Home » GENOVA, PRIMO PIANO » Lotta all’evasione: scoperto dalla Guardia di Finanza imprenditore genovese evasore totale

Lotta all’evasione: scoperto dalla Guardia di Finanza imprenditore genovese evasore totale

Chiavari. Nell’ambito del potenziamento alla lotta all’evasione fiscale, gli uomini delle Fiamme Gialle della Compagnia della Guardia di Finanza di Chiavari hanno concluso, in oltre un anno di lavoro, un’articolata verifica fiscale eseguita nei confronti di un imprenditore genovese, risultato evasore totale, il quale formalmente gestiva tre distinte attività commerciali nel settore: alimentare, riparazione di autocarrozzerie e vendita al dettaglio di abbigliamento.

L’indagine della Guardia di Finanza di Chiavari ha dimostrato che il titolare delle imprese non era altro che un prestanome per conto di due soggetti che in realtà gestivano, quali soci di fatto, le attività commerciali in completa evasione di imposte.

Una volta individuato il prestanome, lo stesso, nel corso delle attività ispettiva, ha ammesso, tra l’altro, di non avere alcuna esperienza tecnica per svolgere l’attività di carrozziere e di avere una scarsa cognizione sia della vasta platea di clienti che dei fornitori aziendali.

Al termine dell’iter investigativo, effettuato anche mediante l’ausilio delle indagini finanziarie, la complessa disamina dei documenti fiscali rilevatisi falsi, il confronto delle dichiarazioni dei dipendenti interpellati e i controlli incrociati eseguiti presso clienti e fornitori, le Fiamme Gialle hanno scoperto che il titolare delle imprese, oltre a non aver istituito le scritture contabili obbligatorie previste dalla normativa fiscale, non ha provveduto a presentare le prescritte dichiarazioni annuali dei redditi, dell’I.V.A. e dell’I.R.A.P., per gli anni dal 2005 al 2009, occultando al fisco ricavi per euro 462.110,00 e un’imposta sul valore aggiunto pari a euro 268.588,00.

Inoltre, lo stesso ha emesso nei confronti di oltre una decina di imprenditori operanti nella provincia genovese e nel Tigullio fatture per operazioni inesistenti pari a euro 903.162,00 per consentire a quest’ultimi di utilizzare in contabilità indebiti costi e quindi dichiarare un reddito inferiore a quello realmente percepito.

A conclusione degli accertamenti sia il formale titolare che i soci di fatto sono stati denunciati alla locale Autorità Giudiziaria per i reati tributari quali l’omessa presentazione della dichiarazione dei redditi, l’emissione di fatture per operazioni inesistenti, ed occultamento o distruzione delle scritture contabili obbligatorie.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!