Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Nuovi appuntamenti dall’11 al 15 marzo con il format radio “Il Re del Gancio” condotto dal super Giancarlo Passarella

Nuovi appuntamenti dall’11 al 15 marzo con il format radio “Il Re del Gancio” condotto dal super Giancarlo Passarella

Firenze. Nuova striscia quotidiana dall’11 al 15 marzo del format radio settimanale “Il Re del Gancio”, scritto e magistralmente condotto da Giancarlo Passarella e dallo stesso registrato alla grande negli studi fiorentini di Musikalmente (regia di Ben Frassinelli e supervisione di GianMarco Colzi), senza chiedere agli artisti alcun contributo. Suo obiettivo è quello di dare spazio ai giovani artisti italiani che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica (ponendoli accanto ai big) e nello steso tempo “aiutare” le piccole radio che faticano a rimanere vive ed alle quali invia del tutto gratuitamente il suo show quotidiano. E dobbiamo dire che sono tante le emittenti intelligenti che lo mettono in programmazione. Un grande professionista Giancarlo Passarella che, come sanno anche i nostri lettori, è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Da ricordare che già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi… Una voce storica dell’emittenza nazionale che oggi raggiunge decine e decine di emittenti italiane ed alcune anche straniere.

Ecco quanto “Il Re del Gancio” propone in questa nuova settimana.

Il primo brano di lunedì 11 marzo è “People from Ibiza” di Sandy Marton. Siamo nel 1984: fu Claudio Cecchetto a incontrarlo due anni prima in una discoteca di Milano. L’anno dopo gli produce il primo singolo “Ok Run” e poi “People From Ibiza”, che arriva al numero uno in Italia e contribuisce al mito della vacanza spagnola.

Il secondo brano in scaletta è “Ferrari” del cantautore, cantastorie, menestrello milanese Vittorio Merlo che tiene particolarmente concerti in Lussemburgo tanto che la stampa l’ha definito “La Voix du Luxembourg”. La sua musica e le sue parole sono una specie di diario di bordo nel quale annotare e descrivere le sue emozioni, preoccupazioni, passioni e i suoi interessi politici e sociali. Il brano in scaletta è tratto dal cd del 2001 intitolato “Ho Sognato Bruno Vespa”.

Martedì 12 marzo come primo brano ascoltiamo “Senza Luce” dei Dik Dik, storico gruppo pop, beat, rock. Prima Dreamers, poi Squali, esordiscono con l’etichetta Ricordi nel 1965. In una lontana intervista, Gary Brooker dei Procol Harum (autore di “A whiter shade of pale”) disse che la versione offerta dai Dik Dik è stata bella e coinvolgente. L’altro brano contenuto nel 45 giri è “Guardo te e vedo mio figlio”.

Il secondo brano è invece “Quando Vola lo Struzzo” (tratto dall’omonimo album) dei Jambalaya, band torinese che si definisce un gruppo “ska-jazz mediterraneo”. I Jambalaya vantano un curriculum di tutto rispetto con tanto di registrazioni live per Radio 1 Rai, primo premio ai Demo Jazz Awards all’Atina Jazz Festival e svariate esibizioni come supporter a jazzisti del calibro di Enrico Rava e Stefano Bollani. Grazie anche all’etichetta Toast, il loro sound è conosciuto in diverse latitudini. Formazione? Enrico Fornatto (chitarra), Gilberto Bonetto (piano e tastiere), Alessandro Muner (tromba), Stefano Italiano (sax), Gabriele Biei (trombone e cori,) Dario Balmas (basso e voce), e Alessandro Raise (batteria).

Primo brano di mercoledì 23 marzo: “Walk on the Wild Side” di Lou Reed.  E’ una delle più celebri canzoni del cantante americano (ha compiuto 71 anni lo scorso 2 marzo) che Passarella ci propone in una rara ed ammaliante registrazione dal vivo. Forse in prima fila c’era Laurie Anderson, sua neo sposa. Lou Reed continua ad essere una icona vivente.

Il secondo brano s’intitola “Eremita” ed è presentato dalla band capitolina Eridana che si cimenta in un mainstream rock dalle forti tematiche (ma assai orecchiabile), perchè il senso di isolamento di un eremita può essere voluto (come dice Giancarlo Passarella) da una società che non ti capisce e ti emargina. Componenti della band: Emanuele Bartoli, Cristina Patrizi, Andrea Cetta.

“Fiume Grande” è il primo brano in scaletta giovedì 14 marzo. Questa canzone, che ha venduto centinaia di migliaia di copie in tutto il mondo, è interpretata da Franco Simone (da lui stesso scritta), che ebbe a presentarla anche al Festival di Sanremo 1974. L’artista è tornato di recente da un tour sold-out in Cile e l’anno scorso ha vinto un Globo d’Oro per il brano “Accanto”.  “Precari a Primavera” è invece il secondo brano della giornata. E’ del cantautore bolognese Andrea Gianessi ed è tratto dal cd “La via della seta”, che permette all’artista (con Antonello Cresti nel Nihil Project) di puntare il dito su una realtà italiana davvero drammatica (riforme elettorali nell’attesa del crepuscolo di questa nuova era, …).

Venerdì 15 marzo gli ultimi due brani della settimana. Il primo è “Il Mondo” con cui Jimmy Fontana (nome d’arte di Enrico Sbriccoli) ha ottenuto grande successo. Il testo è di Gianni Boncompagni, musica scritta da Fontana in collaborazione con Carlo Pes, mentre l’arrangiamento è curato da Ennio Morricone. La  canzone ha partecipato a Un Disco per l’Estate 1965 ed è stato poi interpretata anche da molti artisti internazionali.

Ultimo brano è “Ah la Politica” di Giacomo Sferlazzo, c  di Lampedusa. Giacomo Sferlazzo, cantautore e artista impegnato nel sociale in una realtà particolare come quella di Lampedusa, crocevia tra Africa ed Europa ed ambita isola turistica, ove è cresciuto e dove ha cominciato a dipingere e suonare in maniera autodidatta e spontanea. E’ stato scoperto dal radio show Demo di Renato Marengo & Michael Pergolani. Il suo disco d’esordio è  stato “Il figlio di Abele”, al quale hanno fatto seguito “Lampemusa” e “Quando sono assente mi manco”. In quest’ultimo album tredici canzoni inedite che indagano l’assenza, le crisi d’identità, gli amori decadenti e l’anarchia. “Ciao ti ricordi di me ? Si ma non ricordo di me !” è il nuovo video dell’artista con la regia di Salvatore Billeci e il contributo del collettivo Askavusa. Sferlazzo è ospite il 14 marzo a Firenze nella serata“Lampedusa in Festival”.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Vittorio Merlo, Jambalaya, Eridana, Andrea Gianessi e Giacomo Sferlazzo nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it

Nelle foto: Giancarlo Passarella con il cantautore Giacomo Sferlazzo a Canale10; la copertina singolo “Fiume grande” di Franco Simone; copertina del 45 giri “Mondo” di Jimmy Fontana.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!