Home » NEWS FUORI REGIONE » Massafra. L’assessore Giuseppe Marraffa ha presentato il “Progetto C.A.S.A.”. Ha portato il suo saluto il vescovo di Castellaneta

Massafra. L’assessore Giuseppe Marraffa ha presentato il “Progetto C.A.S.A.”. Ha portato il suo saluto il vescovo di Castellaneta

Massafra. “Gli anziani sono una risorsa, rappresentano il passato, la nostra storia e i depositari di valori che, purtroppo, vanno perdendosi”.

Questa l’attenzione rivolta ai “meno giovani” da parte dell’assessore ai Servizi Sociali, Giuseppe Marraffa.

Questa mattina, sabato 15 dicembre, presso il Centro Polivalente Anziani, è stato presentato il progetto “C.A.S.A”, acronimo di “Custodia e Assistenza Sociale per gli Anziani”.

Tale progetto, uno dei pochi ad aver visto la luce nel Sud-Italia, prevede il monitoraggio della situazione complessiva della popolazione, nell’ottica della prevenzione sociale e della conoscenza dei bisogni sanitari inespressi legati

alla condizione dell’anziano.

L’assessore Marraffa ha affermato come l’Amministrazione abbia subito sposato il progetto, che va ad integrarsi con gli altri Servizi dedicati agli anziani e già attivati. Gli obiettivi – ha continuato l’assessore – sono: avere una ricognizione di tutti quei bisogni che restano inespressi, prevenire fenomeni di solitudine ed emarginazione, prevenire situazioni di emergenza, fornire sostegno con azioni a cittadini e famiglie in condizioni di disagio e fragilità sociale, dar voce al bisogno, individuandolo nel luogo e nel momento in cui si manifesta e avvicinando il servizio al cittadino anziano. Marraffa ha concluso ricordando i buoni risultati sinergici raggiunti tra Amministrazione, Associazioni e Cooperative sociali.

La dott.ssa Lucia D’Arcangelo, segretario comunale e responsabile del Progetto, ha sottolineato l’andare incontro a chi ne ha realmente necessità. Per fare ciò – ha continuato il segretario generale – occorre tracciare una “mappa dei bisogni”, attraverso l’impegno di professionisti e associazioni, necessaria ad orientare i Servizi Sociali e radicando questi nella società anziana massafrese.

Gli assistenti sociali, Antonella di Leo e Valentina Palmisano, hanno posto l’attenzione sull’interrogativo: chi è oggi l’anziano e quali sono i suoi problemi di salute e comportamentali.

La dott.ssa Roberta Chiloiro, medico geriatra, ha relazionato sulla malattia di Parkinson e sulla demenza, mentre il dott. Vincenzo Tagliente, medico fisiatra, ha trattato il tema dell’invecchiamento, soffermandosi sul suo processo e su come occorre intervenire. Tagliente ha anche affrontato le patologie legate all’invecchiamento, i benefici dell’attività fisica e la “quarta età” (da 75 anni in poi).

Mons. Pietro Maria Fragnelli, Vescovo di Castellaneta, ha portato il suo saluto ricordando quanto sia complesso l’universo dell’anziano e come sia molto importante la formazione per evitare la superficialità.

L’incontro è terminato con la condivisione di una frase di Albert Camus (Il rovescio e il diritto, 1973): “Non essere più ascoltati: questa è la cosa

terribile quando si diventa vecchi”.

Nella foto un momento della presentazione del Progetto C.A.S.A.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!