in una posa sexy ma con il corpo di una modella.
(Franco Gigante)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!