Home » NEWS FUORI REGIONE » Massafra. Domani illustrazione alla stampa lavori bonifica e riqualificazione foce fiume Patemisco

Massafra. Domani illustrazione alla stampa lavori bonifica e riqualificazione foce fiume Patemisco


Massafra.
Domani, sabato 14 aprile, alle ore 10,30, presso la Sala Giunta di Palazzo De Notaristefani, sito in via Vittorio Veneto n. 15, il sindaco Martino Tamburrano, l’assessore alla Fascia Costiera Raffaele Gentile e l’assessore all’Ecologia Giuseppe Marraffa illustreranno alla stampa lo stato dei lavori di “caratterizzazione, bonifica e riqualificazione della foce del Fiume Patemisco”, in località Marina di Ferrara.

I lavori in fase di realizzazione, ammontanti a circa 110.000 euro, interesseranno massicciamente il Fiume Patemisco con una radicale pulizia della sua foce.

Saranno presumibilmente cinquemila i  metri cubi  di sabbia, giacente in foce, che saranno rimossi per rendere “naturale e tranquillo” il deflusso delle acque.

Inoltre, la sabbia rinveniente dai lavori di “messa in sicurezza” sarà utilizzata per il ripascimento dell’arenile nell’area “Patemisco – La Macchia”.

L’intervento rientra nell’ambito del Piano di Attuazione del Programma regionale per la Tutela dell’Ambiente, asse V, linea di intervento C “Interventi nelle aree ad elevato rischio di crisi ambientale”.

Tutti i dettagli in merito saranno resi noti dagli amministratori comunali.

Ricordiamo che il Patemisco è un fiume di breve corso e rappresenta una manifestazione del fenomeno carsico tipico delle Murge. Infatti scorre sotto la Gravina della Madonna della Scala e getta le sue acque nel Mar Grande di Taranto.

Il suo nome è un ibrido dal greco POTAHQR e dal siriano SKOIR e significa “fiume torbido”. Oppure e più verosimilmente il nome dovrebbe significare, sempre dal greco , piccolo fiume.

Nel medioevo, i Normanni donarono sia il fiume Patemisco che la chiesa di Santa Lucia alla Badia Benedettina di Cava dei Tirreni. Nel XVII appartenne alla famiglia degli Imperiali, Principi di Francavilla (Br). Francavilla (BR). Una volta il fiume era fecondo per la presenza di vongole fluviali.

Nelle foto l’assessore alla Fascia Costiera Raffaele Gentile e l’assessore all’Ecologia Giuseppe Marraffa.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!