Home » NEWS FUORI REGIONE » Novità letterarie nella Biblioteca Comunale di Massafra

Novità letterarie nella Biblioteca Comunale di Massafra

Massafra. La Biblioteca Comunale,  punto di riferimento per la comunità massafrese, è ormai fulcro di numerose iniziative culturali ed ha come obiettivo primario: educare alla lettura, promuovere il confronto, stimolare alla riflessione e all’apprendimento.

Il libro è uno strumento determinante per promuovere la memoria storica e coltivare il senso di appartenenza ad una terra, è occasione di diffusione di idee, di confronto e di crescita collettiva, scuotendo intelligenze e cuori dal torpore e dall’immobilismo sociale e culturale. Leggere è una delle esperienze più formative e creative per la vita e l’intelligenza di un individuo e dunque di una collettività, di una civiltà.

Leggere è più importante che scrivere e come diceva Herman Hesse “chi legge i libri come si stanno ad ascoltare gli amici, vedrà come essi  gli sveleranno i loro tesori e diventeranno per lui un intimo possesso. Quello che egli legge non scivolerà via né andrà perduto, ma al contrario gli rimarrà e gli apparterrà, lo allieterà e lo consolerà come soltanto gli amici sanno fare”.

Il libro è vivo. Vivo ogni volta che qualcuno lo prende tra le mani, lo sfoglia, lo guarda, lo legge. Vivo ogni volta in modo nuovo e diverso, perché diverso è il lettore che gli dà vita. E’ necessario affidare al libro un ruolo sociale in quanto veicolo di nozioni, ma anche strumento di aggregazione per i giovani che, spesso, fruiscono del libro in maniera “ distorta “ o “ unilaterale “.

Il calo di intensità e continuità della lettura che si è registrato in questi anni dipende dal fatto che valori, stili  e ritmi di vita sono cambiati, e altri mezzi e strumenti si sono affiancati alla lettura  ( internet-ebooks), sostituendola o ridimensionandola, che lo stesso “ tempo libero”, quello che uno vorrebbe avere in abbondanza per divertirsi, stare insieme con gli altri, fare sport è per motivi diversi diminuito un po’. La minore disponibilità alla lettura è quindi il risultato di varie cause che interagiscono tra loro, quali le nuove tecnologie informatiche  e telematiche che hanno, come già detto, determinato il declino del libro, che rimane comunque lo strumento della memoria del sapere e il modo più individuale di informarsi, divertirsi, evadere, arricchirsi, sviluppare il nostro senso critico.

Sottolineare il ruolo del libro e della tecnica culturale della lettura è il vademecum per la biblioteca. L’aggiornamento, del suo patrimonio librario ha reso possibile offrire, in tal modo, all’utenza di varie fasce di età libri di ultima pubblicazione di autorevoli autori come: Umberto Eco, Alessandro Baricco, Paolo Giordano, Nicolas Sparks, Zafon, Ken Follett, Susanna Tamaro, Dan Brawn, De Silva, ecc. e libri per i più piccoli di Geronimo Stilton e della collana Battello a Vapore ecc.

Tanto è stato reso possibile grazie ai fondi rinvenienti dal progetto “Bibljorete” al quale l’Amministrazione Comunale ha aderito sottoscrivendo una convenzione.

Si tratta di un progetto associato elaborato d’intesa con Biblioteche di Enti Locali ricadenti nel territorio Jonico. Capo fila del progetto è la Biblioteca “Acclavio” di Taranto che funge da interfaccia con le Biblioteche aderenti alla rete ed è Polo Provinciale del Servizio Nazionale  (SBN).

Il progetto, attraverso specifici Software, ha permesso l’ingresso delle Biblioteche tra cui quella di Massafra nell’Indice del Sistema Bibliotecario Nazionale (SBN), dando la possibilità agli utenti di consultare  il catalogo delle Biblioteche online e ricevere informazioni in tempo reale sui documenti e sulle Biblioteche che li possiedono e sulle possibilità di prestito.

La nostra Biblioteca quindi (dice la referente Stella Valle) garantisce il prestito interbibliotecario online con qualsiasi Biblioteca presente sul territorio nazionale. E’ aperta dal lunedì al venerdì al pubblico dalle h. 9.00 alle 13.00 e dalle h.15.30 alle 18.30 offrendo in loco un servizio di prestito e di consultazioni di Gazzette Ufficiali, Bollettini Regionali e un servizio di emeroteca.

Il prestito avviene in maniera semplice e gratuita con la sola compilazione di una scheda  con i propri dati anagrafici. Ai lettori una sola raccomandazione: avere cura del libro preso in prestito, perché un bene di tutta la comunità, e restituirlo entro la data stabilita (circa un mese). “Augurandoci di contribuire nelle nostre possibilità alla crescita culturale della collettività (dice ancora la referente della biblioteca che ha sede presso il Castello Medievale), vi aspettiamo  numerosi”.

Per contatti: bibliotecamassafra@libero.it

Nelle foto: uno scorcio panoramico di Massafra in una foto di Maurizio Maraglino; il Castello Medievale su un francobollo emesso dalle Poste Italiane il 13 aprile 2007 su interessamento del locale Circolo Filatelico “A: Rospo”.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!