Home » NEWS FUORI REGIONE » Massafra. Presso il Comitato PD il prof. Corrado Petrocelli affronta il tema “Cultura, formazione e ricerca per il lavoro e il rilancio del Sud”

Massafra. Presso il Comitato PD il prof. Corrado Petrocelli affronta il tema “Cultura, formazione e ricerca per il lavoro e il rilancio del Sud”

Massafra. Domenica 10 febbraio (alle ore 11,00) presso il comitato del Partito Democratico in Corso Italia  n.34, il Prof. Corrado Petrocelli, Rettore dell’Università di Bari “Aldo Moro” e candidato al Senato nella lista del PD, incontra i cittadini in un’assemblea sul tema: “Cultura, formazione e ricerca per il lavoro e il rilancio del Sud”.

Oltre al prof. Corrado Petrocelli, interverranno all’iniziativa  Michele Mazzarano, Consigliere Regionale PD,  Angelo Notaristefano, studente universitario e Segretario dei Giovani Democratici di Massafra, e Emanuele Fisicaro, Docente universitario e Presidente del Centro Studi Antiriciclaggio&Compliance.

“Ho camminato nella Università. Durante il mio cammino ho imparato molto, ho imparato che le idee sono frutto di fatica, che non ci sono posizioni immobili, dalle quali giudicare il mondo e dire agli altri quello che si deve e quello che non si deve fare, ho imparato anche che le nostre azioni sono un continuo divenire, che bisogna mantenere una connessione fra la tradizione, l’esperienza e il futuro. Ma soprattutto ho imparato che chi è chiamato a rivestire ruoli di responsabilità ha il dovere di dare l’esempio, di rigore morale e di legalità. Ho lavorato 13 ore al giorno, duramente, ogni giorno. Io e non solo. Ho introdotto nella mia Università il codice etico – Il primo in Italia– ma anche la carta dei diritti e dei doveri degli studenti, reso pubblici e trasparenti verbali e bilanci; trovato i rimedi e vigilato perché le prove di esame e i test fossero trasparenti e sicuri. L’Università è stata aperta a tutti, al dialogo, al confronto, al mondo delle professioni come a quello del volontariato. Nella stagione in cui tutti promettono, magari anche dimenticando il recente percorso da loro stessi tracciato, ritengo un dovere morale sottoporsi al giudizio per quello che si è e per quello che si è fatto. Si è credibili se ci si presenta per operare in coerenza con quanto si è fatto. Se si è fatto bene, in piena coscienza e moralità, si sono gettate già le premesse per un operare ancora migliore. Perché impegnarsi in politica non è scendere in politica o salire in politica, ma camminare. Continuare a farlo.”

Lo dice il Prof. Corrado Petrocelli, nato a Bari il 25 settembre 1952. Primo laureato della sua famiglia, si è formato presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università di Bari, dove ha poi proseguito il suo percorso di lavoro e di vita. Professore di filologia classica, è attualmente rettore della Università degli Studi “Aldo Moro”, dopo essere stato preside della Facoltà di Lettere. Vicepresidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, presidente del Comitato Regionale delle Università pugliesi, ha avuto il piacere e l’onore di ricevere numerosi premi e riconoscimenti per la sua attività scientifica e divulgativa (Premio Nicolino d’Oro 2011, Doctor Honoris Causa de la Universidad de Concepciòn del Uruguay, Profesor Extraordinario con Distinciòn de Academico Ilustre de la Universidad Nacional de Mar del Plata, Profesor Honorario de la Universidad Nacional de La Matanza, Buenos Aires, Professore Onorario Moscow Humanitarian Pedagogical Institute, Premio Melvin Jones Fellow 2010, Europremio di Cultura Renoir 2008).

Nella foto il Prof. Corrado Petrocelli.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!