Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Nuovi appuntamenti con il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella

Nuovi appuntamenti con il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella

Firenze. Il format radio “Il Re del Gancio”, ideato e condotto dal super Giancarlo Passarella, primo storico talent scout radiofonico, continua a essere richiesto e trasmesso dalle emittenti radiofoniche italiane e straniere alle quali è spedito gratuitamente. Sono oltre 110 fino ad oggi che trasmetto questo incredibile format radio che propone con tanto successo giovani artisti accanto ai big italiani e stranieri. Il format radio è una striscia originale e propositiva di dieci minuti davvero imperdibili. Uno show giudicato di grande aiuto non solo per le piccole radio (un valido aiuto per loro a rimanere vive!) ma per tutti gli artisti validi, che spesso sono ignorati dalle grandi produzioni. Giancarlo Passarella è stato (l’abbiamo ripetuto altre volte, ma non guasta…) il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Da ricordare che già nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno programmava brani tratti da demo su cassetta e, tra i tanti, ha scoperto, per far qualche nome, Ligabue, Banda bardò, Irene Grandi. Ecco gli appuntamenti dal 5 al 9 ottobre. Buon ascolto a tutti.

Lunedì 5 ottobre

Come primo brano della settimana, “Rios de palabras”, Giancarlo fa un elogio al noto duo composto da Fabio Ricci e Alessandra Drusian che svolge anche attività verso il sociale. Nel 1997 con “Fiumi di Parole” hanno vinto il Festival di Sanremo: quel loro celebre brano é qui presentato da Giancarlo Passarella in versione spagnola. E’ stato il terzo singolo del duo che prima aveva inciso “Vico” e “Liberami”. A “Fiumi di parole” hanno fatto seguito i singoli: “Luce e pane”, “I’ll Fly”, “6 desiderio”, “Un giorno a Napoli”, “Siamo ancora qui”. “Non voglio lavorare”, “No quiero trabajar”, “Ritornerà il futuro”, “Tra rose e cielo”, “E se torna la voce”, “Dove sei”, L’Alchimista, per sempre tuo Cavaliere”. Nel 2014 il duo ha, fra l’altro, lanciato il Song of the Knight, concorso letterario per la Giornata Mondiale dei Cavalieri. Il testo che ha vinto (“L’Alchimista, per sempre tuo Cavaliere”), scritto da Andrea Cappabianca e parla dell’unica medicina alternativa in grado di salvare un figlio dalla sua malattia: l’amore. È stato premiato durante la 7a edizione del premio europeo WILDE a Nola. Il brano è nella rappresentazione teatrale “Prova a dirmelo” e nel film (2015) di Dado Martino “I wanna be the testimonial“. 

Il secondo brano è “Catch a dream” di The Chimps di Siracusa. Indie rock post Cure ed anche pre Franz Ferdinand, ma la loro indubbia originalità li presenta anche molto Television e Talking Heads. Nel 2012 è uscito l’ultimo ep intitolato “Right at your door” che contiene il remake della celebre “Space Oddity”. Formazione: Alex Graziano (voce), 
Alberto Fortuna (batteria), 
Andrea Garro (chitarra), 
Alessandro Piccione (chitarra), 
Andrea Piccione (basso).

Martedì 6 ottobre

Primo brano è “E la Luna bussò” dei Fratelli di Soledad featuring Loredana Bertè. Erano residenti a Torino e sono considerati una band cult, ma la domanda è sempre quella: come mai avranno fatto nel 1994 i Fratelli di Soledad a convincere la restia Loredana Bertè a incidere con loro questo evergreen per il disco “Salviamo il salvabile”?  Ultimo album in studio “Salviamo il salvabile atto II” (2014). Formazione: Roberto Boggio (voce), Gianluca Vacha (tastiere), Giorgio Silvestri (chitarra), Alberto Vacchiotti (chitarra), Sergio Pollone (batteria), Luigi Napolitano (tromba), Luca Pisu (basso) e Gabriele Biei (trombone).

Il secondo brano è “Notte nera” della band fiorentina AriaZero (formatasi nel 2000) che ha un intero repertorio di brani dallo stile pop-rock. Un vecchio brano che mantiene inalterata la sua originalità, piena di colori ai limiti del noir: una storica rock band che ha avuto in formazione anche Numa come cantante. In formazione è entrato anche Alessandro Senatori come chitarrista. Tra i loro album: “Oltre il sogno”.

