Home » NEWS FUORI REGIONE » Partita la Fiera del Mare Blu. Piace la sagra del pesce fritto ed il caciocavallo ‘impiccato’

Partita la Fiera del Mare Blu. Piace la sagra del pesce fritto ed il caciocavallo ‘impiccato’

Marina di Ginosa (Ta). Non più, come nelle passate edizioni, due hostess, bensì due alberi d’ulivo, posti all’ingresso, a dare, quest’anno, il benvenuto ai visitatori della 5^ edizione della Fiera del Mare Blu, a Marina di Ginosa. L’altra sera, taglio del nastro, alla presenza del sindaco Vito De Palma, dell’assessore al Turismo Leonardo Galante e del presidente dell’evento Francesco Giannino.

Nuova, la location: la Fiera, dall’area esterna e dalla palestra della scuola “R. Leone”, che l’avevano ospitata lo scorso anno, è tornata nell’ex Piazza Eventi, oggi Piazza della Croce Rossa Italiana. Un luogo, questo, che ben si presta ad una migliore organizzazione fieristica, garantendo, tra l’altro, nei dintorni, una più ampia disponibilità di parcheggi per i visitatori.

Presenti diverse regioni dell’Italia, Puglia, Campania, Lazio, Umbria, Veneto, Basilicata, Calabria, Trentino ed Abruzzo, che hanno messo in vetrina le proprie produzioni artigianali, enogastronomiche, ma non solo. Anche una sagra delle orecchiette, tipicamente pugliesi. Si replica il 2 e 3 agosto.

Tra le novità, anche uno stand tutto dedicato al caciocavallo impiccato. La sua bontà, così come spiegato da chi lo propone, Nicola Maranga dalla Campania, deriva dal fatto di essere prodotto con il latte della vacca podolica, che fa al massimo due litri e mezzo di latte al giorno. Per fare il caciocavallo, ne servono undici litri. Come gustarlo in fiera, ma non solo? Viene appeso o “impiccato” su dei carboni ardenti. La parte sottostante si scioglie e viene spalmata su una bruschetta, ricavata da un panetto di 15 – 20 chili, condita con olio d’oliva ed una buona fetta di pancetta affumicata o di mortadella, anch’essa riscaldata per qualche istante sulla brace. Una prelibatezza molto genuina, tutta da gustare, proposta, per la prima volta nella Fiera del Mare Blu di Marina di Ginosa, da Nicola e dalla “Premium Sapori” di Conza della Campania, in provincia di Avellino.

Spazio anche ultime novità dell’arredo casa e giardino, della tecnologia, del commercio, del turismo e dell’agricoltura. Attenzione riservata anche alla promozione delle bellezze di Ginosa e Marina di Ginosa, dal mare alle gravine, con tanto di materiale illustrativo ed informativo.

Tutti i giorni, a disposizione dei visitatori, primi piatti, arrosto e pesce fritto, che, anche quest’anno, pare essere gradito dai turisti, che alloggiano nella rinomata località delle sedici Bandiere Blu.

Venerdì, 1° agosto, poi, dalle ore 20,30, a grande richiesta, ritorna la “Mostra Canina Bau Bau”, alla sua 2^ edizione: in passerella, sempre nel contesto della fiera, gli amici a quattro zampe. Iscrizioni aperte sino al 31 luglio. Sono già un centinaio i cani in lista. La Fiera resterà aperta tutti i giorni sino al 3 agosto, con ingresso gratuito. Orario al pubblico, dalle 18 alle 24.

Nelle foto, momento inaugurale e specialità del caciocavallo impiccato

(Maria Florenzio)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!