Home » GENOVA, NEWS » Notte di paura a Genova: Casapound aggredisce un gruppo di antifascisti

Notte di paura a Genova: Casapound aggredisce un gruppo di antifascisti

Genova. Un gruppo di antifascisti riferisce di aver subito, la scorsa notte intorno alle 23, un’aggressione da parte di una trentina di militanti di Casapound.

Il gruppo di antifascisti stava attaccando manifesti contro il movimento di estrema destra che da due giorni è impegnato a raccogliere firme nella sede di via Montevideo in vista delle elezioni. La denuncia è arrivata dagli antifascisti in un comunicato stampa con una foto che mostra una ferita sulla schiena di un militante.

Secondo quanto appreso dall’Ansa mentre gli antifascisti attaccavano i manifesti i militanti di Casapound sarebbero usciti dalla sede urlando e correndo verso gli ‘avversari’ politici e lanciando loro bottiglie di vetro: “Brandivano bottiglie, cinture e coltelli – si legge nella nota sulla pagina Genova antifascista – nel breve scontro un compagno è stato circondato e colpito due volte: il coltello ha causato una ferita alla schiena”.

Il primo consigliere municipale di un partito che non rinnega un periodo del fascismo riporta all’attenzione la richiesta presentata in consiglio comunale al sindaco Bucci di vietare manifestazioni ed eventi a gruppi o associazioni che si rifanno all’ideologia fascista.

Il tema viene affrontato dall’Anpi in un comunicato diffuso dopo l’aggressione di via Montevideo: “L’ANPI di Genova esprime piena solidarietà a chi è stato vittima, nella tarda serata di venerdì 12 gennaio in piazza Tommaseo di un’aggressione da parte di un gruppo di elementi di casa Pound. Questo atto vigliacco accresce il livello di preoccupazione per una serie di episodi accaduti nella nostra città con protagonisti gruppi neofascisti.

Il fenomeno assume particolare gravità considerando lo sdoganamento e la conseguente legittimazione da parte di forze politiche presenti in parlamento e soprattutto in maggioranze che governano alcune città e regioni italiane. Per queste ragioni come ANPI, martedì 16 gennaio, sosterremo in Consiglio Comunale la mozione atta ad interdire spazi pubblici alle formazioni neo fasciste e razziste”.La Digos avrebbe già acquisito i filmati dell’episodio e alcuni dei protagonisti sarebbero già stati individuati.
(Lara Calogiuri)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!