Mercoledì 7 ottobre

Primo brano di oggi: “Stasera … che sera” dei Matia Bazar. Debuttano nel 1975 con questo singolo, partecipando alla manifestazione Un Disco per l’Estate, senza qualificarsi per le serate finali. Erano Carlo Marrale (chitarra, cori), Piero Cassano (tastiere, cori), Aldo Stellita (basso), Giancarlo Golzi (batteria) ed Antonella Ruggiero (voce)… Attualmente la band è di nuovo con Silvia Mezzanotte come vocalist (gli altri componenti sono: Piero Cassano (voce, tastiere, chitarra), Fabio Perversi (pianoforte, violino, cori) e Giancarlo Gonzi (batteria, percussioni, cori). Quest’anno ha festeggiato il quarantesimo anniversario con “ 2015Matia Bazar 40th Anniversary Celebration” (CD + 2 DVD).

Secondo brano “Beatiful Sadness” del cantautore, compositore, chitarrista romano Tony Braschi. Brano tratto dal cd “Rock blues experience” (Time Lord Records), con cui è entrato nelle radio statunitensi dalla porta principale, anche se il suo è un rock blues, molto stars’n'bars. L’artista con la realizzazione di “Disinformation” (2015) darà luce al suo nuovo Concept Album: cd concepito con finalità sociali, per dare voce a quelle realtà a cui vengono negati i diritti umani.

Giovedì 8 ottobre

Primo brano: Maracaibo di Lu Colombo. Luisa Colombo incide come corista per gli Stormy Six, incontra David Riondino con cui collabora per anni e nel 1980 registra questa ballata con un vestito dance per traghettarla negli anni 80. I suoi album: “ L’uovo di Colombo” (2003), “Lupai” (2007) e “Molto più di un motivo” (2012). Album quest’ultimo interamente dedicato a Joaquín Sabina, in cui Lu interpreta ben 12 canzoni, tutte tradotte in italiano da Sergio Sacchi del Club Tenco, tra cui 19 giorni e 600 notti.

Il secondo brano è “Alla ricerca di me” dei romani Makay. 2 dischi prodotti: “Attraverso un oceano di sale” ed “Equilibri instabili” (su U.d.U. Records) con la produzione artistica curata da Francesco Tosoni. I Makay sono Silvia Puddu (voce) e Alberto Marino (chitarra, voce, testi, musica e arrangiamenti). Da ricordare una loro collaborazione con Franco Simone. Ultimo singolo ”Riempire il vuoto”.

Venerdì 9 ottobre

Il primo brano oggi in programma è “You don’t know what love is” di Rossana Casale, brano tratto dal cd “Jazz in me” (edito nel 1994) e firmato da Raye e De Paul: nello stesso disco l’artista italo/americana ripropone hit di Cole Porter e Gershwin, ma in questo remake (dice Giancarlo) ci sembra completamente a suo agio e con tanto pathos. Rosanna, nata a New York da padre americano e madre veneziana, si trasferisce subito in Italia. Inizia giovanissima a lavorare nell’ambito della musica, come corista in vari album alla fine degli anni ’70, creando inoltre un coro formato da ragazzi americani… Nel corso della sua lunga carriera si è proposta come cantante jazzista, cantautrice e attrice di teatro, cinema e musical. Numerosi i successi e i riconoscimenti ricevuti. Ricordiamo che nel 2010 approda su Raidue come vocal coach ad X-Factor per la categoria Under24 Uomini capitanata da Mara Maionchi; nello stesso anno partecipa ai Concerti sotto le Stelle del Pescara International Music Festival, accompagnata dal chitarrista Maurizio Di Fulvio. Nel 2013 approda su SKY come vocal coach ad X-Factor per la categoria 16-24 Donne capitanata da Mika. Nel 2014 pubblica Il Signor G e l’amore, album tributo a Giorgio Gaber. Nello scorso settembre  ha partecipato all’iniziativa della rivista Musica Jazz in ricordo di Sergio Endrigo per il decennale della scomparsa, interpretando Era d’estate nella raccolta “Momenti di jazz””.

Secondo brano, e ultimo della settimana, è “H.I.V.” dei cosentini Ogun Ferraille, la  cui musica è caratterizzata da un potente rock, ruvido e diretto come i testi, che accompagnano una musica dura, incazzata e piena di rabbia. Il brano che ci fa ascoltare Giancarlo è tratto da “My Own Drama”, il primo cd di questa grunge voodoo psycho rock band ora composta da Marco Filice (batteria), Stefano Greco (basso, voce) e, Mauro Nigro (chitarra, voce). Hanno all’attivo gli album: “My own drama” (2007), “Finalmente ti ho ucciso BatMan” (2009) e ”My Stalker Doesn’t Love Me” (2013), titolo anche di un video.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto The Chimps, AriaZero, Tony Braschi, Makay e Ogun Ferraille nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Franco Simone, Giancarlo Passarella, Tony Braschi e i Makay; i Jalisse (copertina del singolo “Fiumi di parole”) ; i Fratelli di Soledad (copertina album “Salviamo il salvabile”.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!