Home » ARTE » Omaggio di Albissola Marina al grande Saba Telli

Omaggio di Albissola Marina al grande Saba Telli

Albissola Marina. Grande attesa ad Albissola Marina per la mostra antologica dedicata ad Antonio Sabatelli, in arte Saba Telli, che verrà inaugurata venerdì 2 dicembre (alle ore 18) alla Galleria SIGNORI ARTE, in Corso Bigliati, 26.

Si tratta- spiega lo scrittore Armando D’Amaro, noto collezionista- di una mostra antologica da Signori Arte di un artista di valore assoluto, organizzata da uno dei pochi giovani che affrontano il mondo dell’arte con passione. Sabatelli infatti è stato uno dei più validi artisti liguri degli anni 50 e 60 e solo in questi ultimi tempi se ne sta giustamente rivalutando ampiamente ed adeguatamente la grandezza”.

L’esposizione, che comprende opere su tela, ceramica e carta riprodotte, su ampio catalogo, disponibile in galleria, sarà visitabile fino al 21 gennaio, dal lunedì a sabato, dalle ore 10 e 30 alle 12 e 30 e dalle 16 alle 19 e 30.

Ho puntato- spiega il gallerista Alessandro Signori- in realtà, più come appassionato che come mercante, fin dall’ inizio su Antonio Sabatelli vincente. Come avrei potuto non innamorarmi di opere trasudanti lo spirito, tanto onirico quanto poliedrico, di questo vero artista. Il cavallo, usando forse una un po’ irrispettosa metafora, mi ha dato solo soddisfazioni: certo un po’ inquieto e scontroso, ma purosangue vincente. Ritengo infatti Antonio Sabatelli uno degli artisti più rappresentativi degli anni ruggenti di Albissola. Nessuno seppe infatti come lui rappresentare, dosando genialmente forme e colori, i più svariati temi d’ attualità filtrandoli attraverso una profonda vena ironica”.

Antonio Sabatelli era nato ad Albisola nel 1921. Pittore, scultore e ceramista di indiscusso valore è considerato una delle figure più interessanti del panorama artistico ligure negli anni Cinquanta e Sessanta. Allievo di Luigi Spazzapan, si trasferì da Torino a Parigi per frequentare i cenacoli di artisti e letterati della capitale ed insegnare ceramica all’Istituto Italiano di Cultura parigino. Di grande importanza sono stati per la sua formazione i viaggi in Oriente, Cina ed India in particolare. Al ritorno ad Albissola Marina Sabatelli inizia una proficua collaborazione con la manifattura del Bianco e le ceramiche Isola di Tonino Tortarolo.

Nel 1963 venne selezionato tra i venti artisti ceramisti che avrebbero dovuto realizzare il celebre Lungomare degli Artisti. Ha poi collaborato con i forni della manifattura Ceramiche San Giorgio e le Ceramiche Viglietti. Nel 1969 ha fondato ad Albisola, in via dell’ Oratorio, insieme a Tonino Tortarolo ed Angelo Germano, la celebre “fornogalleria – La Ruota”. Fu proprio qui che, sotto la sua supervisione, vennero realizzati i celebri monotipi d’artista. In questa galleria hanno esposto artisti e ceramisti di livello internazionale. Dal carattere chiuso e schivo, proprio nel momento di maggior successo, Saba Telli, a soli 45 anni, decise di ritirarsi a vita privata a Villa Irene ad Albisola Superiore.
(Claudio Almanzi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!