Home » NEWS FUORI REGIONE » Nel clima di festa massafrese dei SS. Medici e S. Michele Arcangelo un pensiero per i lavoratori dell’Ilva di Taranto

Nel clima di festa massafrese dei SS. Medici e S. Michele Arcangelo un pensiero per i lavoratori dell’Ilva di Taranto

Massafra. Una festa  dedicata a tutti i lavoratori dell’Ilva. In una festa patronale di paese può succedere anche questo, e infatti accade. I festeggiamenti in onore dei Santi Medici Cosma e Damiano e del compatrono San Michele Arcangelo, che si terranno domani e dopodomani, 29 e 30 settembre, a Massafra (centro a poco meno di 13 km dallo stabilimento siderurgico), quest’anno saranno dedicati alle problematiche del lavoro e in particolar modo ai preoccupati lavoratori dell’Ilva di Taranto.

«Questo irrinunciabile appuntamento (commenta il presidente del Comitato festa, l’ing. Giovanni Antonicelli) cade quest’anno tra difficoltà occupazionali che attanagliano una buona parte del popolo massafrese, ed è proprio per questo che la festa sarà imperniata su due virtù che, se vissute e praticate da tanti, ci aiuteranno a uscire dalla crisi, a contenere gli effetti, ad alleviare le sofferenze che sta causando; e sono la sobrietà e la solidarietà».

Le tensioni e le preoccupazioni dei lavoratori e delle loro famiglie non passano indifferenti agli occhi degli organizzatori della festa massafrese.

«Ricordiamo l’invito del Papa (dice ancora Antonicelli) nelle vicende dell’Ilva di Taranto, a saper mettere insieme i due valori più importanti per l’uomo: salute e lavoro; e per noi fede e tradizioni cristiane unite agli impegni sociali: morale e occupazione».
(N.B.)




Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!