Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Nuova settimana con il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella

Nuova settimana con il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella

Firenze. Nuova settimana con il format radio Il Re del Gancio, ideato e condotto dal super Giancarlo Passarella, Il format ha frequenza quotidiana, dura 10 minuti ed è gratuito, sia per le emittenti che vogliono mandarlo in onda, ma anche per i giovani artisti che sono ospitati. Passarella, lo ricordiamo ai lettori, è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi e tanti altri. Una voce storica dell’emittenza nazionale che oggi raggiunge ogni piccola emittente italiana (e diverse emittenti straniere), dando voce al nuovo che avanza.

Passarella, nei giorni scorsi, nel corso del 1° Congresso nazionale “Vincere il dolore”, ha letto un passo del suo libro “Dolore No-te” (scritto a favore dell’Associazione “Vincere il Dolore Onlus”) nel quale ha raccolto sue interviste fatte a musicisti e operatori del settore che hanno avuto esperienze dolorose: Leandro Barsotti, Franco Bixio, Mimmo Cavallo, Teresa De Sio, Mariangela Di Michele, Silvia Fallani, Matteo Filippini, Giubbonsky, Andrea Lunardi, Vittorio Merlo, Michela Napolitano, Ruggero Pegna, Davide Peron, Margherita Rinaldi, Ronnie Jones, Giuseppe Scaravilli, Franco Simone, Enrico Tagliaferri, Federica Venezia, Paola Villano, Roberto Zaninelli ed Enrico Zoi (800960144 è il numero verde per richiedere il volume).

Ecco le prossime puntate de Il Re del Gancio che vanno dal 16 al 20 marzo.

Lunedì 16 marzo

Primo brano in scaletta è “People from Ibiza” di Sandy Marton. Siamo nel 1984: fu Claudio Cecchetto a incontrarlo due anni prima in una discoteca di Milano. L’anno dopo produce al cantante croato, divenuto famoso soprattutto nel genere della musica “italo disco” degli anni ottanta, il primo singolo “Ok Run” e poi “People From Ibiza”, che arriva al numero uno in Italia e contribuisce al mito della vacanza spagnola. Aleksandar “Sandy” Marton, ha inciso due album (1986 – Modern Lover; 2005 – The Best of Sandy Marton) e nove singoli, l’ultimo dei quali è stato “La Paloma Blanca” (1989).

Secondo brano “C’e’ ancora tempo”, singolo estratto dall’omonimo ep di Vittorio Merlo, cantautore-bibliotecario milanese residente da 20 anni in Lussemburgo. Dopo aver sognato Bruno Vespa e di guidare una Ferrari, il cantautore ha pubblicato questo nuovo lavoro (distribuito dal 7 marzo su tutte le principali piattaforme musicali digitali), realizzato con la collaborazione musicale e gli arrangiamenti di Riccardo Zappa, la partecipazione di Patrick Bessire all’accordion e di Petra Merlo all’oboe. Ogni canzone è accompagnata da un videoclip, realizzato dallo stesso Vittorio e disponibile in streaming su YouTube. Il cd sarà presentato in Italia, a Milano, da Eataly il 27 marzo, sul palco di quello che una volta era il Teatro Smeraldo, a due passi dal quartiere di Brera-Garibaldi, dove Vittorio è nato e cresciuto.

Martedì 17 marzo

Il primo brano è “All of Me” di Sabrina Salerno, cantante, showgirl e attrice italiana. Nata a Genova nel 1968, dai cinque ai quattordici anni ha vissuto a Sanremo con i nonni. Tornata a Genova ha partecipato a un concorso di bellezza vincendo il titolo di Miss Lido. Ha esordito come cantante nel 1986 prodotta da Claudio Cecchetto. Ricordiamo che sino ad oggi ha venduto 20 milioni di dischi e vinto un World Music Award. Inoltre risulta essere una tra i pochi artisti italiani ad aver venduto maggiormente all’estero. A partire dal 23 ottobre 2014 Sabrina ha preso parte per il sesto anno al tour francese Stars 80, che l’ha vista impegnata per più di venti date fino agli inizi del 2015, durante le quali ha eseguito la cover “Total Eclipse of the Heart” assieme al cantante francese Phil Barney.

