Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Nuova settimana con il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella. È tutta da seguire con i vostri amici

Nuova settimana con il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella. È tutta da seguire con i vostri amici

Firenze. Nuova settimana con il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto dall’inimitabile Giancarlo Passarella, conosciuto non solo come il Re del Gancio, ma anche come il Pippo Baudo del Rock per gli oltre 400 festival che ha presentato, compreso il più lungo in Italia, certificato dal Guinness dei Primati: Genova, Agosto 1988, 7 giorni di musica continuata con oltre 120 gruppi sul palco, il babbo dei fan club in Italia, il biografo della saga dei Dire Straits, l’assessore rock alle cantine d’Italia, il presidente ululante dell’underground italiano

Il suo format nel tempo è diventato uno dei programmi più richiesti dalle piccole radio. E’ da lui stesso autoprodotto e registrato per aiutare non solo piccole radio, ma tutti i giovani artisti italiani che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica. Anzi, li porta in primo piano mettendoli accanto ai big italiani e stranieri. Giancarlo Passarella è stato (da ricordarlo sempre) il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi e tanti altri. Una voce storica dell’emittenza nazionale che continua a dare voce al nuovo che avanza.

Lunedì 30 gennaio

Primo artista: Carlos Santana, chitarrista e compositore.

Carlos Santana (Carlos Augusto Alves Santana), chitarrista e compositore messicano naturalizzato statunitense, ha cominciato a riscuotere consensi tra gli anni settanta e ottanta, con il suo gruppo, chiamato semplicemente Santana. “Oyo como va”, la canzone che ci presentata Passarella, è stata scritta e composta dal musicista mambo Tito Puente nel 1963, resa popolare dalla cover registrata dai Santana nel 1970 nell’album “Abraxas”, ma anche dalla nostra Mina per l’album “Sorelle Lumiere”. La chitarra di Santana è caratterizzata dalla grafica dell’album del 1970“Abraxas” e nel dodicesimo tasto è stato disegnato il simbolo della pace. Sessantacinque gli album pubblicati. Ha venduto più di 80 milioni di dischi[ ed è anche considerato tra i migliori chitarristi rock esistenti. La rivista Rolling Stone lo ha inserito nella Lista dei 100 migliori chitarristi (secondo Rolling Stone al 20º posto).

Secondo artista: 81db, band alternative progressive heavy rock.

Title track del cd “Evaluation del 2009 del gruppo fiorentino 81db: “Evaluation” (che dà titolo al cd), “200x”, “Mirror”, “Nice Trip”, “Voices”, “Dr. Barytone”, “Revelations”, “Argonaut’s Dance”, “Insects”, “So Wounded”, “W.D.S.”, “Generation XXX”, “ANoia”. Il cd è consigliato ai metallari dalla mente aperta che ascoltano anche Tool o Rush e prevede William Costello (voices), Kostas Ladopoulos (guitars, buzùki), Vieri Pestelli (bass) e Filippo Capursi (drums). Altri album: “Impressions” e “A Blind Man’s Dream”.

Martedì 31 gennaio

Primo artista: Jovanotti, cantautore, rapper e disc jockey

Jovanotti (all’anagrafe Lorenzo Cherubini) è diventato famoso alla fine degli anni ottanta, lanciato da Claudio Cecchetto. “Morire d’Amore” di Jovanotti  è il terzo singolo estratto dall’album “Il quinto mondo”, pubblicato da Jovanotti nel 2002. La sua scrittura diventa poesia naive …sono mela e me ne sto sul ramo, ma se non mi cogli in tempo cado a terra e marcirò… Ha pubblicato ventisei album (nel 2015 quello da titolo: “Lorenzo 2015 CC.”). Nel 2016 ha collaborato nuovamente con Gabriele Muccino realizzando la colonna sonora del film “L’estate addosso.” La colonna sonora è stata registrata ai Red Bull Studios di New York con la partecipazione di Riccardo Onori alle chitarre, Christian “Noochie” Rigano alle tastiere e Miles Artenzen degli Antibalas alla batteria. Il primo singolo estratto è stato “Welcome to the World” scritto da Jovanotti in collaborazione con Jaselli e interpretato da quest’ultimo. E’ autore anche di otto libri.

Secondo artista: Il Dubbio di Davide, band torinese

La band torinese nata nel 2008, ha subito pubblicato l’album d’esordio (omonimo) e nel 2009 ha vinto il premio critica del PopRockContest di Bologna. Nello stesso anno ha partecipato al progetto Radar ideato da Massimo Cotto e Franco Zanetti, e realizzato un disco che contiene dodici brani inediti e due cover: “Sapore di sale” di Gino Paoli e “Bang bang” di Sonny Bono cantata con Ivan Cattaneo. Il dubbio fonte di crescita, ma può essere usato come pilastro alla base di un progetto musicale. Gridavano… “Via le mani dalla mia coscienza!” anche nel video girato da Stefano Pupi Oggiano. Componenti della band: Franco De Gruttola (chitarra e voce), Tony De Gruttola (chitarra e voci), Sandro Pagano (basso), Alfredo Baroero (tastiere e programmazioni) e Michele Cotto (batteria).

