Home » EVENTI, SAVONA » Loano ricorda i partigiani con un monumento progettato dai geometri del “Falcone”

Loano ricorda i partigiani con un monumento progettato dai geometri del “Falcone”

Loano. Una giornata davvero importante si celebrerà domani a Loano dove scuola e territorio sono riusciti davvero a stringere fra loro un rapporto diretto costruttivo ed osmotico. Alla foce del Nimbalto infatti sarà inaugurato il nuovo monumento ai caduti della Resistenza, progettato dagli studenti dell’Istituto “Giovanni Falcone” di Loano guidato dalla dirigente scolastica, la preside professoressa Ivana Mandraccia.

Gli studenti si sono infatti aggiudicati il concorso di idee “Un segno per la Memoria”, promosso dalla Sezione Anpi loanese “Renato Boragine” in collaborazione con il Comune di Loano. Il Monumento, collocato alla foce del fiume Nimbalto, commemorerà i partigiani e i civili deceduti nella lotta di liberazione 1943 – 1945 ricordando a tutti i valori e gli emblemi per i quali hanno immolato le proprie vite: Sacrificio, Resistenza, Repubblica, Liberazione, Pace, Costituzione e Lotta.

La cerimonia inizierà alle ore 10 in piazza Italia. Il corteo con la banda cittadina Santa Maria Immacolata partirà alle 10 e 20 per raggiungere la passeggiata a mare. Alle ore 10 e 30 davanti al monumento dopo il saluto dei promotori dell’iniziativa: il Sindaco Luigi Pignocca, gli studenti dell’Istituto Falcone ed il Presidente dell’Anpi di Loano Pietro Pastorino e l’intervento del presidente provinciale Anpi Samuele Rago, seguirà l’orazione ufficiale del presidente nazionale dell’Anpi professor Carlo Smuraglia. Al termine del discorso ufficiale, i parenti dei caduti della Resistenza loanese scopriranno il monumento mentre la banda suonerà l’inno nazionale. A seguire ci sarà la benedizione del parroco e la cerimonia si chiuderà nella civica biblioteca.

“Qui – dicono gli organizzatori – ai partecipanti al progetto sarà consegnata una copia della pubblicazione realizzata dall’Anpi di Loano con la collaborazione dell’Istituto Storico Isrec Savona e con il contributo finanziario del partigiano Ugo Boragine, fratello della medaglia d’oro Valor Militare Renato Boragine al quale lo scorso anno è stata intitolata la sezione”. Il volume raccoglie le testimonianze dei caduti loanesi e racconta momenti salienti della lotta partigiana e le sofferenze vissute nel territorio loanese nel periodo della Resistenza. Il progetto dell’Anpi loanese ha potuto essere realizzato grazie al sostegno dell’Istituto Secondario Statale Superiore “Giovanni Falcone” di Loano, del Comune di Loano, dell’Anpi provinciale di Savona, dell’Isrec (Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea della Provincia di Savona) e della Regione Liguria.

Hanno sostenuto il progetto con un contributo finanziario anche Coop Liguria, Comune di Loano, Coseva scrl, B.ca Alpi Marittime, Cr. Coop. di Carrù – filiale di Loano. Merito va anche dato ai tanti volontari e cittadini che hanno garantito un buon successo all’apposita lotteria (premi estratti il 29 agosto in Comune dove sono ancora esposti i numeri vincenti).
(Paolo Almanzi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!