Home » NEWS FUORI REGIONE » Martedì 7 maggio esce “L’album biango” di Elio e Le Storie Tese

Martedì 7 maggio esce “L’album biango” di Elio e Le Storie Tese

Milano. C’è una citazione su Taranto nel nuovo cd di Elio e Le Storie Tese intitolato “L’album biango”, in uscita oggi: è questa la sorpresa posizionata fra l’undicesimo e il dodicesimo brano.

“Ci siamo ispirati sicuramente all’album bianco dei Beatles ma anche all’albume dell’uovo cotto – ha rivelato Elio – Era già pronto per la stampa quando alla Sony ci hanno detto che stava arrivando una causa da 40 milioni di euro e così, per un errore della battitura, è uscito biango con la ‘g’ che è poi il nostro colore perché siamo andati in bianco, come sempre succede. Ci avevano proposto vari titoli, ma uno faceva schifo, l’altro non lo volevamo e così la scelta è caduta su questo”.

Elio e Le Storie Tese l’hanno messa naturalmente sull’ironia, che da sempre ha contraddistinto tutti i dischi che hanno fatto.

“Ci vuole anche il periodo per comporre e non siamo mai stati costretti a fare un disco – hanno poi aggiunto – Abbiamo una gestazione di almeno cinque anni di lavoro per fare un disco perchè lo vogliamo fare sempre migliore, perché sta arrivando il giorno della nostra morte. Non lavoriamo scegliendo fra una trentina di pezzi, perchè la nostra prova del nove la facciamo subito e quando un brano non ci piace, lo scartiamo”.

L’album è stato anticipato dal singolo “Complesso del primo maggio”.

“Non l’abbiamo ancora detto ma è una parodia di un pezzo di critica – ha confessato Elio – Era davvero semplice scrivere un brano del genere sull’esibizione di gruppetti di qualità non troppo alta al concertone, ma il primo maggio è una delle poche occasioni in cui si può fare musica in Italia, non cancelliamo anche quello. Eugenio Finardi canta perchè è un amico ed abbiamo avuto il piacere di suonare con lui nel Millennium tour del ’92: gli abbiamo chiesto di esserci nel disco ed ha accettato, lui è un musicista di grande spessore”.

Nel disco ci sono anche gli Area, gruppo storico degli anni settanta.

“Gli Area hanno delle analogie con noi perchè si possono considerare non ancora emersi – ha scherzato Elio – Noi abbiamo imparato molto dagli Area perché ci unisce la voglia di comporre per il piacere di farlo e non per vendere dischi. Non eravamo amici ma ci si siamo ritrovati in studio e abbiamo parlato di musica, come vecchi amici, e poi siamo passati a suonare alla grande: dovrebbero essere dei maestri per chiunque suonano”.

Nel disco ci sono i due brani con cui hanno preso parte al recente festival di Sanremo.

“In veste di cantanti ci torneremo fra 15 anni se ci sarà ancora il festival – ha detto il bassista Faso – Ci siamo stati come inviati, come ospiti, come conduttori del dopofestival: potremmo ritornare come ospiti o come conduttori, ma poi lo chiuderebbero, come è accaduto al dopofestival A Sanremo eravamo i più vecchi, fuori quota, ma ci hanno chiamati perché facciamo qualcosa di interessante”.

Altri ospiti del disco sono Nek, Fabio Treves, Paola Folli, Vittorio Cosma e Demo Morselli.

“La fotografia dello stato della musica in Italia è che un trombettista così bravo come Demo Morselli, deve fare l’ospite a I Fatti Vostri per lavorare – ha concluso Elio – Non si può andare avanti in questo modo”.

Fra venti giorni inizia un’altra parte del tour che riprenderà dopo l’estate.
(Franco Gigante)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!