Home » NEWS FUORI REGIONE » Palagianello. Il Comune premia gli studenti più meritevoli e consegna la Costituzione ai 18enni

Palagianello. Il Comune premia gli studenti più meritevoli e consegna la Costituzione ai 18enni

Palagianello (Ta). La cerimonia di consegna della Costituzione ai 18enni del 2014, presso il Castello “Stella Caracciolo”, è stata la prima uscita ufficiale dell’Amministrazione Comunale, dopo la prematura scomparsa, a soli 37 anni, del consigliere comunale Katia Stasolla.

Così, il sindaco Michele Labalestra l’ha voluta ricordare, invitando i presenti ad osservare un minuto di silenzio, prima che la cerimonia, presentata da Nicla Pastore, prendesse inizio. E l’ha ricordata ancora, alla fine dei festeggiamenti, questa volta, però, senza riuscire a trattenere le lacrime.

Per l’occasione, nell’aula consiliare, oltre al primo cittadino, c’erano anche Adelaide Galante, assessore alle Politiche Giovanili, il vicesindaco Maria Rosaria Borracci e la responsabile dell’Ufficio Cultura e Spettacoli Carmela Barbitta.

E’ stato un momento celebrativo delle intelligenze e delle “giovani” eccellenze del territorio, che, si ripete, puntualmente, ogni anno, dal 2008.

Sono stati novantuno i ragazzi, che, per aver raggiunto la maggiore età nel 2014, hanno ricevuto in dono la Costituzione Italiana. ‹‹Un testo – ha spiegato il sindaco Labalestra – che è la fonte principale del diritto della Repubblica Italiana. E’ la Magna Charta Libertatum del nostro paese, che, in ben 139 articoli, fissa i doveri ed i diritti di ogni cittadino. Conoscerne i contenuti, aiuta ad essere più consapevoli e coscienti di quello che deve essere il ruolo di ogni cittadino nella società››.

Durante la stessa cerimonia, l’Amministrazione Comunale ha voluto anche omaggiare, con una pergamena ed una litografia, in cui viene riprodotta la gravina di Palagianello, i tredici neolaureati del 2014 ed i tre diplomati con 100, presso il liceo scientifico “A. Einstein” di Mottola ovvero Adriana Aloisio, Sabrina Magistro e Giovanni Portararo.

‹‹Per i neolaureati si apre una nuova pagina: quella di cercare un impiego – ha sottolineato l’assessore Adelaide Galante -. Non sarà facile, ma occorrerà tenere sempre accesa la fiamma della speranza. Lo studio è una componente della cultura, nella quale bisogna perseverare per se stessi e per la società, in cui viviamo. La bravura va premiata, a dimostrazione che la meritocrazia esiste ancora››.

‹‹La cultura è un patrimonio importante – ha aggiunto il vicesindaco Maria Rosaria Borracci – su cui investire. Con lo studio si diventa liberi di ragionare con la propria mente. Lo studio è sinonimo di crescita, di sviluppo individuale e collettivo››.

Dodici, poi, gli studenti licenziati dalla scuola media “Marconi” con 10 e lode, ai quali è stato consegnato il Dizionario della Lingua Italiana, unitamente ad una pergamena. Un omaggio anche per il M° Rocco Cetera (clarinetto) e Francesco Cetera (marimba), per l’impegno profuso nel settore musicale.

Nella foto, un momento della cerimonia
(Maria Florenzio)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!