Home » NEWS FUORI REGIONE » Massafra. Celebrata la Festa dell’Unità Nazionale – Giornata delle Forze Armate

Massafra. Celebrata la Festa dell’Unità Nazionale – Giornata delle Forze Armate

Massafra. “Il monumento ai Caduti e la Celebrazione del 4 Novembre sono un monito, più che una affermazione”.

Così il vicesindaco Antonio Viesti, questa mattina, in una piazza gremita, nonostante la giornata festiva, ha chiuso il suo intervento, pronunciato in occasione della Festa dell’Unità Nazionale – Giornata delle Forze Armate.

Il corteo cittadino, dopo essersi formato presso la casa comunale ed aver percorso Corso Italia, è giunto in Piazza Vittorio Emanuele per la deposizione di una corona di alloro al Monumento ai Caduti. Erano presenti: il comandante della Stazione Carabinieri Antonio Petrocca; il comandante la Polizia Municipale Egidio Zingarelli, l’Associazione Carabinieri, una folta rappresentanza dei volontari della Croce Rossa Italiana, la Sezione Combattenti e Reduci, la Sezione Invalidi e Mutilati di Guerra, l’ANMIL, l’ARVM Protezione Civile di Massafra, il Gruppo MASCI, autorità civili e militari, il Circolo filatelico “A. Rospo” e rappresentati di altre associazioni culturali, folte rappresentanze di alunni accompagnati da docenti degli istituti comprensivi “A. Manzoni” e “S. G. Bosco”; i dirigenti scolastici Stefano Milda e Marcella Battafarano, docenti dell’istituto comprensivo “G. Pascoli” e  dell’Istituto “C. Mondelli”.

Il Vicario Foraneo, don Eugenio Fischetti, prima di impartire la benedizione alla corona di alloro e al monumento ai Caduti, ha sottolineato come sia alto il sacrificio di coloro che offrono la propria vita per salvare quella degli altri e quanto onore meritano coloro che persero la vita per l’Unità d’Italia.

Il vicesindaco Antonio Viesti ha affermato: “La giornata dedicata alle Forze Armate è occasione per ricordare i costruttori di pace e di libertà. Sono tanti i nostri giovani che, con il tricolore stampato sul petto, continuano ad immolare la loro vita nel corso delle missioni di pace. Solo qualche giorno fa, l’Italia ha contato il suo cinquantaduesimo soldato di pace, caduto per la pace. In ogni terra straniera il giudizio è, ed è stato, solo unanime: italiani, brava gente. Ma in questi momenti ci sono stellette costrette, in modo discutibile, in terra straniera. Mi riferisco ai due Marò, nostri conterranei, che, a causa di autorità sorde, non riescono ancora a ritornare in patria. A loro va il nostro pensiero, nella speranza di vederli congiungere quanto prima alle loro famiglie, ai loro amici, al loro Comando”.

Il vice sindaco Viesti, nel ricordare le grandi figure dei giudici Falcone e Borsellino, ha invitato i giovani a tenere sempre presenti, nel futuro, questi fulgidi esempi.

Nelle foto: un momento della deposizione della corona davanti al Monumento ai Caduti; il vice sindaco Antonio Viesti.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!