Home » NEWS FUORI REGIONE » Massafra. Il 9 maggio presentazione nel giardino “Le Zoccate” del libro “Fave e favelle” a cura della F.I.D.A.P.A. BPW Italy

Massafra. Il 9 maggio presentazione nel giardino “Le Zoccate” del libro “Fave e favelle” a cura della F.I.D.A.P.A. BPW Italy

Massafra. Sul prolungamento di via Gallo, c’è un giardino che resiste in mezzo al cemento della città che si espande.

Elisabetta Pasanisi, la proprietaria che coraggiosamente la preserva, gli ha dato un nome di tradizione locale “Le Zoccate” (denominazione presa dalle antiche cave di tufo, alcune risalenti al XV secolo, conosciute nella zona come zukkäte, dall’antico strumento utilizzato per tagliare la roccia, detto zuókke). Meraviglioso giardino, curato dal 1980 dall’artista-giardiniera Betta Pasanisi con la collaborazione del marito Carlo De Luise. Giardino  che si trova in contrada San Sergio intorno alla loro casa, costruita al centro dei due ettari di terreno, tra alcune piccole cave di tufo con tante testimonianze archeologiche, tra cui la Tomba del Principe, una sepoltura a camera della Civiltà di Laterza del 3000 a. C. e un impianto idraulico tardoromano del IV-VI secolo d. C. che probabilmente serviva il piccolo villaggio rupestre intorno alla Cripta di Santa Croce.


Ed è in questo giardino che la F.I.D.A.P.A. BPW Italy, sezione di Massafra di cui è presidente Tonia Di Gregorio, presenterà giovedì 9 maggio, alle ore 18.00, il libro “Fave e favelle. Le piante della Puglia peninsulare nelle voci dialettali in uso e di tradizione. Aforismi, modi di dire, farmaci e cosmetici” (Ed. Centro di studi salentini-Lecce). Libro che sarà presentato dal Prof. Pietro Medagli, botanico dell’Università del Salento e dal Prof. Orazio Santoro, della Società di Storia Patria.

In questo prezioso libro è stata racchiusa la straordinaria ricchezza botanica della “terra circondata dal mare”, cioè il Salento. Sicuramente un importante contributo alla conoscenza del patrimonio botanico delle piante della Puglia peninsulare frutto di anni di studi, da tre specialisti di etnobotanica Nunzia Ditonno, Domenico Nardone e Santina Lamusta. Possiamo dire che si tratta di  un viaggio attraverso il Salento dei paesaggi agrari, delle serre e dei boschi indagati per conoscere e descrivere tanto la flora spontanea che quella coltivata illustrate con schede ricche e articolate che vanno dalla terminologia scientifica a quelle dialettali con aforismi e modi di dire. Un lavoro rigorosamente scientifico ma nello stesso tempo di recupero di elementi della cultura tradizionale oggi quasi del tutto scomparsi.


Una pubblicazione che nasce con il proposito coniugare la ricerca scientifica sulle piante del Salento con altri elementi culturali riguardanti le voci dialettali in uso e di tradizione, gli aforismi, i modi di dire e persino i farmaci e i cosmetici ricavati dalle piante esaminate, “Fave e favelle” è dunque una vera e propria summa di conoscenze rurali che si sono sedimentate nella secolare cultura contadina del territorio.
Il volume è strutturato in tre parti. La prima contiene un dizionario delle voci dialettali delle piante ed espressioni attinenti. Nella seconda parte ben 621 schede etnico-botaniche, disposte in ordine alfabetico, esse contengono una descrizione scientifica della pianta, le sue virtù terapeutiche, annotazioni storiche, le diverse denominazioni dialettali, le tradizioni popolari, aforismi e ai modi di dire. La terza parte contiene una tabella sinottica delle proprietà e degli usi di tutte le piante censite, da quelle coltivate a quelle spontanee della macchia mediterranea.

Libro che si avvale della presentazione del prof. Silvano Marchiori, ordinario di Botanica Sistematica ed Ecologia vegetale e Direttore dell’Orto botanico, e dell’introduzione di Rosario Jurlaro, Direttore emerito della Biblioteca Arcivescovile di Brindisi. Proprio Rosario Jurlaro, nella sua presentazione scrive fra l’altro: “…leggere questo libro è quindi per ognuno come ripercorrere la propria vita, come guardarsi allo specchio e scoprirsi negli altri, genitori e avi che il nostro mondo hanno voluto e modellato per noi…..”. Un invito quindi a tutti non lasciarsi sfuggire questa pubblicazione  che sarà messa in vendita anche nel corso della serata.


Alla presentazione del libro saranno presenti anche i tre autori Nunzia Ditonno, Domenico Nardone e Santina Lamusta

Nelle foto l’invito con copertina del libro “Fave e favelle”; un angolo del Giardino “Le Zoccate”; Tonia Di Gregorio, presidente FIDAPA, sezione di Massafra.
(N.B.)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!