Home » NEWS FUORI REGIONE » Massafra per la “Giornata della Memoria”. Spettacolo “Il silenzio dei vivi” con le associazioni Terra di Puglia, Il Ventaglio e Liberdanza. Regia di G. Greco

Massafra per la “Giornata della Memoria”. Spettacolo “Il silenzio dei vivi” con le associazioni Terra di Puglia, Il Ventaglio e Liberdanza. Regia di G. Greco

Massafra. Domani e dopodomani, 27 e 28 gennaio, spettacolo teatrale “Il Silenzio dei Vivi” per ricordare la “Giornata della Memoria”, ricorrenza internazionale celebrata in commemorazione delle vittime dell’Olocausto. Spettacolo che si deve  all’Associazione Culturale “Terra di Puglia” con la quale collaborano l’Associazione Teatrale “Il Ventaglio” e l’A.S.D. “Liberdanza”.  Tutti sono attesi alla rappresentazione (ingresso alle ore 20,00) che si terrà nel Teatro San Paolo, presso la Chiesa del Sacro Cuore di Gesù. Sarà uno spettacolo emozionante che coniuga ballo, recitazione e musica. La regia è di Giovanna Greco che ha cucito insieme le storie di donne, bambini e uomini privati dei loro diritti inviolabili perché diversi.

Il racconto è affidato interamente ai ragazzi ed attraverso la loro ingenuità e bontà viene spiegato l’orrore più grande che l’Uomo Occidentale è stato in grado di causare ai suoi simili. Sarà Anna Frank, (interpretata da Ornella Martucci) a raccontare la sua storia. Insieme a lei e al padre (personaggio interpretato da Rocco Silvestri) saranno ripercorsi i giorni che precedettero la cattura da parte delle SS. Vedremo anche Miep, alias Elena Amoruso e il suo amico Peter, Alessandro Grassi, con cui condividerà la paura e le speranze. I piccoli Shmuel e Bruno (rispettivamente interpretati da Aldo Acquaro e Raffaele Fedele) ricorderanno a tutti che l’amicizia può nascere anche fra persone di diversa religione o condizione sociale. Il mondo degli adulti pone Shmuel e Bruno su opposte barricate ma la voglia di giocare e ridere li unirà.

A chiudere la serata ci sarà una toccante e fedele interpretazione di Franca Giattino, tratta dal prologo del romanzo “il Silenzio dei Vivi” di Elisa Springer. Non solo recitazione ma importantissimi saranno i contributi dei ballerini, ragazzi e anche bambini della scuola di ballo “Liberdanza” che danzeranno sulle musiche suonate dal vivo dall’Orchestra Terra di Puglia, tra cui le splendide colonne sonore, tratte dalla filmografia dell’Olocausto, come “La Vita è bella” e “Shinderlist” (dirette dal M° Cosimo Maraglino), unitamente ad altre opere inedite composte dai giovanissimi maestri dell’Orchestra proprio per l’occasione. Conduttore della serata, noto per bravura e professionalità, il giornalista Antonio Dellisanti.

L’evento si preannuncia come un momento di riflessione. Sono trascorsi Settant’anni da quando le Truppe Rosse entravano nel Campo di Concentramento di Auschwitz e liberavano i pochi superstiti scampati al Genocidio eppure i fatti di cronaca recenti ancora riportano episodi di intolleranza, violenza e persecuzione.

Insieme alle associazioni “Terra di Puglia”, il “Ventaglio” e “Liberdanza” sono coinvolte in questo progetto altre realtà, come i ragazzi del “Centro diurno SS. Medici”, gli amici dell’Associazione Fotografica “Grandangolo”, insieme per non dimenticare e per abbattere il muro dell’INDIFFERENZA, come è scritto in un passaggio del libro “Il Silenzio dei Vivi” di Elisa Springer: “La nostra voce, e quella dei nostri figli, devono servire a non dimenticare e a non accettare con indifferenza e rassegnazione, le rinnovate stragi di innocenti. Bisogna sollevare quel manto di indifferenza che copre il dolore dei martiri! Il mio impegno in questo senso è un dovere verso i miei genitori, mio nonno, e tutti i miei zii. E’ un dovere verso i milioni di ebrei ‘passati per il camino ‘, gli zingari, figli di mille patrie e di nessuna, i Testimoni di Geova, gli omosessuali e verso i mille e mille fiori violentati, calpestati e immolati al vento dell’assurdo; è un dovere verso tutte quelle stelle dell’universo che il male del mondo ha voluto spegnere… I giovani liberi devono sapere, dobbiamo aiutarli a capire che tutto ciò che è stato storia, è la storia oggi, si sta paurosamente ripetendo…”

Nella foto la locandina dello spettacolo.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!