Home » NEWS FUORI REGIONE » Parere sfavorevole del Comune di Massafra alla realizzazione di un impianto di essiccamento e recupero energetico dei fanghi

Parere sfavorevole del Comune di Massafra alla realizzazione di un impianto di essiccamento e recupero energetico dei fanghi

Massafra. Il sindaco Fabrizio Quarto, in occasione della Conferenza dei Servizi, convocata dalla Provincia di Taranto al fine di esaminare l’istanza di VIA/AIA per la realizzazione di un Impianto di Essiccamento e Recupero Energetico dei Fanghi in Agro di Massafra, ha espresso, per conto del Comune da lui rappresentato, il PARERE SFAVOREVOLE alla realizzazione del suddetto impianto.

Sempre Quarto ha depositato la delibera di Giunta comunale n. 113 del 26 maggio 2017 con la quale, oltre ad esprimere e motivare il citato parere sfavorevole, ha chiesto alla Provincia di Taranto, quale Ente titolare della competenza amministrativa sull’espletamento della procedura VIA-AIA, di far rispettare le prescrizioni del Vigente Piano di Gestione dei Rifiuti Speciali che invitano a non realizzare nuovi impianti in prossimità di quelli già esistenti, al fine di poter distinguere e individuare il responsabile di un eventuale fenomeno di inquinamento e assicurare un’elevata protezione dell’ambiente e controlli efficaci nel rispetto del principio comunitario “chi inquina paga”. Il sindaco Quarto ha ricordato come la Regione Puglia, con delibera del 3 agosto 2012, individuava, per il territorio di Taranto e provincia, “l’interesse alla diminuzione dei carichi inquinanti quale interesse pubblico prevalente, anche in considerazione del generale principio di precauzione”.

In sede di conferenza il sindaco Quarto, preso atto dell’assenza di ARPA Puglia e considerata l’importanza dell’argomento in trattazione, ha chiesto un rinvio e la fissazione di una nuova seduta della conferenza medesima, successivamente stabilita per il 4 luglio 2017, auspicando il deposito preventivo del parere dell’ARPA Puglia e la presenza dei rappresentanti della stessa agenzia.

Il sindaco, sempre in tema “ambientale”, ha anche ricordato di aver già inviato una nota al presidente della Provincia di Taranto, affinché siano riesaminate e riconsiderate le autorizzazioni concesse alla società Appia Energy per la realizzazione della seconda linea di ampliamento della centrale termoelettrica sita nell’area di Massafra e che il Consiglio comunale, in data 22 novembre 2016, ha ribadito la sua contrarietà alla realizzazione di impianti nel territorio che potranno produrre emissioni insalubri.

Infine – conclude il sindaco Quarto – è imminente la definizione di un “Osservatorio”, in cui coinvolgere associazioni e imprese interessate, proprio per individuare monitoraggi e scelte tecniche oggi disponibili, nel prioritario interesse alla tutela della Salute dei cittadini.
(A.N.F.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!