Home » NEWS FUORI REGIONE » Massafra. In una conferenza stampa evidenziata anche con un filmato l’attività della Polizia Locale contro l’abbandono incontrollato dei rifiuti

Massafra. In una conferenza stampa evidenziata anche con un filmato l’attività della Polizia Locale contro l’abbandono incontrollato dei rifiuti

Massafra. Conferenza Stampa ”La raccolta differenziata è una svolta di civiltà e non una battaglia tra cittadini”. Con queste parole l’assessore al Servizio RSU, Raffaele Gentile, ha sintetizzato l’impegno profuso nella “diffusione” della raccolta differenziata “porta a porta” in città, già avviata da più di un anno.

L’assessore Gentile ha promosso l’incontro con la stampa per fare il punto della situazione sulla “raccolta spinta”, sulle criticità che sono emerse nel territorio e sugli interventi messi in atto per ridurle. Dopo aver confermato che il sistema “porta a porta” è il più giusto per ottenere buoni risultati nella differenziata, Gentile si è soffermato sull’abbandono incontrollato dei rifiuti in paese e nelle zone periferiche. Dopo aver rimodulato l’ecocalendario – ha continuato l’assessore – sono state adottate misure “deterrenti” come l’installazione di microtelecamere in punti strategici di “abbandono”. I risultati non si sono fatti attendere e con l’ausilio di un filmato sono stati mostrati cittadini poco civili, intenti a scaricare i loro rifiuti sia nel centro storico, sia su strade di collegamento con le località balneari.

Il comandante la Polizia Locale, Ten. Col. Egidio Zingarelli, si è soffermato tecnicamente sul “servizio microcamere” affermando che, in meno di quattro mesi di attività, sono stati registrati 70 comportamenti illeciti di cui 50 sanzionati con ammende pecuniarie da 100 a 600 euro, a seconda della tipologia di rifiuto abbandonato (si va dal Codice della Strada al Testo Unico sull’Ambiente). Zingarelli ha sostenuto che, circa i soggetti che hanno abbandonato i rifiuti servendosi di un’auto, questi sono stati identificati grazie ai numeri di targa, mentre coloro che hanno abbandonato i rifiuti a piedi, sono stati individuati con azioni di conoscenza personale e di segnalazione anagrafica. Zingarelli si è anche soffermato sul concetto del “riuso” e su come gli atteggiamenti anomali siano frutto di una minoranza di cittadini.

Sia Zingarelli, sia l’assessore Gentile, oltre ad invitare i cittadini a continuare nella loro azione del differenziare, hanno evidenziato come l’illecito riscontrato sia “culturalmente trasversale” con una maggioranza (circa il 90%) di cittadini di nazionalità italiana.

Prima di concludere, l’assessore Gentile ha ribadito che l’isola ecologica di prossimità ubicata in Zona Citignano – Cernera è riservata esclusivamente ai residenti in quell’area e quindi l’abbandono dei rifiuti fuori dall’area urbana è incomprensibile, considerato che è attiva l’isola ecologica in Via Ciura. L’azione di repressione – ha concluso Gentile – che serve ad educare più che a sanzionare continuerà sino a quando il fenomeno sarà scomparso.

Nella foto un momento della conferenza stampa con i comandante la Polizia Locale, Ten. Col. Egidio Zingarelli e l’assessore al Servizio RSU, Raffaele Gentile.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!