Home » NEWS FUORI REGIONE » Massafra. Riti della Quaresima e della Settimana Santa valorizzati dal Sindaco con una campagna di comunicazione attraverso manifesti e cartoline postali creati da Giusy Tamburrano

Massafra. Riti della Quaresima e della Settimana Santa valorizzati dal Sindaco con una campagna di comunicazione attraverso manifesti e cartoline postali creati da Giusy Tamburrano

Massafra. Il sindaco Martino Tamburrano, in occasione dei Riti della Quaresima e della Settimana Santa, ha avviato una campagna di comunicazione attraverso manifesti murali e cartoline postali, finalizzata a valorizzare gli appuntamenti di maggior richiamo della settimana definita giustamente “maggiore”.

Nelle immagini è richiamata la processione dei Sacri Misteri, uno dei più alti momenti di religiosità, curata dalla cinquecentesca Arciconfraternita del SS.mo Sacramento (inizio ore 17,30 di venerdì 18 aprile).

Un rito che ha come quinta naturale il Centro Storico, ingrediente indispensabile per valorizzare i motivi sociali, spirituali e religiosi che furono alle origini di questi cammini penitenziali.

La processione dei Sacri Misteri, espressione di fede e preghiera, prende il via dall’antica Chiesa Madre, nella parte a sud della Città, per snodarsi sulla ripida Via Muro, in una sequela di abitazioni messe l’una contro l’altra senza il respiro di strade o piazze. E’ l’antico che si arrampica al nuovo.

Il significato dei Riti massafresi è stato così sintetizzato dal sindaco Tamburrano: fede, silenzio, cultura, tradizione, fascino ed emozioni.

I riti della Settimana Santa a Massafra, sono un’antica tradizione che sopravvive inalterata nel tempo.

Sul sito della Città di Massafra, si legge che la Settimana Santa a Massafra è il periodo più spiritualmente sublime di tutta la Quaresima con una intensa serie di ritualità: dai pellegrinaggi penitenziali dei Crucifissi nel fondo della Gravina della Madonna della Scala ai canti tradizionali della Via Crucis; dall’ allestimento del sepolcro, alla distribuzione delle Palme ed alla Pasquetta. Un discorso a parte merita la spettacolare e pietosa Processione dei Misteri del Venerdì Santo, organizzata dall’Arciconfraternita del ss. Sacramento. La Processione, che utilizza statue settecentesche raffiguranti i vari momenti della Passione, si snoda per le vie cittadine, partendo dall’ex Chiesa Madre secondo e segue rigorosamente quest’ordine: si comincia con i suonatori di flauto, grancassa e tamburo, segue poi la troccola, uno strumento in legno e battenti di ferro col suo suono caratteristico; viene poi il gonfalone e la croce dei Misteri con su i simboli della Passione; a seguire ci sono le statue di Gesù nell’orto, della Veronica, quella della caduta (o “Cascata” come viene chiamata dai massafresi), il Calvario, il Cristo Morto ed infine l’Addolorata. Chiudono la processioni i cruciferi e pupiranni (confratelli con cappuccio che rappresentano i penitenti). La processione rappresenta un momento di pietà popolare e preserva ancora il suo spirito originario. E’ difficile descrivere un qualcosa che può essere capito solo se vissuto. Se doveste trovarvi nel territorio tarantino nei giorni della Settimana Santa una visita alla città di Massafra potrà far comprendere meglio di qualunque parola o fotografia lo spirito di questa manifestazione popolare.


Ricordiamo a tutti gli automobilisti che in occasione  della solenne Processione dei Sacri Misteri di mercoledì, 18 aprile, la circolazione stradale subirà alcune variazioni e sono, quindi, invitati a prestare la massima attenzione. Dalle ore 15,00 e sino al termine della processione sarà vietata la sosta a tutti i veicoli nelle seguenti strade e piazze: Largo Mons. Fernando Maraglino, Vico Moro, Via Muro, Via Messapia, Via Mameli, Via Vittorio Veneto, Largo S. Benedetto, Piazza Garibaldi, Via La Terra.

Inoltre, nelle seguenti Vie e Piazze sarà vietata la circolazione stradale durante il transito della Processione: Via delle Concerie, Largo Mons. Fernando Maraglino, Vico Moro, Via Muro, Via Messapia, Via Mameli, Via Vittorio Veneto, Largo S. Benedetto, Piazza Garibaldi, Via Caduti della Nave Roma, Via La Terra.

Nella foto una delle cartoline create, insieme ai manifesti, da Giusy Tamburrano.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!