Home » BACHECA WEB, SAVONA » Pesca nel lago di Osiglia

Pesca nel lago di Osiglia

Savona. La Protezione Animali savonese esprime viva perplessità sul ripopolamento con femmine di trota iridea nel lago di Osiglia  da parte di Tirreno Power, in base ad “obblighi ittiogenici” previsti da un disciplinare del lontano 1942. Il lago è stato infatti dichiarato sito di importanza comunitaria ed in tali aree la legge (articolo12, comma 3 del DPR 8.09.97 n° 357 e modifiche successive) parla chiaro: “Sono vietate la reintroduzione, l’introduzione ed il ripopolamento in natura di specie e popolazioni non autoctone”.

L’Enpa chiederà quindi alla Provincia di bloccare le immissioni, non ritenendo sufficiente limitare al rilascio di sole femmine (chi controllerà?) il rispetto della legge.

Per l’Enpa occorrerebbe invece utilizzare meglio i soldi di Tirreno Power e puntare ad una diversa valorizzazione del lago, che favorisca l’osservazione e non la cattura della preziosa fauna ittica, che non dovrebbe essere “inquinata” da poveri animali d’allevamento “pronta pesca”; e in superficie attività pacifiche ed ecologiche già in parte praticate: nuoto libero e snorkellig, canottaggio e kajak; percorsi attrezzati per escursionisti lungo le sponde e sulle alture circostanti e trattorie tipiche con le buonissime (e molto spesso vegetariane) specialità gastronomiche locali.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!