Home » NEWS FUORI REGIONE » Oggi S.E.R. Mons. Pietro Maria Fragnelli è stato nominato Vescovo della diocesi di Trapani

Oggi S.E.R. Mons. Pietro Maria Fragnelli è stato nominato Vescovo della diocesi di Trapani

Castellaneta. Il Papa ha nominato Vescovo della diocesi di Trapani S.E.R. Mons. Pietro Maria Fragnelli, trasferendolo dalla sede vescovile di Castellaneta.

L’annuncio è stato comunicato alle ore 12.00 di oggi, martedì 24 settembre, dall’Amministratore Apostolico Alessandro Plotti al clero della diocesi di Trapani, riunito in assemblea presso il Seminario Vescovile, che il Santo Padre Francesco ha nominato Pietro Maria Fragnelli, 61 anni, vescovo di Trapani.

Un annuncio, questo, che certamente, come prevedibile, porterà un pò di tormento nei cuori dei fedeli della nostra diocesi di Castellaneesa

Mons. Fragnelli, attualmente membro della Commissione per la famiglia e vita della Cei, prende il posto del vescovo emerito Francesco Miccichè.

Di seguito riportiamo integralmente il saluto di mons. Pietro Maria Fragnelli alle popolazioni della Diocesi di Castellaneta ed a quelle di Trapani.

Iniziamo con il saluto alle popolazioni della nostra diocesi di Castellaneta.

Nell’Anno della Fede

“Nell’Anno della Fede abbiamo ricevuto molte sorprese. La più grande è stata l’elezione di papa Francesco. Considero anche questa nomina di un pugliese a Vescovo di Trapani come sorpresa dell’Anno della Fede: <Davanti a te, Signore, sono i pensieri del mio cuore> (Salmo 18). Mi consegno totalmente alla volontà del Signore ed esprimo la mia viva gratitudine a papa Francesco, che ha voluto coinvolgermi nel suo progetto globale di rinnovamento della Chiesa con un’attenzione specifica verso le Chiese particolari dell’Italia.
Dico il mio grazie commosso alla Diocesi di Castellaneta, che mi ha amato molto più di quanto potessi desiderare e tanto meno meritare. Dico la mia convinta richiesta di perdono per le volte in cui non sono stato all’altezza delle attese dei fedeli, dei religiosi e dei sacerdoti, dei cittadini e degli immigrati. Soprattutto se ho fatto soffrire qualcuno. Ho cercato di dare cuore, testa e mani per l’opera che il Signore mi aveva affidato: in dono ho ricevuto non solo il rispetto e la collaborazione come Vescovo, ma anche l’aiuto di veri fratelli che hanno cercato con me come diventare autenticamente cristiani nel nostro territorio. Saluto e ringrazio tutte le autorità civili, militari e accademiche dei sette comuni della Diocesi. Saluto e ringrazio le Autorità provinciali e regionali. 
Rivolgo un pensiero grato e fraterno ai Vescovi di Puglia: da loro ho imparato tanto in questi anni. Porto con me la gioia della comunione che abbiamo condiviso. Per l’Arcidiocesi di Taranto e la Diocesi di Oria, a cui sono legato nella medesima Metropolia, dico il mio speciale grazie: a Mons. Santoro e a Mons. Pisanello chiedo un aiuto particolare nella preghiera.
In questo momento penso alle opere non completate e alle tante situazioni di fragilità, che metto fiducioso nelle mani di Dio, Padre Provvidente. Soprattutto penso alle mamme e ai papà, preoccupati per il futuro lavorativo e morale dei figli. A loro, con papa Francesco, rivolgo il mio invito: “Non lasciatevi rubare la speranza”. Avrei voluto essere più efficiente nell’aiutarvi a risolvere i vari problemi; spero di essere riuscito, almeno in parte, a rafforzare la vostra speranza umana e cristiana. Avanti con fiducia, nella forza dello Spirito Santo. 
Un pensiero speciale ai miei familiari e a tutti gli amici e le amiche, che mi hanno accompagnato e mi accompagnano con la loro fedeltà, la loro comprensione e preghiera. L’opera che il Padre ha iniziato in noi non viene demolita da questo trasferimento; anzi, misteriosamente e realmente, viene rafforzata. Avanza in un modo che in seguito capiremo sempre meglio. Fidiamoci del Signore e del suo Spirito. Fidiamoci di Maria, Madre della Fiducia.

E a te, cara diocesi di Trapani, cosa posso dire? Ti ho scritto un saluto in cui ti ho aperto il cuore. Sono certo che non solo ci comprenderemo, ma anche ci aiuteremo nel perseguire la giustizia e la pace, la gioia e la santità. Mando un saluto particolare a tutti i confratelli Vescovi della Metropolia e della Regione, chiedendo loro di accogliermi così come sono. 
Oggi consegno un fiore profumato a Maria, Madonna della Luce, che qui veneriamo nell’antica chiesa dell’Assunta. Le ricorderà tutti i figli della Sicilia, specie quelli della mia nuova diocesi: quelli che sono nell’isola e quelli che ne sono usciti per salute o studio, lavoro o vocazioni speciali. Da Maria attendiamo il profumo della zagara come anticipo del “profumo incancellabile di Cristo”.

+ Pietro Maria Fragnelli

Questa, invece, la lettera di mons. Pietro Maria Fragnelli indirizzata ai fedeli della Diocesi di Trapani.

