Home » NEWS FUORI REGIONE » Massafra. Seduta Consiliare del 27 giugno. Approvato il Bilancio di Previsione 2013 e il Bilancio Pluriennale 2013 – 2015

Massafra. Seduta Consiliare del 27 giugno. Approvato il Bilancio di Previsione 2013 e il Bilancio Pluriennale 2013 – 2015

Massafra. Si è tenuto ieri pomeriggio, 27 giugno, convocato in sessione ordinaria presso la Sala Consiliare di piazza Garibaldi, il Consiglio Comunale. Diversi ed importanti punti all’ordine del giorno che sono stati trattati, tra cui il Bilancio di Previsione 2013 e il Bilancio Pluriennale 2013 – 2015. Ma andiamo con ordine.

In apertura di seduta il consigliere Ludovico ha sollevato il problema delle cattive esalazioni in Via Vittorio Veneto, mentre Miraglia ha segnalato l’asportazione dell’immagine originale dell’edicola votiva posta sulla Torre dell’Orologio.

Il consigliere incaricato al Bilancio e Finanze, avv. Antonio De Giorgio, ha relazionato sul Bilancio di Previsione 2013 e sul Bilancio Pluriennale 2013-2015 evidenziando come l’approvando strumento contabile stia continuando sulla scia di una coraggiosa politica di sviluppo del territorio con investimenti rilevanti e sostenibili. “Le priorità (ha evidenziato De Giorgio) sono: il sostegno alle fasce sociali più deboli, il mantenimento dei servizi, la salvaguardia occupazionale nel settore sociale, il mantenimento di un livello dignitoso di investimenti; la riduzione della spesa.”

Al fine di mantenere l’equilibrio economico-finanziario (ha fra l’altro detto), saranno confermate le tariffe, le addizionali dell’imposta sulla pubblicità, sulle pubbliche affissioni e della TOSAP, dell’IRPEF e la TOSAP ai passi carrabili. Le aliquote IMU saranno ridotte rispetto all’anno 2012 di 1,5 punti e sarà prevista una aliquota intermedia per i terreni agricoli (0,76%) e per i fabbricati rurali (0,20%). Per quanto riguarda la TARES (tributo comunale sui rifiuti e servizi), da versare in quattro rate da luglio a dicembre, il calcolo è completamente cambiato rispetto alla vecchia TARSU e tiene conto di due principi: entrate e costi sostenuti per la erogazione del servizio e equità contributiva.

De Giorgio si è soffermato anche sul fenomeno dell’evasione fiscale, sul corposo e ambizioso programma delle opere pubbliche, sul pareggio e sull’equilibrio complessivo di bilancio. Il totale delle entrate per l’Anno 2013 ammonta a €. 107.598.322,96. Quelle tributarie sono di € 17.827.804,32 (la maggiore è l’IMU), le extratributarie € 1.390.481,83, mentre quelle rivenienti da contributi e trasferimenti € 1.998.419,31. La spesa complessiva è di €. 107.598.322,96 (spese correnti €. 20.855.026,26 e €. 78.334.994,00 di investimento).

Il bilancio che viene proposto (ha concluso De Giorgio) ha la forza di guardare lontano, al futuro della nostra Città, ai diritti dei cittadini ed al talento dei giovani.

Il presidente Pilolli ha dato lettura di un documento prodotto da un gruppo di associazioni di categoria finalizzato ad una sospensione della trattazione del Bilancio 2013 per rivedere la tassazione. Il consigliere Mazzarano ha chiesto di aprire un percorso di ascolto e di condivisione in merito. Dopo una sospensione, il consigliere Ludovico ha evidenziato che non era possibile rinviare l’approvazione del bilancio, poiché si sarebbero creati problemi a finanziamenti per alcune opere pubbliche. Il sindaco Tamburrano è intervenuto sul punto dichiarando la chiarezza del bilancio e la disponibilità al confronto.

Miccolis ha parlato di forte aumento della pressione fiscale e della nuova tassazione che andrà a colpire una fascia di artigiani (penalizzati i possessori dei “piazzali”), mentre le cifre messe in bilancio per aiutare i meno abbienti sono irrisorie.

Baccaro si è soffermato sull’IMU parlando di “non veritiera” diminuzione, sulla raccolta differenziata e sui fondi destinati all’abbattimento delle barriere architettoniche. Con 16 voti favorevoli e 1 contrario il Consiglio ha approvato il Bilancio di Previsione 2013 e il Bilancio Pluriennale 2013 – 2015.

Riconosciuta la legittimità del debito fuori bilancio ad alcune ditte per lavori conseguenti agli eventi alluvionali del 2005. Approvato all’unanimità dei presenti lo schema di convenzione ATO della Provincia di Taranto. Deliberato favorevolmente il piano triennale di razionalizzazione dell’utilizzo delle dotazioni strumentali e degli immobili ad uso abitativo e di servizio. Approvati il piano finanziario, il Regolamento e le tariffe per la determinazione della TARES. Con 16 voti favorevoli e 1 contrario è stato modificato il Regolamento delle Entrate. Riconosciuti due debiti fuori bilancio (Works e consumo energia elettrica impianti rete fognaria Chiatona) e la cessione di suolo al Consorzio delle Imprese Ioniche.

Da sottolineare il grande lavoro del dott. Francesco Resta, Capo Gabinetto e Addetto Stampa del Comune di Massafra (Via Vittorio Veneto, 15 – 74016 Massafra – Tel 0998858428 – Fax 0998858409: e-mail: f.resta@comunedimassafra.it).

Nella foto un momento di una precedente seduta del Consiglio Comunale.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!