Home » ARTE, SAVONA » Loano. “Tante belle cose” mercoledì 7 al Teatro Loanese

Loano. “Tante belle cose” mercoledì 7 al Teatro Loanese

Loano. Prosegue, a Loano, la stagione teatrale, promossa dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e organizzata dal Teatro Garage, nell’ambito de La Riviera dei Teatri – Provincia di Savona.

Mercoledì 7 marzo, nel Cinema Teatro Loanese, alle ore 21.00, andrà in scena lo spettacolo “Tante belle cose” interpretato da Maria Amelia Monti e Gianfelice Imparato.

Giocato sul doppio piano della commedia e del dramma psicologico, “Tante belle cose” è un lavoro fresco, vivo, pulsante di energia e comicità. Per  la prima volta in Italia – dove il fenomeno è presente ma non ancora studiato – ci fa conoscere il mondo degli hoarder, persone che non riescono a separarsi dalle cose e accumulano tutto nelle loro case finché gli oggetti non li sommergono.

Orsina è una hoarder. Fa l’infermiera a domicilio, non è cosciente del suo disagio, ma mette a disagio i vicini, che mal sopportano la sua mania di accumulare, e la ritengono responsabile della sporcizia e degli olezzi della palazzina. Per buttarla fuori, i condomini guidati dalla implacabile Bolasco e dal viscido Eugenio assumono un amministratore pieno di debiti e ricattabile, Aristide Baldini. Orsina scambia Aristide per un suo paziente e ingenuamente lo fa entrare in casa. Fra i due c’è una spontanea simpatia, e Aristide  invece di lavorare per sfrattarla, si illude di poterla aiutare a sgombrare tutto. Nella sua missione impossibile, è costretto ad entrare nella rutilante, divertente e creativa follia della donna. Che è legata ad ogni oggetto, anche il più piccolo, da un ricordo affettivo, da un progetto futuro, da un timore irrazionale di privarsene. In un crescendo comico ed emotivo, i due trovano motivi di scontro e di solidarietà, e arrivano fino alla soglia del sentimento. Poi improvvisamente il gioco si rompe: è il condominio ad averla vinta e i due si separano, irrimediabilmente sconfitti. Ma la vita riserva sorprese, e non sempre sono negative: a distanza di tempo, Orsina e Aristide si ritroveranno per un ultimo, decisivo incontro…


Confermato il servizio gratuito “A teatro in bus a Loano” per tutti coloro che sono in possesso di abbonamento o biglietto della stagione teatrale loanese e che hanno difficoltà a muoversi con propri automezzi.


La stagione teatrale loanese ospiterà, poi, Sabato 10 marzo, la Compagnia d’operetta Corrado Abbati, che presenterà un musical ricco di divertimento ed emozioni, “Can Can”. Sulle famose musiche di Cole Porter, la storia del can-can sarà raccontata da un cast di oltre venti artisti, tra sontuose ambientazioni, magnifici costumi, e coreografie mozzafiato.

“La grande popolarità di questo “classico” – spiega il regista dello spettacolo Corrado Abbati – si deve anche al successo del film che ne venne tratto con un cast d’eccezione: Frank Sinatra, Maurice Chevalier e Shirley MacLaine. Dietro il film, come spesso accade,  uno spettacolo di altrettanto successo: “Can Can” al suo debutto  a Broadway  è rimasto in scena ininterrottamente per 5 anni. Una sferzata di buon umore si potrebbe indicare come il motore di questa edizione, che è la prima in Italia a fare riferimento all’originale di Broadway. A differenza del film, che aveva privilegiato la commedia, qui la musica è restituita alla sua integrale espressione creando ritmo, allegria e quel tanto di sentimento che riverbera su tutto lo spettacolo, rendendolo trascinante ed energico come una galoppata di can can.”

Ed ecco la storia: A Parigi, in piena  Belle Epoque, trionfa una nuova travolgente danza : il Can Can.  Purtroppo però  “l’indecente” ballo viene ben presto proibito perché danza concepita per incendiare menti, animo e intime fibre di chi vi assiste.

Ciò  non impedisce  alla proprietaria di un caffè di metterlo comunque in scena, con grande gioia dei suoi clienti. La donna può permettersi di ignorare la legge grazie alla sua amicizia con un disinibito giudice. Drastici cambiamenti sono però all’orizzonte allorché un giovane e intransigente giudice decide di porre fine a questa scandalosa situazione. Quello che il giudice non sa è che il divertimento è appena cominciato: un girotondo di esilaranti equivoci coinvolgono una serie di pittoreschi e simpatici personaggi sino all’immancabile lieto fine.

Vendita biglietti presso Lollipop dischi – Via Garibaldi  64, Loano – tel. 019.675488.

Costo dei biglietti: 18,00 euro (intero) e 16,00 euro (ridotto – hanno diritto al biglietto ridotto i minori di 18 anni, i maggiori di 65 anni, gli spettatori provvisti di abbonamento ad una delle rassegne de La Riviera dei Teatri – Provincia di Savona)

Diritto di prevendita 1,20 euro.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!