Home » NEWS FUORI REGIONE » Martedì 15 ottobre Elisa torna con “L’anima vola”

Martedì 15 ottobre Elisa torna con “L’anima vola”

Milano. Penso ai giovani e provo tanta la rabbia per quello che vedo in giro: hanno voglia di fare ma c’è totale disinteresse per loro, mancanza di aiuto, riconoscimento. L’Italia è il Paese di artisti, inventori, ed è commovente vedere come è ridotta”.

Sono parole che ha detto Elisa alla presentazione del nuovo album “L’anima vola” per Sugar, il primo tutto in italiano, in uscita martedì 15 ottobre.

“Nei cambiamenti c’entrano sempre e molto i figli – ha ammesso – Diventare mamma ha avuto il suo peso e quando è nata Emma Cecile sicuramente non ero incentrata su me stessa, sulle mie paure. Ho iniziato a scrivere questo nuovo lavoro dopo la tournée di “Ivy”: mi metteva molta ansia e non avevo molta voglia di farlo in inglese perché gran parte delle persone non capiva cosa stavo dicendo e volevo trovare un assetto nuovo, rinnovarmi; si chiudeva un ciclo e dovevo capire cosa dovevo essere nel 2013. Facevo tante cose pur di non entrare in uno studio di registrazione; ho perfino comprato un campo su cui costruire la nostra casa, mi sono concentrata per rimettere a posto quella originaria dei contadini. In Italia cresceva la crisi, e come madre guardi ai figli, al loro futuro, e volevo osare di più e mi ripetevo: ora lo devi dire in italiano, per loro, perché lo deve comprendere anche il muro”.

Questo nuovo lavoro contiene il brano “A modo tuo” di Ligabue, già autore per Elisa del grande successo “Gli ostacoli del cuore” del 2006.

“Parla del rapporto tra una mamma e una figlia che Luciano ha dedicato a sua figlia Linda e che ha voluto sentir cantare da una mamma – ha sottolineato – Lui non è solo una rock-star ma il suo essere scrittore lo fa immedesimare nei panni della persona che sta narrando una storia. Come mamma sento molto queste parole sul difficile ruolo del genitore che cresce i propri figli, che vorrebbe proteggerli tutta la vita e tenerli lontani dal dolore e dai problemi, ma che in fondo sa bene che andare un giorno dovrà lasciarli”.

E scopro cos’é la felicità” ha il testo di Tiziano Ferro che prende anche parte all’interpretazione.

“Volevo lavorare da tempo con lui e anche lui con me: cercavamo l’occasione – ha rivelato – Avevo questa melodia su un testo scritto in inglese e non volevo fare la traduzione: gli è piaciuta perchè era nelle sue corde; si è ispirato a un documentario del nostro tour dove ero con mia figlia Emma Cecile e il mio compagno Andrea: Tiziano non ha figli ma gli ha dato una tale energia anche da venirgli spontaneo dedicare questa canzone al rapporto tra me e mia figlia, di come sia arrivata, sconvolgendo tutti i piani e riempiendo la mia vita. Questa collaborazione é un bel sogno che si realizza”.

Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, dopo il duetto del 2009 in “Ti vorrei sollevare”, ha scritto il testo di “Ecco che”.

“Non era prevista in questo album – ha confessato –  Giuliano ha riletto il personaggio principale del film “L’ultima ruota del carro” di Giovanni Veronesi, un camionista di traslochi che segue il sogno di diventare qualcuno e che alla fine scoprirà, grazie anche alla moglie Angelina, che la vera ricchezza della vita è quella di avere qualcuno da amare, una famiglia, e qualcuno che ti ama, comunque e sempre, senza riserve. Ho un rapporto molto fraterno con lui, sono fan dei Negramaro da sempre”.

“Ancora qui” è musicata da Ennio Morricone e fa parte della colonna sonora di “Django unchained” di Quentin Tarantino.

“Camminavo sei metri da terra quando Caterina Caselli me lo ha fatto conoscere – ha confidato – Sono sua super fan da sempre, lo considero un genio, come scrive, come arrangia. Gli avevo chiesto un arrangiamento: ho volato basso; piacevo a sua moglie e lui ha risposto che non arrangia quello che non compone e mi ha detto che scriveva una canzone per me. Sono andata nella sua casa a Roma ed è stato un momento molto surreale incontrarlo al pianoforte, mi ha dato due sberfeffi sulla nuca e mi ha baciato in fronte, dicendomi ‘e vai vai’. Uscita dalla casa del maestro, sono andata in un bar a prendere un cioccolato per riprendermi e che mi succede? Veronesi mi ha mandato un sms chiedendomi di scrivere una colonna sonora: ho composto brani strumentali con un super pancione ed è stata la prima volta”.

Elisa andrà in tour nei palasport di tutta Italia a marzo del prossimo anno.

“Mescolerò vecchie e nuove canzoni in un concerto molto dinamico – ha anticipato – Ci saranno novità a livello visivo perchè non basta la tua felicità: sto ancora lavorando sui disegni del palco dove mi concentrerò sulla coralità cercando di favorire la voglia di cantare del pubblico”.
(Franco Gigante)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!