Home » NEWS FUORI REGIONE » Martedì 29 ottobre Renato Zero torna con “Amo capitolo II”

Martedì 29 ottobre Renato Zero torna con “Amo capitolo II”

Milano. “L’Italia è un Paese con il suo Mezzogiorno che lamenta un abbandono micidiale e, dovendo guardare nel futuro, dobbiamo arrivare a fare anche un’Europa musicale unita per portare altrove il nostro mondo che è sempre stato ricco e creativo. Ora il nostro Paese vive in sofferenza e spero che questa parentesi serva a selezionare gli italiani veri da quelli mediocri”.

Lo ha detto Renato Zero alla presentazione del suo nuovo cd “Amo capitolo II” in uscita martedì 29 ottobre per l’etichetta Tattica, praticamente anticipando il contenuto del brano “Nuovamente” scritto con Mariella Nava, indimenticata autrice di “Spalle al muro”.

“Anche questo capitolo è nuovo per la scrittura musicale e per il lavoro sui testi – ha fatto notare l’artista – Tutto l’album è stato concepito per considerare non solo il trascorrere del tempo ma anche di parlare ai giovani con più coraggio, ampliando il discorso per arrivare a loro e in più di una canzone c’è voglia di questo abuso di coraggio. In questo capitolo c’è uno spostamento sensibile nel modo di porsi, quello che è accaduto dentro di me in questo periodo di vita”.

L’album è stato anticipato in radio dal singolo “Nessuno tocchi l’amore” sui alcuni rapporti di coppia che sono vissuti con una violenza insensata e mala, mentre doveva regnare l’amore; fra gli altri brani spiccano “AmoR” in cui canta la sua Roma, “Il principe dell’eccentricità” con la musica scritta dallo scomparso Armando Trovajoli.

L’amore per la televisione fa scagliare Renato Zero contro la cecità di quel mondo in “Titoli di coda”.

“Stasera non andiamo in onda – ha osservato – Alla televisione non devo quasi nulla. Ricordo quando Gianni Ravera mi portò a Venezia a cantare “Il triangolo” e il direttore della Rai Salvi gli disse che non voleva più vedermi; solo dopo lo richiamò per dirgli di mandare ancora in onda quel pezzo. Anche oggi la televisione non ne vuole sapere dei veri talenti”.

Anche questo secondo capitolo di “Amo” conta sul lavoro dei tre produttori Trevor Horn, Danilo Madonia e Celso Valli.

“Per ragioni stilistiche abbiamo lavorato su fronti diversi tutte queste canzoni – ha ammesso – È stato un lavoro compatibile, stendendo prima tutta la parte ritmica e lavorando in un’unica stanza. Non nascondo che ero preoccupato che i produttori non avessero rispetto fra loro, invece è venuto fuori un pacchetto omogeneo e ho avuto una bella sensazione mettermi alla prova su questa convivenza”.

Renato Zero ha difeso gli artisti e la musica italiana, scagliandosi contro le case discografiche.

“Si permettono cose a chi ha un passaporto estero – ha attaccato – Sono discografico di me stesso e alle major non è piaciuto questo mio modo di lavorare, ma ritengo sia una forma di conservazione affinché la nostra musica non abbia interferenze alcune”.

La crisi ha colpito anche il mondo musicale.

“Ho realizzato due cd spaventosamente belli – ha confidato – Credo sia il modo giusto per darsi alla gente, investendo seriamente. Non sapevo che dovevano essere due cd: avevano sinergia fra di loro e volevo fare un album doppio ma sfido chiunque ad ascoltare trenta brani tutti insieme e di sentirli tutti. Anche per un fatto economico ho deciso di farne due separati in questo periodo di crisi”.

Prosegue senza sosta il tour di Renato Zero nei palasport italiani; il 28, 30 e 31 ottobre è a Torino, l’8 e 9 novembre ad Eboli, il 12 e 13 novembre a Bari, il 15 e 16 novembre ad Acireale, il 13 e 14 dicembre a Pesaro e dal 16 al 22 dicembre torna per cinque concerti a Roma dove lo scorso aprile ha avuto centomila presenze.

“È una prova d’artista molto efficace – ha sottolineato – In oltre tre ore metto alla prova il mio attaccamento al palco, poiché senza quello si può buttare la spugna. Questa tournée è una scoperta meravigliosa con un pubblico ancora più numeroso e ostinatamente presente. A 63 anni si possono ottenere questi risultati, e sono sommelier del mio prodotto, sintomo di una gradevolezza di fare musica e spettacolo”.
(Franco Gigante)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!