Home » NEWS FUORI REGIONE » Massafra. Al via il 64° Carnevale, tra annullo filatelico e Consiglio Comunale

Massafra. Al via il 64° Carnevale, tra annullo filatelico e Consiglio Comunale

Massafra. Febbraio è il mese del carnevale, manifestazione che qui a Massafra si è “sdoppiata” tra, appunto, febbraio e luglio.

A mo’ di baluardo della tradizione, il 26 c. m. si terrà il consueto annullo, disegnato da Giulio Mingolla e organizzato dal Circolo filatelico “Rospo”, che inoltre sta provvedendo alla stampa di 4 cartoline e un folder a tema.

Nel frattempo, il 13 si è celebrato un Consiglio Comunale che ha affrontato anche l’organizzazione di questa 64^ edizione del carnevale. L’assessore di riferimento, Michele Bommino, ha tracciato una cronistoria degli avvenimenti e ha fatto il punto della situazione, dall’indisponibilità dei locali dell’ex Macello comunale alla ricerca dei capannoni, dall’importanza dei gruppi allegorici alle scuole che animeranno i corsi mascherati. Bommino si è soffermato sul programma di febbraio e su quanto sarà organizzato nel mese di luglio ed ha sottolineato come a suo dire il carnevale sia vivo e vegeto, pronto ad essere rilanciato. Raffaele Gentile, invece, oltre a parlare di mancanza di livello strutturale, ha affermato che il carnevale è identità comune per la nostra collettività e pertanto va data certezza e stabilità per un suo rilancio, mentre Pistoia ha ricordato come i cartapestai lamentavano la logistica dell’ex Macello Comunale e ha parlato di come l’edizione estiva sarà una scommessa. Bramante ha detto che il carnevale quest’anno potrà essere una grande occasione di sviluppo per il nostro territorio, inserendosi all’interno del massiccio flusso turistico estivo. Zanframundo, oltre dell’alienazione dei locali dell’ex Macello, ha espresso un giudizio positivo sul raddoppio del carnevale, di sicura attrazione estiva. Losavio ha evidenziato che l’edizione estiva non avrebbe rivali in tal senso e sarebbe più accattivante. Viesti ha detto che la manifestazione estiva deve essere ad ampio respiro, coinvolgendo la città e facendola innamorare nuovamente del carnevale, che non è morto assolutamente ma va rivitalizzato. Il sindaco Fabrizio Quarto ha parlato di destagionalizzazione e individuazione di strutture per un carnevale a più tappe.

Ida Cardillo ha proposto un documento programmatico collaborativo ed ha affermato che non si può tradire l’identità culturale spostando la manifestazione in estate ed ha auspicato la creazione di una Fondazione che si occupi della manifestazione, tenendo fuori la politica. Il progetto del PD è quindi riassumibile nei seguenti punti: rispetto del periodo tradizionale per lo svolgimento del carnevale, che comunque deve essere organizzato e pensato durante tutto l’anno; la sopra citata istituzione di una Fondazione, la creazione di un museo dedicato e di una scuola per la lavorazione della cartapesta.

Nella foto: il disegno di una delle cartoline per l’annullo filatelico.
(A. N. F.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!