Home » NEWS FUORI REGIONE » Martedì 4 dicembre all’ITAS “Mondelli” di Massafra pubblico incontro su “Perché mangiare bio?”

Martedì 4 dicembre all’ITAS “Mondelli” di Massafra pubblico incontro su “Perché mangiare bio?”

Massafra. “Perché mangiare bio?”. E’ questo il titolo di un incontro pubblico che si terrà martedì 4 dicembre a partire dalle ore 18,30. Si parlerà di alimentazione biologica e a chilometro zero e di esperienze dei gruppi di acquisto solidali di Grottaglie Taranto e Massafra. L’incontro è promosso da Mediterranea Consumo nell’ambito del progetto Distretto di Economia Solidale del tarantino, sostenuto dalla Regione Puglia, Assessorato al Welfare ed è rivolto a tutti i cittadini che vogliano approfondire i temi dell’alimentazione biologica e dei positivi effetti sull’organismo  e che vogliano saperne di più sui gruppi di acquisto solidale e conoscerne le modalità di funzionamento. L’incontro è rivolto, quindi, a tutti coloro che vogliano optare per un modus vivendi differente che guardi alla sostenibilità ambientale, alla valorizzazione dei prodotti locali, eco sostenibili ed eco compatibili.

L’incontro sarà ospitato presso l’Auditorium dell’Istituto Tecnico Agrario “Mondelli” con il quale l’associazione Mediterranea Consumo formalizzerà un protocollo di intenti per l’adesione al Distretto di Economia Solidale del tarantino. Si tratta di porre le basi per una collaborazione proficua che possa garantire all’istituto maggiori possibilità di compartecipazione a progetti che siano in linea con gli obiettivi della sostenibilità ecologica e la valorizzazione del territorio, guardando a nuove opportunità educative e occupazionali e promuovendo valori positivi di solidarietà sociale ed economica.

Il consigliere regionale, Michele Losappio, primo firmatario, illustrerà la Legge regionale per il riconoscimento ed il sostegno dei Gruppi di Acquisto Solidale (GAS) approvata nei giorni scorsi dal Consiglio Regionale e sostenuta dalla Res Sud- rete delle economie solidali del sud Italia.

Il dottor Stefano Colapietro, allergologo ed esperto di medicina naturale, illustrerà i benefici dell’alimentazione biologica.

“Imparare a nutrirsi bene significa anche non ingerire le cose sbagliate: con questo termine si intendono gli inquinanti, gli additivi alimentari, le sostanze chimiche e i farmaci, così come i fattori alimentari nocivi.”, evidenzia il medico nella introduzione alla guida al consumo critico che verrà a breve pubblicata nell’ambito delle iniziative di progetto.

Durante la serata saranno anche illustrate le esperienze dei gruppi di acquisto solidale sorti nei comuni limitrofi. Il GAS rappresenta una esperienza sociale assai rilevante, ad esempio, nel caso di Grottaglie, dove è attiva da tempo l’esperienza di integrazione sociale e promozione del bio e dei prodotti locali a cura della società cooperativa Dast Onlus: la cooperativa si occupa di promuovere la partecipazione di soggetti svantaggiati nell’attività del Gas Jonico, facendo sì che essi siano attivi protagonisti nella gestione diretta della distribuzione dei prodotti biologici e locali presso i consumatori. “Il modello rappresenta un’eccellenza che va valorizzata”, evidenzia la responsabile di progetto dott.ssa Lucia Lazzaro, “ e faremo in modo da promuoverla quale esperienza pilota da replicare anche nel nostro contesto, auspicandoci che amministratori locali e privati vogliano supportare questa iniziativa”.

Verranno, pertanto, comparati i modelli di gruppi di acquisto che prediligono bio e quelli che guardano prevalentemente al chilometro zero, confrontando le esperienze dei due gas di Taranto, l’uno promosso da Legambiente Taranto, l’altro da un gruppo di cittadini volontari.

Il sig. Peppe Ancona, del GAS Desta di Massafra promosso dall’associazione Mediterranea Consumo, presenterà il progetto locale alla cittadinanza massafrese, illustrando le modalità di funzionamento e presentando i produttori biologici presso i quali si rifornisce.

In qualità di Centro Servizi Coordinamento del Distretto, Mediterranea Consumo avvierà a partire da questa giornata un tentativo di coordinamento con gli altri GAS locali al fine di migliorare il sistema di distribuzione locale dei prodotti, incidendo meno sui produttori locali e sugli oneri di trasporto e individuando sinergie per sviluppare assieme progetti congiunti.

Per saperne di più sul biologico, sull’iniziativa del gas Desta e sul Distretto di Economia Solidale del tarantino, si invita a visitare il sito www.destaranto.com

Per informazioni: Mediterranea Consumo – Tel. 338.3447406 – e-mail: solidale.massafra@gmail.com;  Peppe Ancona – Tel. 347.1279739 – e-mail: attbepp81@hotmail.it.

Nella foto la locandina della manifestazione.
(Nino Bellinvia)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!