Home » STANZA DELLA POESIA » “La vetrina dei poeti”: Mandera

“La vetrina dei poeti”: Mandera

Note biografiche di Aldo Marchetto

Aldo Marchetto, in arte Mandera, è nato il 16 ottobre 1948 a Sanremo, dove vive.
Ha frequentato la facoltà di lettere moderne presso l’Università di Genova. Si interessa di poesia e di narrativa dal 1984, conseguendo ottimi riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali.
Ha pubblicato i seguenti libri:
di poesia: Momenti di vita – Libera cavalcata – Verso il 2000 – Pensieri di strada – Voci nel vento – Vita in ABC – Poesie di frontiera – Schegge d’infinito – Nella bruma dei sogni – Bancarella di poesia vol. 1-2-3;
di narrativa: Caleidoscopio – Donne in controluce – Vite in gioco – Novelle di strada – Quotidiano allo specchio. Un passo dalla fiaba.
Ha pubblicato un romanzo a quattro mani dal titolo: “L’ultima svolta”.
E’ delegato provinciale del Cenacolo artistico “Poeti nella società”.
Il critico letterario Pasquale Francischetti ha curato una raccolta delle sue opere dat titolo “La Liguria e la vita”.
Promuove da diversi anni Collettive, Pertsonali d’Arte figurativa e letteraria, concorsi letterari.
E’ l’ideatore del concorso letterario “Il fantasmino d’oro”.

INCONTRO ALLA MUSICA

Ecco! Un tuffo…
e la melodia
è nell’anima
come una cascata
argentina di diamanti.
Si espande pulsante!… Esplode
un caleidoscopio di emozioni!
Sogni e folletti
esultano, gonfi
d’incontenibile ebbrezza.
Oh, Musica!… Musica!…
Voce di suoni celesti,
Non porre divieti
a quella mano
che mi accarezza
l’anima.

CON L’ALFABETO

Avere sempre tanta
Buona volontà
Che possa
Dare al mondo
E a noi stessi
Forza, temerarietà e
Gioia infinita
Hanno torto
I poeti che non seguono
La luna dopo il tramonto
Mancano di cuore!
Non sanno più volare!
Ognuno pregherà
Per non aver amato!…
Quando i giorni dei
Ricordi si appresseranno
Scenderanno gravi quelle
Tenebre che non si scollano
Un grido allora si alzerà
Vivo nella mente.
Zero assoluto è la vita senza sogno.

ALL’ALBA

Volevo strappare
un evanescente bagliore
all’apparire di un’alba incerta,
ma la luce abbagliante
del mattino l’ha confusa,
dispersa
centrata nel chiarore del giorno
riappropriandosi di un lume
ch’io amavo far mio.
Ha spento una fiaccola
sulla mia strada!
Quanti tizzoni spenti
sul mio cammino
vedo, voltandomi indietro!

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!