Carissimi,
andremo con gioia alla casa del Signore! In questo momento particolare della vita mia e della Chiesa santa di Trapani, il salmo della liturgia odierna spazza via nubi e timori dal cielo del cuore e lo aiuta a dire sì con fiducia e pienezza.
È gioia potervi dire che da poche settimane sono avvolto dal pensiero di tutti voi, così lontani dalla mia terra pugliese eppure così vicini. 
È gioia pensare che il Vescovo di Roma, papa Francesco – a cui va la mia sincera gratitudine – dà fiducia alle persone e prolunga i suoi gesti sorprendenti, provocandoci alla cultura dell’incontro e invitandoci a ripensare le realtà sociali ed ecclesiali del Sud anche come ponte interregionale di cultura e di fede. 
È gioia sapere che la vocazione della Chiesa di Trapani cammina nel cuore e nella mente, nella volontà operosa e nella gioiosa dedizione di sacerdoti e diaconi, religiosi e religiose, laici, donne, parrocchie, famiglie, aggregazioni, missionari e volontari. Coraggio, fratelli e sorelle! Gesù “s’incammina con noi”, ogni volta che Gli parliamo di chi ha bisogno di aiuto (Luca 7,6).
 Carissimi, ricevo l’eco fiduciosa della vostra fede, antica e giovane insieme, che vuole contagiare con la speranza cristiana tutto il territorio. Mi pare di udire le voci dei bambini e dei ragazzi, degli adolescenti e dei giovani che tornano a scuola in questi giorni. Penso agli sforzi per offrire un servizio migliore pur tra tante difficoltà. Voglio salutare con particolare affetto quanti sono nella sofferenza fisica o spirituale. Coraggio, la luce della fede non viene spenta dalle prove, anzi! Gesù Risorto cammina con noi e ci custodisce in tutte le nostre vie! (cfr. Salmo 91,11)
Saluto con rispetto le Autorità civili e militari, e tutti gli operatori dello sviluppo nelle attività del mare e dell’agricoltura, del turismo e della ricerca innovativa, dei beni culturali e dei beni ambientali. Il Signore Gesù vi dia fortezza d’animo e senso profondo e concreto del bene comune. Desidero mandare un saluto speciale a voi che siete o operate nelle carceri e negli ospedali, nei tribunali e nelle periferie della Città e dei Comuni. Cum omni fiducia!
Carissimi, vengo con la piena consapevolezza delle mie povertà e delle mie debolezze. Ma vengo per amarvi e – ne sono certo – per essere amato. Porto con me il doloroso “strappo” dall’amata Chiesa di Castellaneta, che ho servito come meglio ho potuto e saputo in dieci anni e mezzo. Vivo questo passaggio come una potatura, il cui senso pieno mi sarà noto in cielo. A tutti chiedo una preghiera costante per me e per le persone che in qualsiasi modo il Signore, buon Pastore, ha collegato al mio ministero presbiterale ed episcopale. So che già pregate da tempo per il nuovo Pastore della diocesi trapanese e per il cammino che il Signore vorrà farci fare insieme. 
Maria, stella del mare, sarà Madre di fiducia anche per noi, lei che ha guidato tutti i Santi della terra benedetta della Sicilia. Le chiediamo di donare a tutti “giorni di pace”.
Il mio fraterno e grato saluto all’Amministratore Apostolico Mons. Alessandro Plotti e al Vescovo emerito Mons. Francesco Miccichè. Vi benedico di cuore”.

+ Pietro Maria Fragnelli Vescovo di Trapani

Ai nostri lettori, per quelli che non lo conoscono, o per meglio conoscerlo, riportiamo un suo breve breve profilo biografico.

Nato a Crispiano (provincia e diocesi di Taranto) nel 1952, ha studiato nei seminari minori di Martina Franca e di Taranto; poi è passato a quello maggiore di Molfetta e, successivamente, a quello di Roma. Ha studiato filosofia (laurea alla sapienza di Roma), teologia e Sacra Scrittura (licenza al Pontificio Istituto Biblico). Ordinato sacerdote il 26 giugno 1977, ha completato gli studi e poi, dal 1979 al 1983, ha svolto le mansioni di vicario parrocchiale nella Parrocchia di S. Antonio a Taranto, di assistente diocesano della FUCI e di insegnante di religione al Liceo Classico “Q. Ennio” di Taranto. Negli stessi anni, è stato collaboratore del settimanale diocesano “Nuovo Dialogo”, di cui è divenuto direttore negli anni 1982-1986. Dal 1983 al 1986 gli è stata affidata la Parrocchia di Santissima Croce alla periferia di Taranto, mentre attendeva all’insegnamento della Sacra Scrittura nel Seminario Teologico Regionale in Molfetta. Nel 1987 è stato chiamato a Roma, dove per 9 anni ha prestato la sua opera come Officiale della Sezione per gli Affari Generali della Segreteria di Stato. Nel 1991 è stato nominato padre spirituale del Pontificio Seminario Romano Maggiore, del quale è diventato rettore negli anni 1996-2003. Il 14 febbraio 2003 è stato nominato Vescovo di Castellaneta: ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 29 marzo dal cardinale Camillo Ruini, avendo come co-consacranti l’arcivescovo Benigno Luigi Papa e il vescovo Martino Scarafile.
È autore di un commento al libro biblico del Siracide per la Bibbia Piemme. Ha scritto anche Il deserto fiorirà (editrice Rogate), Alla voce Fiducia (Edizioni Vivere in). In due riprese – nel 2005 e nel 2009 – è stato Amministratore Apostolico della Diocesi di Oria.
In seno alla Conferenza Episcopale Pugliese ha avuto l’incarico di Delegato per il Servizio Regionale di Pastorale Giovanile e di Presidente dell’Istituto Pastorale Pugliese.

Nella foto S.E.R. Mons. Pietro Maria Fragnelli.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!