Home » BACHECA WEB, SAVONA » Loano. 60 telecamere per la videosorveglianza

Loano. 60 telecamere per la videosorveglianza

Loano. Sono sessanta le telecamere della videosorveglianza, che oggi, dopo una fase di manutenzione straordinaria e di rinnovamento tecnologico, tornano a vigilare sull’intero territorio comunale di Loano, un occhio molto discreto che garantirà una maggiore sicurezza e soprattutto scoraggerà i malintenzionati.

Non ci sono state modifiche sostanziali rispetto all’architettura dell’impianto, che è stato migliorato grazie all’evoluzione tecnologica dei materiali. Il sistema di videosorveglianza copre gli accessi della città lati levante, ponente e monte, la stazione ferroviaria, gli esercizi commerciali ubicati prevalentemente nel centro storico, gli edifici pubblici (scuole, palasport) e di rilevanza storico-architettonica o artistica, nonché la passeggiata. Sono, inoltre, state integrate nel sistema le telecamere di ripresa degli accessi alla Zona Traffico Limitato del centro storico e attivate due nuove telecamere nell’area della Caserma dei Carabinieri.

Il cuore del sistema di videosorveglianza si trova nel Comando di Polizia Municipale, nella sala operativa dove giungono le immagini per essere visionate su un maxi schermo e quindi registrate. Le telecamere mobili possono essere controllate direttamente tramite un comando a distanza. Il modello della struttura di controllo rispetta le direttive ministeriali e quanto stabilito dal Garante della Privacy.

La videosorveglianza si inserisce nell’ambito delle politiche di sicurezza urbana integrata, promosse dall’Assessorato alla Polizia Municipale e alla Sicurezza dei Cittadini in collaborazione con le Forze di Polizia del territorio. L’accesso all’impianto di videosorveglianza è infatti consentito all’Arma dei Carabinieri, alla Polizia di Stato e alla Guardia di Finanza e al Corpo Forestale dello Stato. Inoltre, per implementare e rafforzare la collaborazione sono state acquistate due telecamere mobili che saranno posizionate sul territorio in base ad un programma di controlli, ad esempio per contrastare il fenomeno delle discariche abusive.

Il lavoro coordinato con le Forze di Polizia del territorio, la maggiore professionalizzazione del personale, il potenziamento del Servizio di Polizia Locale – reso possibile anche dalla nascita del servizio associato con i Comandi di Polizia Municipale di Albenga e Finale Ligure – riceveranno un nuovo slancio dalle iniziative inserite nel Progetto “SiCom-Sicurezza in Comune” nel quale Loano è entrato a far parte nel 2010.

Il Progetto “SiCom-Sicurezza in Comune” si inserisce nelle azioni mirate ad estendere alle Polizie locali gli strumenti di controllo e denuncia precoce dei reati per garantire maggiore sicurezza sul territorio e circolarità delle rilevazioni e degli interventi effettuati dai vari corpi di Polizia, attraverso il collegamento alla banca dati del CED Interforze. Promosso dal Comune di Prato, il progetto coinvolge i Comuni di Arezzo, Asti, Bari, Fermo, Forlì, Frosinone, Genova, Loano, Parma, Piacenza, Pistoia, Siena, Venezia, Verona e dispone di oltre 3 milioni di euro finanziati in compartecipazione dal Dipartimento degli Affari Regionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai 15 Comuni compartecipanti.

Il progetto pilota, teso a sperimentare nuove tecnologie e sistemi in materia di sicurezza urbana per i Comuni, consentirà nel 2013 di aprire gli sportelli SiCom per la ricezione delle denunce e di dotare tali sportelli di attrezzature informatiche per l’accesso alla banca dati CED interforze e ad altre banche dati centrali utilizzate da altre Forze di Polizia. Il progetto grazie alla nuova tecnologia radio digitale e alla realizzazione di nuove Centrali Operative collegate dal sistema radio, offrirà la possibilità di realizzare una dorsale LAN wireless tra i comandi associati quale INTRANET per la condivisione dei database disponibili nelle tre sedi, di adottare procedure uniche basate su modulistica condivisa per atti correnti di Polizia e di Polizia giudiziaria a servizio del Progetto SiCom, di predisporre uno sportello internet per l’accesso agli atti da parte delle compagnie assicurative, di avviare, infine, un portale web monotematico per la Polizia Municipale associata per migliorare la comunicazione con i cittadini.
(C.S.)



Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!