Mercoledì 1 febbraio 2

Primo artista: Mario Venuti, cantautore

Nato a Siracusa nell’ottobre del 1963, ha esordito con il botto nella discografia italiana, grazie alla band dei Denovo, con i quali ha registrato parecchi dischi (“Niente insetti su Wilma”, “Unicanisai”, “Persuasione”, “Così fan tutti”, “Venuti dalle Madonie a cercar carbone”). Il brano “Sempreverde” è del 1994 e fa parte dell’album “Un po’ di febbre”, che ha segnato l’inizio di un’intensa attività solista che ha portato l’artista a incidere diversi album (l’ultimo, inciso nel 2014, s’intitola “Il tramonto dell’occidente”). Nel 2014 ha anche seguito la pubblicazione di “Kamikaze Bohemien”, album che ha segnato il clamoroso ritorno sulla scena musicale dei Denovo. Ha collaborato con diversi artisti, tra cui Carmen Consoli, Battiato, Raf, Syria, Antonella Ruggiero, Nicky Nicolai, Mietta, ecc. Nel 2015 anche con Grazia Di Michele (album “Il mio blu”) con voce nel brano “L’amore è uno sbaglio”.

Secondo artista: Cataldo Perri, cantautore del Mediterraneo.

Cantautore, medico di base, ha studiato musicoterapia con chitarra battente: ha al suo attivo tre cd “Rotte saracene”, “Bastimenti” e “Guellarè” e, da quest’ultimo, Passarella ci fa ascoltare la struggente “Il mio sud”, che ha avuto riconoscimenti e premi importanti, tra cui quello dallo staff di Demo di Radio1, show di Pergolani & Marengo. Perri è fra l’altro l’autore di alcuni spettacoli, tra cui “Laura e il sultano” (ispirato alla vicenda di una ragazza di Cariati rapita dai turchi nel 1500 e divenuta la favorita del sultano di Costantinopoli). L’artista ha anche scritto alcune delle musiche della fiction Rai “L’uomo che sognava con le aquile” con Terence Hill.

Giovedì 2 febbraio

Primo artista: Percy Sledge, musicista e cantante statunitense.

Ad aprile 2015 a Baton Rouge moriva a 74 anni questo grande artista, una delle voci più significative della musica soul e R&B. Con il suo primo singolo “When a man loves a woman”, inciso nel 1966, ottenne uno straordinario successo in tutto il mondo, giungendo fino alla prima posizione della Billboard Hot 100. Il brano ottenne alla fine degli anni ottanta una nuova popolarità grazie ad uno spot pubblicitario della Levi’s, arrivando persino alla seconda posizione nella classifica dei singoli inglesi, e alla posizione 54 della lista delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone.

Secondo artista: Love Theory, band pescarese

Band di post grunge e alternative rock, scioltasi nel 2014. Era composta da Paolo Monteamaro, Riccardo Renzetti, Leo Verrigni e Umberto Cimino. “On a rope” è il titolo dell’album inciso nel 2011 con l’etichetta inglese Watch Out Records.

Venerdì 3 febbraio

Primo artista: Take That, gruppo pop

“Patience” è il singolo pubblicato nel 2006 e inserito nell’album “Beautiful World”, che ha segnato il ritorno del gruppo inglese sulle scene dopo 10 anni di assenza, ovviamente senza Robbie Williams. Questi è ritornato nel gruppo nel 2010 (è stato pubblicato il disco “Progress”), ma nell’ottobre 2011 ha abbandonato per la seconda volta la band per riprendere la carriera da solista. Album in studio 2017 “Wonderland”. Attuale formazione: Gary Barlow (voce), Mark Owen (voce), Howard Donald (voce).

Secondo artista: Vote for Saki, band psycho rock.

Band psycho rock dal sound viscerale di Recanati, fondata nel 2005. Del brano “Pelle” (che apre il cd “Segui il Leader”, pubblicato dalla U.d.U. Records), a due anni dall’esordio nel mercato indipendente e a quarant’anni dalla pubblicazione del primo disco dei Led Zeppelin, fonte di ispirazione della band, esiste anche un bellissimo e sexy videoclip, grande biglietto da visita di questo duo (Riccardo Carestia e Gian Luigi Mandolini). Nel 2006/2007 la band aveva inciso il demo cd “My soul is hanging in the darkness” e, dopo il cd citato “Segui il leader” e “Brucio”, quattro anni fa, ha inciso il cd “Ulisse” (U.d.U. Records).

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto 81db, Il dubbio di Davide, Cataldo Perri, Love Theory e Vote for Saki nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it ..

Nelle foto: Giancarlo Passarella ospita la band Il Dubbio di Davide a Canale10; Jovanotti. Copertina album di Jovanotti “Il Quinto Mondo”; copertina cd del gruppo 81db.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!