Home » IMPERIA, NEWS, PRIMO PIANO » Operazione Rolex: arrestato latitante alla frontiera di Ventimiglia

Operazione Rolex: arrestato latitante alla frontiera di Ventimiglia

Ventimiglia. Il 4 giugno, alle ore 18, al termine di una complessa attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, al confine italo-francese di Ventimiglia (IM), personale delle Squadre Mobili di Imperia, Reggio Calabria, Milano e Genova, ha tratto in arresto C.A.A. (cl.’79), in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. di Reggio Calabria, a conclusione di un’articolata attività di indagine che complessivamente aveva portato all’arresto di undici soggetti (Operazione Rolex) facenti parte di un’associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti e rapine compiuti in Reggio Calabria e Milazzo (ME), ai danni di gioiellerie, e dell’agenzia nr. 1 della BNL, sita in Reggio Calabria in Via Cardinale Portanova.

Nello specifico l’A.A. ricopriva, unitamente a A.S., persona già precedentemente tratta in arresto, la posizione di capo, promotore e coordinatore del predetto sodalizio criminale. Al contempo si era reso responsabile, unitamente ad altri sodali, anch’essi precedentemente tratti in arresto, delle rapine in danno della gioielleria “Versace”, con sede in Reggio Calabria, fatto avvenuto il 5 febbraio 2011, e di quella in danno della gioielleria “Nicosia”, con sede in Milazzo (ME), fatto commesso il 12 febbraio 2011.

Entrambe le rapine sono state perpetrate con l’uso di armi acquistate illegalmente dall’A.D. e che lo stesso deteneva materialmente presso altri sodali, anch’essi già tratti in arresto.

Le attività investigative avviate subito dopo la sua irreperibilità, hanno consentito di acclarare che l’A.A. aveva trovato rifugio in Santo Domingo, dove ha trascorso gli ultimi sei mesi. Martedì scorso, rientrato da quella località, l’A.A. faceva dapprima scalo a Bruxelles e, con altro volo, atterrava presso l’aeroporto di Nizza, dove veniva prelevato dal padre, G.A.A., recatosi in territorio francese a bordo di autovettura noleggiata a Milano. La predisposizione di adeguati posti di osservazione e controllo lungo il valico di Ventimiglia, consentivano, agli operatori della polizia delle diverse Squadre Mobili coinvolte, di bloccare l’autovettura con a bordo il latitante e di trarlo in arresto.
(C.S.)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!