Home » CULTURA, GENOVA » Novità noir della casa editrice genovese Fratelli Frilli Editori. Romanzo “Delitto alla Cappella Sistina” di Irene Schiavetta e Fiorenza Giorgi

Novità noir della casa editrice genovese Fratelli Frilli Editori. Romanzo “Delitto alla Cappella Sistina” di Irene Schiavetta e Fiorenza Giorgi

Genova. Delitto alla Cappella Sistina” (pagine 221 – Collana “I Tascabili Noir”) è il romanzo d’esordio della coppia Irene  Schiavetta & Fiorenza Giorgi, classificato al 3° posto nel Premio Giallo Limone nel 2012 che Marco Raffa (“La Stampa”) ha definito “Un testo gustoso anche per i non appassionati di letteratura gialla”.  Il libro uscito nel 2011, ha avuto un enorme successo nelle librerie locali, arrivando a classificarsi ai primi posti nelle vendite, davanti ad autori quali Camilleri e Baricco,

Per la Fratelli Frilli Editori si tratta di un prequel che ha, infatti, gli stessi personaggi protagonisti già conosciuti dai lettori, dei precedenti due romanzi “Morte al Chiabrera” (2013) e “La Sala Nera” (2014) la giovane e combattiva Sostituto Procuratore Ludovica Sperinelli e il maresciallo Francesco Mancini, alle prese con la loro prima indagine.

E’ stato il primo romanzo giallo delle due autrici savonesi Irene Schiavetta e di Fiorenza Giorgi ed è ambientato a Savona. La scoperta di un orrendo omicidio scuote la città. Chi ha ucciso Attilio Casagrande, noto critico d’arte? Perché gli hanno staccato la testa e cavato gli occhi? Quale follia ha guidato l’assassino, quando ha nascosto i resti della vittima sotto la statua dell’Incoronazione di Spine, preparata per la processione del venerdì santo? Ad occuparsi del caso è chiamata Ludovica Sperinelli, giovane e combattivo Sostituto Procuratore, coadiuvata dal maresciallo Francesco Mancini. Le indagini si snodano sullo sfondo della tranquilla città ligure, in parte ridisegnata dall’immaginazione, tra il porto e gli antichi palazzi, passando per la preziosa Cappella Sistina, sorella minore di quella di Roma. Niente è come sembra, ma gli investigatori, con pazienza, intuito e un pizzico di fortuna, riusciranno a dipanare il groviglio degli indizi e a risolvere l’enigma, fino alla confessione dell’assassino.

Le autrici, molto note nelle loro professioni, come abbiamo detto sono Irene Schiavetta e Fiorenza Giorgi. E’ un piacere farvi conoscere parte della loro attività.

Irene Schiavetta, nata a Cairo Montenotte, ha studiato pianoforte fin da piccola e si è diplomata, ventenne, presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova. Ha condotto parallelamente studi classici.

Ha insegnato musica e pianoforte presso le Scuole Medie Statali dal 1983 al 2003; in seguito è stata docente presso i Conservatori di Musica di Cosenza (2003-2006), Brescia (2007-2008), Cuneo (fino ad ora).

Vive a Savona e ha svolto attività concertistica, soprattutto come camerista, attività pianistica nell’ambito di spettacoli teatrali, ed è stata collaboratrice pianista con il Piccolo Teatro di Savona e, per diversi anni, con il Centro Arti Classiche per il quale ha curato anche la stesura di numerose commedie (attività che le è valsa il Premio Torre 1992), la composizione e l’esecuzione delle musiche di scena per diversi spettacoli. Ha scritto il libretto per l’opera lirica “Vita di un colombo viaggiatore”, commissionata dal Comitato Colombiano Savonese nel 1992 per le celebrazioni dei Cinquecento anni dalla scoperta dell’America (musiche di Giuseppe Manzino). È coautore con il prof. Giorgio Berberi Squarotti e altri Autori di “Storia della Letteratura Italiana”, in 18 volumi, edizioni Atlas di Bergamo, adottato come libro di testo in molti Licei e scuole superiori d’Italia ed anche coautore di un’Opera di Storia e Antologia di Letteratura italiana, “Invito alla Letteratura” in 3 volumi, edizioni Atlas di Bergamo. Ha collaborato con riviste di argomento musicale e anche con le Edizioni Mondadori di Milano per la stesura di racconti pubblicati presso una nota rivista. Ha pubblicato alcuni libri relativi alla didattica musicale e per le Edizioni Uniservice di Trento, in duo con la dott.ssa Fiorenza Giorgi, ha stampato autonomamente nel 20111 questo libro giallo.

Fiorenza Giorgi, anche lei nata a Savona, si è diplomata presso il locale liceo classico “G. Chiabrera” nel 1973 e laureata in giurisprudenza presso l’Università di Genova nel 1978. Entrata in magistratura nel 1980, ha lavorato presso il Tribunale di Novara, la Pretura Penale di Genova e, dal 1987, presta servizio presso il Tribunale di Savona. Dopo aver svolto per dieci anni il ruolo di giudice della sezione civile e giudice tutelare (ufficio, quest’ultimo, che le ha permesso una proficua collaborazione con la locale ASL 2), dal 2011 è tornata al suo “vecchio amore”, l’ufficio del giudice per le indagini preliminari. Da molti anni impegnata contro la violenza alle donne e ai minori, è stata spesso chiamata come relatore in convegni che trattano questi temi. Appassionata di musica lirica e di cultura savonese, “Delitto alla Cappella Sistina” è stata la sua prima esperienza letteraria.



Per altre notizie o  richiesta del libro rivolgersi a Carlo Frilli – Fratelli Frilli Editori S.r.l. – Via Priaruggia, 33/r – 16148 Genova; tel. 0103071280; 3663131664; e-mail: info@frillieditori.com; comunicazione@frillieditori.com; carlofrilli@inwind.it

Nella foto: la copertina del libro “Delitto alla Cappella Sistina” e le autrici Fiorenza Giorgi e Irene Schiavetta.
(Nino Bellinvia)



Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!