Home » NEWS FUORI REGIONE » Massafra. Il Gruppo di Volontario Vincenziano ha accolto con gioia quattro nuovi soci

Massafra. Il Gruppo di Volontario Vincenziano ha accolto con gioia quattro nuovi soci

Massafra. Nuova serata di gioia e di comunione fraterna al servizio dei più bisognosi. Si è tenuta nei giorni scorsi nella splendida cornice dell’Antica Chiesa Madre, nella quale nel dicembre dello scorso anno, grazie all’impegno della famiglia Fonseca, si sono conclusi i lavori di restauro della “sontuosa Cappella” settecentesca del SS. Sacramento.

Ad organizzarla è stato il Gruppo di Volontariato Vincenziano, associazione di laici Cattolici volontari che vivono la solidarietà e la carità Cristiana secondo il Vangelo, Gruppo che ha accolto con gioia (quella gioia “che ci da il Signore quando lo lasciamo entrare nella nostra vita”, come ha detto Papa Francesco Nell’Angelus del 1 luglio) quatto giovani nuovi vincenziani che dopo aver seguito da tempo dall’esterno l’associazione, hanno scelto con grande generosità di dedicare la loro competenza e il loro tempo al Gruppo Volontariato Vincenziano pur collaborando già in ambiti sociali, culturali ed ecclesiastici.

Sono: Luigi Cafoti, Marianna Maranngi, Rosa Ramunno e Mimmo Spada.

A presiedere l’Eucarestia e la cerimonia dell’Atto d’impegno dei nuovi volontari è stato mons. Cosimo Damiano Fonseca, Accademico dei Lincei (concelebrante il padre spirituale del G.V.V. don Gregorio Szczepaniak).

Maria Losavio, presidente del Gruppo Volontariato Vincenziano, dopo aver salutato i concelebranti, l’Amministrazione Comunale (presente con il vice sindaco dott. Antonio Viesti, l’assessore alla Cultura ed all’Associazionismo Antonio Cerbino e l’assessore al Personale Salvatore Fuggiano), ha ricordato che il Gruppo di Volontariato Vincenziano è presente  in ogni parte d’Europa e che San Vincenzo, nella sua grande attualità, continua a stimolare in loro, l’umile coraggio di proporre al mondo il valore della carità che, passando per Cristo, testimonia ai fratelli la primaria attenzione ai più bisognosi, gli ultimi.

Fra l’altro ha anche ricordato la responsabilità del gruppo dell’immagine che dà alla chiesa, testimoniando la carità: “Siamo certi e grati a Dio (ha concluso) che questa responsabilità viene da Lui, accettandola abbiamo provato la sensazione di fare la sua volontà”.  L’austera cerimonia e la cattedratica toccante riflessione tenuta da mons. Fonseca, dopo il Vangelo, ha suscitato in tutti i presenti una forte emozione. Particolarmente nei quattro nuovi volontari, consapevoli dell’impegno che assumevano di fronte ala Signore.  “L’ingresso di questi nuovi soci (ha ancora detto Maria Losavio) ci ha rassicurati del sostegno del Signore tramite l’intercessione di San Vincenzo e Santa Luisa, nell’opera che lui stesso ha suscitato a condizione che tutti noi perseveriamo nell’impegno sincero al servizio dei fratelli nel bisogno, non distratti dal desiderio di protagonismo”.

La cerimonia si è conclusa con un semplice momento di convivialità fraterna alla presenza del presidente provinciale di Taranto del G.V.V. Isidoro Ereto, del gruppo vincenziano massafrese e delle famiglie di nuovi vincenziani.

Come molti ricordano nella nostra città, esattamente il 21 novembre 2011, presso il Teatro Comunale, mons. Cosimo Damiano Fonseca ebbe a commemorare (le conclusioni furono di S.E. Mons. Pietro Maria Fragnelli) il 70° Anniversario dalla costituzione del Gruppo ricordando San Vincenzo De’ Paoli, che fra i suoi connazionali francesi era chiamato “Monsieur Vincent”. Pieno di spirito sacerdotale, a Parigi si dedicò alla cura dei poveri, riconoscendo nel volto di ogni sofferente quello del suo Signore, e fondò la Congregazione della Missione, nonché, con la collaborazione di santa Luisa de Marillac, la Congregazione delle Figlie della Carità, per provvedere al ripristino dello stile di vita proprio della Chiesa delle origini, per formare santamente il clero e per assistere i poveri.

A Massafra la sede del Gruppo Volontariato Vincenziano si trova in via Cavour 13 ed è intitolata a Lina Pelillo Casulli, già presidente del G.V.V.

Nella foto, scattata nella “sontuosa Cappella” settecentesca del SS. Sacramento, da dx: Maria Losavio, Mimmo Spada, Luigi Cafuoti, Rosa Ramunno, don Gegorio Szczepaniak, Mons. Cosimo Damiano Fonseca e Marianna Marangi.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!