Home » MUSICA » Parole e musica. Giancarlo Passarella incanta con il suo format radio “Il re del gancio”. Ecco le puntate dal 28 gennaio al 1 febbraio

Parole e musica. Giancarlo Passarella incanta con il suo format radio “Il re del gancio”. Ecco le puntate dal 28 gennaio al 1 febbraio

Firenze. Chi ha ascoltato una volta il format radio Il Re del Gancio”, non se lo perde più. Ve lo segnaliamo come facciamo ormai da tanto tempo, perché ascoltare una buona melodia fa sempre bene, anche in periodo di “crisi”, e ogni settimana Giancarlo Passarella incanta con questo suo programma, da lui stesso ideato e prodotto, che propone giornalmente, dal lunedì al venerdì, con brani interpretati da big e giovani artisti che pone sullo stesso piano. Diversi giovani di oggi, sono/saranno infatti, gli artisti di domani. Passarella propone la loro musica contribuendo al loro successo. Un aiuto davvero concreto che offre anche alle piccole radio, che hanno problemi di sopravvivenza. A loro, se lo richiedono, spedisce gratuitamente il format, registrato negli studi fiorentini di Musikalmente  con l’ottima regia di Ben Frassinelli e con l’oculata supervisione di GianMarco Colzi. Come sappiamo, storicamente Giancarlo Passarella è stato il primo talent scout radiofonico. Basta ricordare che nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno programmava brani tratti da demo su cassetta, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi.

Lunedì 28 gennaio Giancarlo Passarella ci fa ascoltare come primo brano è la leggendaria “Mas Che Nada” di Sergio Mendes & Black Eyed Peas, portata al successo planetario nel 1966 nonostante fosse stata scritta tre anni prima da Jorge Ben: Sergio Mendes (è stato a Milano la scorsa estate) ha continuato a mietere successi anche negli anni successivi con il suo personalissimo stile contaminato da bossa nova, jazz, samba e pop. Divertente anche il testo utilizzato… “Meglio che niente / i Black Eyed Peas sono arrivati / per rendere tutto più infuocato / noi battiamo per coloro che iniziano la festa / bollendo come lava / come lava, riscalda come una sauna…”.

Il secondo brano è “Jonathan” degli Algebra, band beneventana nata nel periodo buio del rock progressive degli anni Ottanta, anticipò tra alti e bassi, scioglimenti e riunioni la rinascita del neoprogressive. Ai componenti della prima ora, il cantante-chitarrista Mario Giammetti ed il tastierista Rino Pastore, si sono aggiunti il batterista Francesco Ciani, la sassofonista Maria Giammetti sorella di Mario, il fisarmonicista Roberto Polcino. Il disco ospita le voci di due esponenti del progressive italiano degli anni ’70 come Aldo Tagliapietra (Le Orme) e Lino Vairetti (Osanna), più il cantautore Goran Kuzminac e il rocker Graziano Romani. Suonano anche John e Steve Hackett, chitarrista dei Genesis…


Primo brano di martedì 29 gennaio è “Tanto”(3) di Jovanotti (”Tanto tanto tanto”). E’ il primo singolo estratto dall’album “Buon Sangue” (2005), prodotto dal dj Stefano Fontana (noto anche come Stylophonic). …Rido di me, di te, di tutto ciò che di mortale c’è e che mi piace tanto tanto tanto tanto tanto…”. Jovanotti in concerto negli stadi la prossima estate (Backup Tour – Lorenzo negli stadi 2013).

Il secondo brano s’intitola “Electro-Gitanus-Polka” di A Toy’s Orchestra, gruppo musicale di musica pop rock, formatosi nell’estate del 1998 ad Agropoli in Campania. Tratto dal primo cd della band di Enzo Moretto: si tratta di “Job” (siamo nel 2001), un disco furbo oltre che intelligente, irriverente, creativo, vitale, divertente e toccante. “An Introduction to…”  è il loro nuovo cd.  Formazione: Enzo Moretto (voce, chitarra, tastiere, synth), Ilaria D’Angelis  (voce, basso, synth, tastiere) e Raffaele Benevento (basso, chitarra, voce) presenti dal 1998; Andrea Perillo (batteria) dal 2005; componenti live D.M. (piano, synth, percussioni), Marco Scarabel (basso, percussioni), Paolo Iocca  (chitarra, piano, tamburello) e  Beatrice Antolini (percussioni, sassofono, synth, basso).

Mercoledì 30 gennaio come primo brano da ascoltare “Roxanne” di Sting / Police. E’ la storia di una prostituta, magicamente raccontata con passione in concerto a Milano nel 1991. Anche se nel repertorio storico dei Police, è una delle canzoni più apprezzate da Sting quando si esibisce da solista.

Secondo brano: è “Psiche” degli Ikara di Catania. Luca Correnti qualche anno fa suonava solo la chitarra, perchè a cantare negli Ikara c’era Cosimo Di Guardo: con loro due anche Valeria Caudullo e Michele Pantino che hanno sviluppato un  interessante grunge. “Emozioni Distorte” è uno di quei demo che non sono diventati un cd vero.

“Here it comes again” di Melanie C  è il primo brano di giovedì 31 gennaio.  E’ il primo singolo tratto dall’omonimo album (il secondo dell’ex Spice Girls). Pubblicato il 24 febbraio 2003 raggiunse presto la Top 10 inglese, ma anche in quelle degli altri paesi si comportò abbastanza bene.

Il secondo brano è “Monday Morning” dei The Vox di Ancona (Manuel Rubini, voce/chitarra; Christian Rubini, chitarra solista; Paolo Fioretti, basso; Emanuele Lucci, batteria). Finalisti con questo brano del festival “Sotterranea 2007” (si svolge a San Benedetto del Tronto) ripropongono le dolci melodie un pò beat dei primi anni ’60 inglesi, partendo ovviamente dalla lezione degli intramontabili Beatle.

“In the Shadow” e “Neve d’Estate” sono i due brani in scaletta venerdì 1 febbraio.

Il primo brano, “In the Shadow”, è dei The Rasmus, gruppo musicale rock finlandese. La storia dei The Rasmus inizia nel 1994 ad Helsinki e qui sono nel loro momento di maggiore successo: dal vivo hanno un tiro veramente forte e bisogna riconoscere che il loro zoccolo duro è fatto di fans molto passionali. Nella loro carriera hanno venduto più di 4,5 milioni di copie e hanno ottenuto cinque dischi di platino e otto dischi d’oro.

Il secondo, e ultimo brano in scaletta, è “Neve d’Estate” dei Zibba e Almalibre di Savona.

La band ha pubblicato nel 2007 il cd “Senza Smettere di Far Rumore” (Divinazione / Terzo Millennio) con undici canzoni, undici modi per raccontare un mondo che parla dritto al cuore della gente. Il loro nome sembra una sigla che può appartenere ad una band reggae ed invece Zibba collabora con Tiromancino, Eugenio Finardi ed altri.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Algebra, A Toy’s Orchestra, Ikara, The Vox e Zibba e Almalibre nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.


Nelle foto:

Giancarlo Passarella improbabile cantate…; Steve Hachett, chitarrista dei Genesis, sul Magazine Dusk; copertina album di Melanie C., ex Spice Girls.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!