Home » NEWS FUORI REGIONE » Martedì 29 gennaio Mario Biondi in “Sun” con Chaka Khan, Al Jarreau e Incognito

Martedì 29 gennaio Mario Biondi in “Sun” con Chaka Khan, Al Jarreau e Incognito

Milano. “Non ci siamo mai incontrati fisicamente ma ci siamo trovati a metà strada con l’aiuto della tecnologia, con buona parte della registrazione avvenuta per via telematica su internet. L’idea è venuta a Jean Paul Maunick che voleva un duetto importante per questo disco”.

Mario Biondi ha svelato l’arcano del duetto con la cantante americana Chaka Khan e Incognito in “Lowdown” che fa parte del suo nuovo album “Sun”, in uscita martedì prossimo.

“Con Jean Paul Maunick ci siamo incontrati a Roma, ne abbiamo parlato e per lui questo duetto era ideale farlo con Chaka Khan – ha continuato – Lei ha un carattere particolare, non si muoveva da Los Angeles, e così è nata l’idea di realizzare il duetto in forma quasi virtuale”.

Diversa la strada per “Light to the world”, scritta da Bluey e Richard Bull, un duetto unico e inedito con Al Jarreau, il poliedrico artista statunitense celebre in tutto il mondo, l’unico ad essersi aggiudicato tre Grammy Awards in tre diverse categorie, jazz, pop e r&b.

“L’ho incontrato a Malta – ha rivelato l’artista – Gli ho regalato alcuni dischi miei, e lui ha detto che riteneva interessante fare un duetto con me, vocalmente e artisticamente; è stato disponibile e sono andato a Los Angeles: era uscito da una situazione di salute di salute poco bella, un anno e mezzo fa”.

Ha avuto una storia anche l’incontro con Jean Paul Maunick, alias Bluey, leader degli Incognito, la storica band jazz britannica.

“Lo apprezzo da sempre, dagli anni novanta, dalla sua uscita importate – ha confessato – Mi sono avvicinato a lui: mi conosceva, abbiamo chiacchierato un po’, e la produzione del disco è stata cosa fatta. Ha ascoltato canzoni mie del 2001 e ha lavorato per gli arrangiamenti”.

Altre collaborazioni sono nel singolo “Shine on”, scritto da Mario Biondi, Massimo Greco e Jan Kincaid, batterista e tastierista del gruppo londinese Brand New Heavies, un avvolgente arrangiamento d’archi firmato Simon Hale. Unico il featuring con Leon Ware in “Catch the sunshine”. Un’altra novità del disco è la presenza di un brano in italiano, “La voglia, la pazzia l’idea”.

“È del 2001 – ammette – Ero a Lampedusa e tornando arrivai a casa del mio amico Andrea Celestino che aveva una base pre-registrata e gli ho cantato questo testo che era rimasto nel cassetto, oggetto di innamoramento di chi l’ascoltava a Parma, dove abito, dopo essere vissuto alcuni anni a Reggio Emilia”.

Mario Biondi ha una sua definizione di questo suo nuovo lavoro.

“Come da titolo: solare, progetto positivo, allegro, cardiaco. Sono talmente innamorato di questo disco che non mi fermerei un attimo a parlarne”.

Mario Biondi è stato invitato a Sanremo.

“Al festival ci sono stato due volte, ospite di Amalia Gré nel 2007, e di Karima nel 2009 con Burt Bacharach– ha precisato – Quest’anno c’è stato contatto con Fazio ma non l’abbiamo sviluppato, anche se sono stato lusingato dalla sua attenzione”.

L’artista ha in programma una tournée.

“Per il momento lavoro sulla promozione del disco – ha fatto notare – La tournée partirà a maggio dall’Europa, con Spagna, Francia, Germania, Danimarca, Norvegia e Inghilterra per tornare in Italia: subito dopo c’è Giappone, Brasile e anche America”.
(Franco Gigante)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!