Home » NEWS FUORI REGIONE » Padova, Concorso Internazionale ‘Vedere Oltre’: tutti i premiati

Padova, Concorso Internazionale ‘Vedere Oltre’: tutti i premiati

Il giorno 27 settembre scorso ha avuto luogo a Padova, nel Palazzo della Gran Guardia, in Piazza dei Signori, la Cerimonia di premiazione del Concorso Internazionale “Vedere Oltre”.

Il Premio è stato organizzato dall’Università degli Studi di Padova con il Master Death studies e il Dipartimento FISPPA (Filosofia Sociologia Pedagogia e Psicologia applicata)-

Il tema del concorso è delicato, oggetto di studi e di congressi internazionali -  la cerimonia di premiazione si è svolta peraltro nel corso di questi convegni – si tratta dei processi culturali legati alla fine della vita, intesa come momento particolare affrontato da ogni essere vivente. L’evento ha avuto il patrocinio della Federazione Cure Palliative.

Il congresso si è tenuto dal 25 al 28 settembre, hanno partecipato studiosi di tutto di tutto il mondo, l’intento è quello di esorcizzare la paura di fronte ad una circostanza dalla quale ogni essere umano si sente angosciato, perché nell’ortodossia popolare ha sempre rappresentato la fine di tutto, il black out totale della luce e della vita ad essa strettamente legata.

Jeroen  Vaes, che ha conseguito il dottorato di ricerca in Psicologia Sociale in Belgio, svolge ora la sua attività di ricercatore all’Università di Padova, e si sta occupando di studi legati al terrore insito in ogni individuo nei confronti della fine della propria esistenza. Questi studiosi mirano a recuperare sul piano individuale, psicologico e sociale, il valore di un evento del quale si prende coscienza fin dall’infanzia, ma si tenta di rimuovere, permettendo che la paura e il senso d’impotenza creino spazi inconsci in qualche modo deleteri, dannosi nel momento in cui si dovrà affrontare il momento più temuto, ossia quello della fine.

Gli studi sono finalizzati a rendere ogni persona più consapevole, a guardare in faccia la paura e a renderla più innocua, del resto per rendere ogni timore conscio e inconscio meno insidioso è necessario affrontarlo, questo è uno dei principi della psicologia. Gli studi del ricercatore belga, mirano infatti a gestire il terrore – Terror Management Theory – a dargli un senso più umano e meno aggressivo di quanto lo stesso soggetto sia convinto al riguardo.

In quest’atmosfera di positività si sono svolti gli incontri tra studiosi e ricercatori, in una delle grandi sale del Palazzo della Gran Guardia, sontuoso edificio rinascimentale, situato in piazza dei Signori, a Padova, in un contesto di grandi bellezze artistiche e architettoniche. E sempre in questa sala si è svolta la Cerimonia di Premiazione legata agli studi in corso durante il congresso.

Il Premio letterario ispirato pertanto al tema della ‘end of life’, comprendeva una sezione dedicata alla Fotografia, e pregevoli sono stati infatti i lavori presentati al concorso.

Questi gli obiettivi del Premio:

“Vedere oltre” significa esplorare i processi culturali  del morire e delle rappresentazioni di morte, manifestando i diversi modi con cui l’Uomo  interpreta la vita e la sua conclusione, la malattia, l’assistenza al morente e le diverse espressioni della spiritualità. È richiesto ai concorrenti di esprimere i tanti diversi approcci al sacro nei termini di laicità, spiritualità, religiosità..”

I testi potevano essere redatti in Italiano o in Inglese, e il concorso prevedeva 3 sezioni:

Poesia, Narrativa, Fotografia.

Direttrice generale del Premio è Ines Testoni, docente del Dipartimento di Psicologia applicata dell’Università di Padova.

La Giuria etica e quella ‘tecnica’ – era formata da alti esponenti del mondo della cultura:

Guidalberto Bormolini, Hafez Haidar, David Meghnagi, Silvio Riondato

Componenti della Giuria per le sezioni A – Poesia, B – Racconto, C – Libro edito:

  • Presidente: Roberto Mestrone.
  • Maddalena Capalbi, Deborah Coron, Michele Cortelazzo, Flavio Ermini, Giovanna Gelmi, Carla Menaldo, Toni Toniato, Armando Torno, Alessia Zielo.

Componenti della Giuria per la sezione D – Fotografia:

  • Presidente: Franco Carlisi.
  • Alberto Giovanni Biuso, Amedeo Boros, Saverio Ciarcia, Piera Cavalieri, Annarita Curcio, Antonella Monzoni, Pierre André Podbielski, Paolo Porto, Giusy Randazzo, Tano Siracusa, Daniela Trunfio.

Con l’Università di Padova ha collaborato attivamente lo staff culturale del Circolo Iplac, sempre presente quando si tratta di grandi temi ed eventi, e anche qui i collaboratori del Circolo hanno svolto una notevole opera di coordinamento nel corso dei lavori, con la consueta efficienza.

Erano presenti Autorità istituzionali e accademiche.

