Home » NEWS FUORI REGIONE » Massafra. Rassegna Letteraria “Risvegli”. Sabato presentazione del libro “La Casa Nel Bosco” dei fratelli Gianrico e Francesco Carofiglio

Massafra. Rassegna Letteraria “Risvegli”. Sabato presentazione del libro “La Casa Nel Bosco” dei fratelli Gianrico e Francesco Carofiglio

Massafra. Organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune, curato dall’assessore Antonio Cerbino, sabato 21 maggio (ore 19.30) si terrà presso la Corte del Castello Medioevale, accesso da piazza Garibaldi/via Lo Pizzo, la Rassegna Letteraria 2014 “Risvegli, iniziativa letteraria riconosciuta dall’Associazione Italiana del Libro, segnalazione Premio Gutemberg 2013. Collabora la Libreria Iman. All’incontro partecipano gli scrittori Gianrico e Francesco Carofiglio, fratelli, che raccontano il loro ultimo volume in libreria “La Casa Nel Bosco” (184 pagine – Editore Rizzoli/Collana Scala Italiani – 2014). Interviene la giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno dr.ssa Maria Rosaria Gigante. “La casa nel bosco” è un racconto che vede al centro la crescita, dall’infanzia fino all’età adulta, dei protagonisti. Un viaggio ironico e struggente nella memoria di una generazione.

“E’ tutto accaduto, più o meno”. È l’incipit di un grande romanzo e peccato sia stato già scritto da Kurt Vonnegut, perché sarebbe l’attacco ideale per questa storia. Anzi, per queste storie. I due protagonisti – e autori – sono fratelli ma non si frequentano molto, forse nemmeno si sopportano molto. Vite diverse, caratteri diversi e forse anche qualche lontano rancore, lasciati covare sotto la cenere per troppo tempo. Adesso però gli tocca stare insieme, almeno per qualche ora: devono dare un’ultima occhiata alla casa di villeggiatura della loro infanzia – la casa nel bosco – prima di consegnare le chiavi al nuovo proprietario. Sembra solo un adempimento banale anche se un po’ triste e invece diventa l’occasione, inattesa e sorprendente, per un viaggio nella memoria, per una riconciliazione, per un inventario buffo e struggente di oggetti, luoghi, odori, storie e soprattutto sapori. In una sequenza di dialoghi fulminanti, comici e commoventi, Gianrico e Francesco Carofiglio (rigorosamente disposti in ordine di anzianità) percorrono il crinale sottile che divide affetto e rivalità, divertimento e malinconia, nostalgia e disincanto. Un memoir a quattro mani che racconta di amicizie perdute, di amori rubati, di vecchi fumetti e di torte di ricotta. Un ricettario, non solo metaforico, dell’infanzia, dell’adolescenza e di un’età adulta ancora capace di riservare sorprese.Gianrico  e Francesco Carofiglio sono figli della scrittrice Enza Buono.

Gianrico Carofiglio, come pubblicato su The Tmes “ha una scrittura scrittura meravigliosa, capace di sottigliezza e profondità.” E’ nato a Bari il 30 maggio 1961. Magistrato dal 1986, ha lavorato come pretore a Prato, pubblico ministero a Foggia e in seguito ha svolto le funzioni di Sostituto procuratore alla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari. Cessato il periodo di attività parlamentare, richiamato in servizio al Tribunale di Benevento, non si è presentato, decadendo così dall’impiego. Ha quindi dichiarato di essere uscito dalla magistratura sia a seguito dell’esperienza parlamentare che per correttezza, in modo da potersi dedicare a tempo pieno alla propria attività di scrittore, divenuta rilevante. Durante la XV Legislatura è stato designato consulente della Commissione parlamentare Antimafia. Il 22 febbraio 2008 viene annunciata la sua candidatura al Senato per il Partito Democratico, e nelle elezioni del 13 e 14 aprile dello stesso anno viene eletto senatore. Ha esordito nella narrativa nel 2002. Ma ecco qui i titoli dei suoi romanzi: “Testimone inconsapevole” (Palermo, Sellerio, 2002), “Ad occhi chiusi” (Palermo, Sellerio, 2003), “Il passato è una terra straniera” (Milano, Rizzoli, 2004; ),”Ragionevoli dubbi” (Palermo, Sellerio, 2006), “Né qui né altrove. Una notte a Bari” (Bari, Laterza, 2008), “Le perfezioni provvisorie” (Palermo, Sellerio, 2010), “Il silenzio dell’onda” (Milano, Rizzoli, 2011), “Il bordo vertiginoso delle cose” (Milano, Rizzoli, 2013.) e  “La casa nel bosco, con Francesco Carofiglio. (Milano, Rizzoli, 2014).