Il secondo brano è “Finestra di Marmo” del cantautore livornese Alessio Franchini che con i suoi compagni, Andrea Spinetti alla batteria e Alessio Macchia al basso, ha inciso il cd “Alcune cose che ho da dire”, nel quale presenta sei brani, equamente tra sue composizioni e tre remake di brani famosi di Nino Ferrer, Fabrizio De Andrè, Mogol e Lucio Battisti. E’ famoso nel mondo per il suo tributo a Jeff Buckley, concerto che il 20 marzo sarà al milanese Teatro della Luna con Gary Lucas.

Mercoledì 18 marzo

Primo brano è “Polisex” di Ivan Cattaneo, cantautore ed anche pittore. Brano diventato il più popolare di sempre di Cattaneo. Una sorta di inno dei cosiddetti alternativi nella Milano degli anni ottanta, molto trasmesso da tutte le radio e ben accolto anche dalla critica. Desiderio costante di mettersi in gioco, così come ha raccontato nel nostro tv show (dice Giancarlo): un brano questo che ha cambiato il pensiero italiano sul comune senso del pudore …e sarai uomo e poi comunque sarai / quell’uomo che / fa sempre ciò che non vuoi… “Polisex” è stato il brano di punta, insieme a “Pupa”, per il lancio dell’album “Urlo”, il primo realizzato per la CGD nel 1980. Nel 2014 a Genova gli è stato assegnato il “Premio Italia alla Carriera” (FIM Award). In occasione della consegna del premio, Ivan si è esibito sul palco con la sua band. Ricordiamo che ha inciso 11 album in studio e 9 raccolte (l’ultima è “A qualcuno piace Ivan!). (Box 3 cd che include i primi 3 album incisi per l’etichetta Ultima Spiaggia (Sony Music).

Il secondo brano è “Licantropop” dei fiorentini Alessandro Raveggi & Despairs. Un progetto di poesia elettronica ideato da Francesco Ammannati (ex Terrametea), Lorenzo Orlandini, Alessandro Raveggi e Giovanni Spadaccini. Nati nel 2006, Alessandro Raveggi & Despairs si sono esibiti in vari festival nazionali e internazionali.

Giovedì 19 marzo

Primo brano è “I Want to Break Free” di The Queen & Lisa Stansfield. Tratto dal concerto Freddie Mercury Tribute del 20 aprile 1992 al Wembley Stadium di Londra: il duetto tra la Stansfield ed i rimasti tre Queen è davvero uno dei momenti migliori dell’intera kermesse…

Secondo brano è “Il Cassetto dei Sogni” del gruppo musicale torinese Stiliti formatosi nel 1993. Ska di grande classe, pubblicato nel 1999 …Ho un sogno nel cassetto che mai s’avvererà / Scoprire un tesoro perso tanti anni fa / Stregato da un mago protetto da un drago / Nascosto da montagne che non posso passare… Sei gli album incisi e due le compilation.

Venerdì 20 marzo

Oggi gli ultimi due brani della settimana. Il primo brano è “Je so’ pazzo” di Pino Daniele. Cominciamo a canticchiare: …Je so’ pazzo je so’ pazzo / si se ‘ntosta ‘a nervatura / metto a tutti ‘nfaccia o muro / je so’ pazzo je so’ pazzo / e chi dice che Masaniello / poi negro non sia più bello? Come ben sappiamo è deceduto a Roma il 4 gennaio 2015. A salutarlo in tantissimi. L’urna contenente le sue ceneri è stata esposta dal 12 al 22 gennaio 2015 nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino e successivamente trasferita nel cimitero di Magliano in Toscana ove è stata tumulata.

Secondo, e ultimo brano, è “Valthellina” dei S.N.P. Stato Nervoso Precario, band storica del metal italiano residente a Berbenno, paesino della media Valtellina. Praticamente sconosciuti in zona, hanno una forte notorietà in tutto il mondo e da alcuni decenni, dimostrando che il rock non ha confini. Cinque gli album incisi. Hanno inoltre pubblicato una cover dei Metallica, il brano “The Thing that should not be”, in alcune compilation di artisti vari. Componenti della band: Reggy Forenzi (voce, chitarra), Luca “Sceriffo” Berton (chitarra, cori), Pietro Rossi (basso, cori) e Sergio Bianchini (batteria).

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Vittorio Merlo, Alessio Franchini, Alessandro Raveggi & Despairs, Stiliti e S.N.P. Stato Nervoso Precario nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Ivan Cattaneo intervistato in tv da Giancarlo Passarella a Canale10; Alessio Franchini nel tributo a Jeff Buckley; Vittorio Merlo (cd “C’è ancora tempo”).
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!