La seguente è la graduatoria finale del Concorso:

Sezione A – Poesia

  • 1° class.: Umberto Vicaretti (Roma): Fu lungo il giorno
  • 2° class.: Rodolfo Vettorello (Milano): Quando si muore a tutte le memorie
  • 3° class.: Sandro Angelucci (Rieti): Se d’eternità è lecito parlare
  • Premio della Critica “Nuova Tribuna Letteraria”: Carmelo Consoli (Firenze): Da questo cielo infiniti sorrisi
  • Finalisti (in ordine alfabetico): Franco Campegiani (Marino – RM): Trialità; Maurizio Donte (Pornassio – IM): Tra fili di trasparente vetro; Lucia Fornaini (Fiorenzuola D’Arda –PC): Angelo della morte; Marco Giovanni Maggi (Castelnuovo Scrivia –AL): Adesso; Dario Marelli (Seregno –MB): Trascolorando; Nadia Mogini (Ancona): Presenza oltre; Patrizia Stefanelli (Itri – LT): Allegoria; Vittorio Verducci (Notaresco – TE): Oltre la morte; Roberto Zaniolo (Villa Del Conte – PD): Oltre il tempo.

Sezione B – Racconto

  • 1° class: Claudio Fiorentini (Roma): Dissoluzione
  • 2° class.: Virginia Murru (Girasole – OG): Sfidando il limite
  • 3° class.: Loredana Marano (Cervignano del Friuli –UD): Il ritorno
  • Premio Speciale “Pegasus”: Rosaria Pepe (Napoli): Malgrado
  • Premio Speciale della Giuria: Jacopo Giorgi (Geneve –Svizzera): Riflessi di un dolce altrove
  • Finalisti (in ordine alfabetico): Loredana D’Alfonso (Roma): Il commiato; Vanes Ferlini (Imola –BO): Diario intimo; Sanzio Gamberini (Monterenzio –BO): Il seme; Maddalena Leali (Genova): Cioccolata; Sonia Mistrorigo (Vicenza): L’attesa; Giuliana Moro (Limena -PD): Nel nome del padre; Rossana Nizzola (Mazzara del Vallo –TP): Sono con te; Egidio Timpone (Spinea –VE): Il bacio della morte.

Sezione C – Libro

Sezione C1 – Libro di poesia

  • 1° class.: Laura Liberale (Vigodarzere – PD): Ballabile terreo
  • 2° class.: Carla Baroni (Ferrara): Rose di luce
  • 3° class.: Adriana Pedicini (Benevento): Sazia di luce
  • Finalisti (in ordine alfabetico): Natino Lucente (Cosenza): Il canto di un sosia; Michela Zanarella (Roma): L’estetica dell’oltre; Stefano Zangheri (Montevarchi –AR): Kalos agathos.

Sezione C2 – Libro di prosa

  • 1° class.: Piero Pasini (Venezia): Venezia in gramaglie
  • 2° class.: Tiziana Sartorati (Padova): E sono tuo padre
  • Premio Speciale per la divulgazione scientifica: Cristina Endrizzi (Mede –PV): Il corpo psichico: il linguaggio dei malati prossimi al morire
  • Premio Speciale “Priamo-Memorial Marilena”: Ramona Corrado (Sedico –BL): Un golfino blu racconta
  • Finalisti (in ordine alfabetico): Antonio Bloise (Treviso): L’ultimo viaggio; Maria Angela Cavalli (Colorno –PR): Una canzone per Castor; Susanna Fois (Monserrato –CA): La Porta celeste; Adriana Di Salvo: Il lutto: un’esperienza della vita.


  • Premio della Critica “ANTEREM”: Laura Liberale (Vigodarzere – PD)

Sez. D Fotografia (partecipanti alla mostra di fotografia)

  • 1° class.: Giancarlo Rado (Treviso): Gli affetti, Il commiato; Il conforto; L’attesa; La consapevolezza
  • Finalisti: (partecipano alla mostra di fotografia in ordine alfabetico):
  • Silvia Bonari (Pisa): Inferno, paradiso, purgatorio; Il nulla
  • Mirella Baietti (Milano): La normalità della morte Kathmandu; Le due sponde Kathmandu; Tau-Tau a guardia delle tombe Tana Toraja
  • Cristiano Belotti (Piazzola sull’Oglio – BS) Amoroso pianto e Mors et fugacem persequitur virum (+copertine antologia); Profondo silenzio
  • Dani Brus (Padova): Om; Oltre
  • Andrea Chianese (Firenze): Atto di fede; Vademecum; Vita mia
  • Sara Galli (Como): Ancora con noi; Anima esce
  • Irene Giolo (Rovigo): La rabbia non potrà mai cancellare il bene che provo per te; Riflessioni; Sulla strada dell’Aldilà, insieme e per l’Eternità (+antologia)
  • Fabrizio Monreale (Bagnaria Arsa – Udine): Chi resta
  • Alessandra Modotti (Bagnaria Arsa – UD): Chi se ne va; Lutto
  • Mario Prontera (Casarano – LE): Senza titolo; Ad Alda Merini; Del solito amore
  • Valeria Revello (Nichelino-TO): Limbo; Assenza, Fiume del Limbo (+antologia)
  • Anna Rizzo, Chiara Tebaldi e Micol Zuppello (Bologna): Selezione materiale inizi Novecento; Collezione di crani di località sarde, di inizio Novecento; Reperti decontestualizzati
  • Massimo Santinello (Padova): Pax 02; Pax 03; Pax 04
  • Ezio Sartori (Roma): Endolifestartoflife, colture culture diverse
  • Alberto Tretti (Cadoneghe –PD): L180-78_02; L180-78_04; L180-78_05
  • Antonio Visaggio (Gravina di Puglia –BA): The mournful cry of the wind 01 e 02 (+antologia)
  • Roberta Wilde (Gorizia): Doomsday; Peaceful; Fallen
    (V.M.)




Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!