Home » NEWS FUORI REGIONE » Massafra. Domani l’associazione culturale “MassafraNostra” ricorda le vittime di Lampedusa e sospende la consegna del Palio della Mezzaluna

Massafra. Domani l’associazione culturale “MassafraNostra” ricorda le vittime di Lampedusa e sospende la consegna del Palio della Mezzaluna

Massafra. Il Palio di Massafra ricorda le vittime del mare.

In seguito alla tragedia consumatasi nelle acque di Lampedusa, l’associazione culturale “MassafraNostra”, con il pieno consenso dei priori dei sei rioni della città, unitamente all’Amministrazione Comunale, sospende la cerimonia di consegna del Palio 2013 ed invita tutti a vivere un momento di unità e di preghiera, partecipando alla Messa che sarà celebrata domani, domenica 6 ottobre, alle ore 19.00, nella parrocchia di San Lorenzo Martire, in ricordo dei migranti che hanno perso la vita nei pressi dell’isola dei Conigli. Alla celebrazione eucaristica parteciperanno i figuranti dei rioni, senza indossare gli abiti d’epoca, le autorità cittadine e tutti coloro che vorranno manifestare la loro solidarietà per quanto accaduto, che potranno anche contribuire ad una piccola raccolta fondi da inviare alla Caritas di Lampedusa.

«Davanti all’ultima tragedia del mare, dove oltre cento nostri fratelli e sorelle sono morti, vittime della ingordigia degli uomini, delle guerre e delle violenze (dichiara il parroco di San Lorenzo monsignor Fernando Balestra), non possiamo rimanere indifferenti. Lo spirito che ci vede vincitori ci deve vedere anche vincitori nell’amore, nella carità, nella condivisione e nella solidarietà con queste famiglie che partono alla ricerca di un po’ di libertà e di benessere. La nostra società sempre più si chiude in se stessa. Noi vogliamo avere il cuore aperto verso di loro e per questo non possiamo che vivere questo momento intorno all’altare, intorno alla mensa dove la morte acquista valore di Risurrezione. È lì che si celebra la vera vittoria in Gesù Cristo che è entrato nelle acque della morte ed è uscito vittorioso».

«Oggi la rievocazione storica del Palio (afferma il presidente di “MassafraNostra” Giuseppe Quero) è sinonimo di aggregazione, solidarietà, accoglienza e fratellanza. Sulla scia di questi sentimenti e alla luce degli eventi tragici che continuano a ripetersi, soprattutto sulle coste siciliane, non è possibile rimanere sordi e ciechi di fronte alle immagini e alle urla di dolore di uomini, donne e bambini che, armati di speranza e fiducia, solcano il mare nostrum alla ricerca di un sicuro approdo, non ci può essere festa ma solo preghiera e riflessione perché accadimenti drammatici come quelli di Lampedusa non si ripetano più».

Al termine della celebrazione, il sindaco Martino Tamburrano consegnerà il drappo realizzato dal designer Nicola Andreace al rione Pappacoda, vincitore dell’edizione 2013 del Palio, sulle note dell’ “Inno di Pappacoda” che sarà eseguito dall’orchestra giovanile di San Lorenzo, insieme al coro e alla comunità parrocchiale.

Nelle foto di Luigi Serio, scattate il 22 settembre, gli atleti del Rione Pappacoda con il Palio e davanti alla chiesa di San Lorenzo Martire
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!