Autore anche dei racconti: “Il paradosso del poliziotto” (Roma, Nottetempo, 2009), “Non esiste saggezza” (Milano, Rizzoli, 2010 – Antologia che comprende il racconto omonimo, Vigilie, Intervista a Tex Willer, Giulia, Mona Lisa, Città, Sommarie informazioni a Bogotá, Il maestro di bastone, Il paradosso del poliziotto e La doppia vita di Natalia Blum), “Cocaina” (con Massimo Carlotto e Giancarlo De Cataldo; Torino, Einaudi, 2013 – Raccolta che comprende il racconto La velocità dell’angelo). E’ anche autore di saggi e di settore, come: “Il controesame, dalle prassi operative al modello teorico” (Milano, Giuffré, 1997), “La testimonianza dell’ufficiale e dell’agente di polizia giudiziaria” (con Alessandra Susca. Milano, Giuffré, 2005), “L’arte del dubbio” (Palermo, Sellerio, 2007), “La manomissione delle parole” (Milano, Rizzoli, 2010). Ha anche curato le prefazioni di “Arielle è andata via” di Enza Buono. (Schena Editore, 2006), “Canto di Natale” di Charles Dickens ( Milano, BUR Rizzoli Extra, 2009), “Mi rifiuto di rispondere” di Dashiell Hammett (Archinto, 2010). Da ricordare anche i suoi a udiolibri: Testimone inconsapevole, letto da Gianrico Carofiglio (Emons Audiolibri, 2007, durata 7h 11′), “Ad occhi chiusi”, letto da Gianrico Carofiglio (Emons Audiolibri 2008, durata 5h 42′), “Le perfezioni provvisorie”, letto da Gianrico Carofiglio (Emons Audiolibri, 2010, durata 6h 54′), “Ragionevoli dubbi”,  letto da Gianrico Carofiglio (Emons Audiolibri, 2011, durata 6h 53′).  Sua la graphic novel “Cacciatori nelle tenebre” (Milano, Rizzoli, con disegni di Francesco Carofiglio, 2007).  Sue opere in televisione: “L’avvocato Guerrieri – Testimone inconsapevole”  (Film tv del 2007), “L’avvocato Guerrieri – Ad occhi chiusi” (Film tv del 2007), “La doppia vita di Natalia Blum” (serie Crimini 2 su Rai2. Girato nel 2008 e in onda ad aprile 2010).

Dal suo romanzo “Il passato è una terra straniera” (Rizzoli, 2004) è stato tratto l’omonimo film prodotto da Fandango per la regia di Daniele Vicari con protagonisti Elio Germano e Michele Riondino.

Numerosi i premi ricevuti, tra cui: Premio del giovedì Marisa Rusconi 2003; Premio Città di Chiavari 2003, Premio Città di Cuneo 2003, Premio Rhegium Iulii 2003, Premio Camaiore di letteratura gialla 2004, Premio Bancarella 2005, Premio delle Biblioteche di Roma 2004, Grinzane Piemonte Noir sezione giallo italiano 2008, Premio Tropea 2008, Radio Bremen Krimi Preis 2008, Premio Selezione Campiello 2010, Premio letterario Piero Chiara 2010, Premio di Cultura Città di Frontino 2011, Premio dei Librai della Città di Padova 2012. in via di pubblicazione il romanzo breve “La sorte del bufalo”. In totale, i suoi libri hanno venduto quattro milioni di copie e sono stati tradotti in ventiquattro lingue.

Francesco Carofiglio. Anche lui è nato a Bari, esattamente il 4 luglio 1964. E’ architetto, scrittore e illustratore italiano.  Laureato in architettura all’Università di Firenze, durante gli anni dello studio lavora come attore e illustratore. In quegli anni, ha collaborato con Giorgio Albertazzi, Ugo Chiti, Gabriele Ferzetti, Torao Suzuki ed Egisto Marcucci. Da allora, ha scritto opere teatrali senza interrompere la sua attività di architetto e illustratore. La “Fondazione Nazionale Carlo Collodi” ha ospitato una mostra di sue illustrazioni di Pinocchio. Come architetto, progetta mostre, pinacoteche e spazi di performance. Scrive anche sceneggiature per il cinema e la televisione. Oltre a L’estate del cane nero (Marsilio 2008, quattro edizioni), ha pubblicato per Bur nel 2005 il romanzo “With or Without you” e per Rizzoli nel 2007 il graphic novel “Cacciatori nelle tenebre” in coppia con suo fratello Gianrico. 
Il suo ultimo romanzo è “Wok, pubblicato da Piemme. Nel 2007, è co-autore della sceneggiatura del film “Il passato è una terra straniera”, prodotto da Fandango, interpretato da Elio Germano e Michele Riondino, per la regia di Daniele Vicari vincitore del “Gran premio della Giuria” come miglior film al Festival di Miami. Dal 2002 al 2005 ha diretto la scuola di recitazione dell’Università degli Studi di Bari. I suoi cortometraggi hanno vinto numerosi premi nazionali e internazionali. Ha scritto numerosi libri a quattro mani col fratello Gianrico.

Per informazioni: marilinamastrangelo@libero.it ; marilinamastrangelo@alice.it;  cell:3498851313
(N.B.)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!