Home » NEWS FUORI REGIONE » Martedì 22 ottobre Claudio Baglioni torna con l’album “ConVoi”

Martedì 22 ottobre Claudio Baglioni torna con l’album “ConVoi”

Roma. “Sono molto scoraggiato e sfiduciato. Il tempo è importante per la politica e per l’opinione pubblica ed è inutile prendersela con l’Europa, che ha anche le sue colpe. Il problema è di convivenza e non c’è un gesto veramente importante e maturo, perché la vita è così, da sempre, e con Governi diversi. Mi aspetto un messaggio di speranza”.

È il pensiero di Claudio Baglioni sulla situazione dei migranti a Lampedusa, esternato durante la presentazione del suo nuovo cd “ConVoi”, in uscita martedì 22 ottobre.

Baglioni ha scelto come ‘location’ una sala di un lussuoso noto hotel romano.

“In questa sala Ellisse ho presentavo il mio primo 45 giri con “Una favola blu” e “Signora Lia” 44 anni fa nel ‘69 – ha ricordato – La seconda si chiamava originariamente “Signora Lai” ma quando scoprii che il fonico della Rca con cui la stavo ‘incidendo’ si chiamava Lai, decisi di cambiare perché quella canzone parlava di un cornificato”.

“ConVoi” è il primo album di inediti di Claudio Baglioni dal 2003.

“Un album che non è nato tale perché è il lavoro di alcuni mesi riunito in un cd – ha precisato – L’ho vissuto e l’ho riascoltato e sono sempre più convinto che c’è qualcosa che lo tiene insieme, c’è un percorso, producendo qualcosa ogni due-tre settimane, un aspetto per evitare la solitudine di comporre senza pubblico. Non pensavo all’album e ho desiderato fare un salto all’indietro, a quando c’erano i 45 giri che dopo li si mettevano in una otre più grande, in un album: ho deciso di farlo pensando alla contemporaneità e di sottoporre ogni canzone prima al giudizio del pubblico”.

Baglioni ha fatto uscire tutti gli inediti di “ConVoi” nelle scorse settimane su iTunes ed è stato gratificato dal fatto che sono balzati ai vertici della classifica dei brani più scaricati dal web, dodici canzoni e tre brani strumentali, alcuni dei quali rivisti e completati.

“Sono suite da 6-7 minuti – ha riflettuto – L’idea è che in queste canzoni ci fossero gli stati d’anima diversi che ricordavano gli anni sessanta, settanta e ottanta, fra i più creativi della nostra storia musicale. Con questo cd sono alla metà del lavoro compositivo e non so se la tecnica sarà la stessa in futuro; oggi siamo abituati a scegliere e a fare una nostra play-list. Il nuovo brano è diverso da tutti gli altri con una decisa identità pop, da falò, che me lo rimproveravano anni fa e che ora me la richiedono: è una sfida continua”.

Dunque non sono solo nuove canzoni ma canzoni davvero nuove, da “Con voi” a “Dieci dita”, “E noi due là”, “In un’altra vita”, “Come un eterno addio”, “E chi ci ammazza”, “In cammino”, “Una storia vera”, “Gli anni della gioventù”, “Va tutto bene”, “L’ultima cosa che farò” e “Isole del Sud”.

“Sono partito dal fatto che sono suoni del mondo, e richiedono una voglia d’ascolto, ricerca su qualcosa che fosse in movimento – ha rimarcato – È qualcosa di importante e sono stato sull’orlo di una depressione che mi passerà quando comincerò a fare concerti”.
(Franco Gigante)



Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!