Home » NEWS FUORI REGIONE » Lo spettacolo “Dune – sentieri possibili” in scena a Chiatona (TA), dal 5 al 9 agosto

Lo spettacolo “Dune – sentieri possibili” in scena a Chiatona (TA), dal 5 al 9 agosto

Chiatona – Massafra. Tutto pronto per il debutto del nuovo spettacolo teatrale itinerante “Dune. Sentieri possibili” del progetto Clessidra – ‘il teatro a partire dai luoghi’, produzione Teatro delle Forche in collaborazione con Reset Chiatona. Idea progettuale Erika Grillo. Regia di Gianluigi Gherzi. Con dodici attori in scena.

Lo spettacolo sarà replicato dal 5 al 9 Agosto, al tramonto, di notte, all’alba secondo il seguente calendario: sabato 5 Agosto, doppia replica alle ore 19.30 e alle 22.30; domenica 6 Agosto, tripla replica, alle ore 6.00, alle 19.30 e alle 22.30; lunedì 7 Agosto, doppia replica, alle ore 19.30 e alle 22.30; martedì 8 Agosto, doppia replica, alle ore 19.30 e alle 22.30; mercoledì 9 Agosto, turno unico all’alba, alle ore 6.00.

Raduno in Via Amerigo Vespucci 57, a Chiatona, trenta minuti prima dell’inizio dello spettacolo.

La prenotazione è obbligatoria in quanto il “luogo speciale” prevede, necessariamente, un numero limitato di spettatori. Per info e prenotazioni: www.clessidrateatro.it; info.clessidrateatro@gmail.com; 3497291060.

«La bellezza di oggi nasce dallo scarto – si legge nelle note di regia di Gherzi -. Riprende i luoghi abbandonati, maltrattati, diventati discarica, mare contaminato, abbandono. E lascia lavorare i desideri di chi quei luoghi comunque li ama, e vuole scoprire all’interno di essi il respiro di una trasformazione.

Allora il teatro muove i suoi attori viandanti, li immerge nelle dune, nei boschi bruciati, percorre con loro l’eco delle musiche furiose delle nostre estati, riscopre memorie nei paesaggi dimenticati, si avvicina a un’abbacinante visione di mare, dove le barche si rovesciano verso l’alto e gli occhi verso le stelle sconosciute di una visione di bellezza.

E le onde ricominciano a cantare, nel cuore dello spettacolo, degli spettatori seduti in riva al mare,

a sospendere il tempo, a inventare di nuovo il tempo del teatro e del paesaggio».

Con Michele Bramo, Giorgio Consoli, Francesca Danese, Andrea Dellai, Daniela Delle Grottaglie, Alessandra Gigante, Erika Grillo, Cesare Gurrado Pastore, Ermelinda Nasuto, Chiara Petillo, Fabio Zullino e Giancarlo Luce. Coordinamento tecnico Walter Pulpito. Aiuto regia Tommaso Franchin. Scenografie Mino Notaristefano.

Installazione artistica “I’m not your bitch” a cura di Reset; installazione video “e in mezzo un dramma vecchio come il nostro” a cura di Plasticity. Identità visiva Alessandro Colazzo / sacodesign.

Intanto, cinema, teatro e architettura si sono incontrati lo scorso 30 Luglio a Massafra, sulle terrazze del Falsopepe, dove si è tenuto un incontro-dibattito sul tema “Periferie possibili” organizzato dal Teatro delle Forche, dall’associazione culturale “Il Serraglio” e dall’associazione culturale “Reset”.

All’incontro, moderato dal regista Gianluigi Gherzi, sono intervenuti: Andrea Porcheddu, critico teatrale; Massimo Causo, critico cinematografico; Emmanuele Curti, archeologo (Matera 2019).

Nella foto: un momento della messa in scena.
(A.N.F.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!