Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Lo show “Il Re del Gancio” di Giancarlo Passarella. Appuntamenti radio imperdibili dal 19 al 23 novembre

Lo show “Il Re del Gancio” di Giancarlo Passarella. Appuntamenti radio imperdibili dal 19 al 23 novembre

Firenze. Tante e tante piccole radio (oltre cento in Italia ed alcune anche all’estero) mandano in onda settimanalmente la striscia quotidiana  “Il Re del Gancio”, uno show prodotto e condotto da Giancarlo Passarella, che già scriveva i suoi primi articoli negli anni 70 per vari quotidiani. Il 20 giugno 1979 l’inizio della sua attività radiofonica (a Radio Sondrio) e contemporaneamente quella televisiva. In seguito la collaborazione a “Paese Sera” che ebbe a pubblicare quotidianamente per un certo periodo il suo “Knock Out!”, rubrica sul mondo giovanile musicale. E’ stato il periodo in cui ebbe a collaborare anche con l’allora “Videomusic” soprattutto nell’ambito di manifestazioni pubbliche, come il S.I.M. ed il Motorshow. Per la Morgan Music si occupò dell’ufficio stampa di importanti tournee che toccavano Firenze, lavorando dal 1985 al 1987 per Mink De Ville, Vasco Rossi, F. Guccini e Paco De Lucia; nel 1988 con Toto, Sting, Jethro Tull, Deep Purple, H. Lewis & The News e Brian Ferry; nel 1989 con Iggy Pop, Europe, Motorhead, Ramones, Pink Floyd, Simple Minds, Simply Red, Eurythmics e nel 1990 con Finardi, D. Harry, Renato Zero, C. Clemmons, R. Wakeman, Black Sabbath, Ian Gillan… Ricordiamo che nell’ottobre 1985 venne contattato da Eodele Belisario, regista di Radio Stereo Uno: il 9 febbraio 1986 iniziarono le nuove trasmissioni stereo, alle quali eccolo collaborare come autore di testi e conduttore. Nacque così la trasmissione “Ululati dall’Underground”, contenitore di informazioni sulle attività dei fan club.

Questi sono stati gli inizi di Giancarlo che, come risaputo, è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting in quanto nel biennio 1986/87, infatti, mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi…

Una voce storica dell’emittenza nazionale che oggi raggiunge ogni piccola emittente italiana, dando voce al nuovo che avanza. Il suo show “Il Re del Gancio” è registrato in diretta dagli studi fiorentini di Musikalmente con la regia di Ben Frassinelli e la supervisione di GianMarco Colzi. Show che tante radio ricevono e che anche le altre possono ottenere gratuitamente facendone richiesta a: info@ilredelgancio.it. E tutto questo grazie a Giancarlo Passarella, un grande professionista del quale abbiamo “svelato” qualche notizia… e prossimamente continueremo a svelarne altre. Ve lo promettiamo.

Ecco qui seguito gli appuntamenti dal lunedì 19 novembre  al venerdì 23 novembre.

Il primo brano in scaletta, lunedì 19 novembre, è “Occhi” di Zucchero (Adelmo Fornaciari). Un moderno cantore, qui in versione soft e nel suo recente periodo discografico …Quando scende la bellezza in fondo al cuore / Come vorrei…… Come sei bella / Flying away… Tu scendi da una stella … Flying away… Il singolo “Occhi” è stato pubblicato il 9 marzo 2007 dall’etichetta discografica Polydor. Il CD singolo contiene, inoltre, una versione live del brano “Il volo” (già pubblicato come singolo, in versione studio, nel 1996.

Il secondo brano è “La Bambina di Cristallo” della cantautrice bolognese Erika Biavati.

Sul palco si trasforma in una cantante intima e con la voce che emette brividi, emula della grande Aretha Franklin. Il radio show Demo di Radio1 è stato per lei una bella occasione di visibilità (Lamezia Demofest, premio Demo d’autore e i Demo’s Lady Awards), così come tanti eventi, tra i quali il Premio Bianca D’Aponte, il Premio Poggio Bustone, il Premio Lunezia e il Biella Festival 2012.

“Bella” di Jovanotti è il primo brano di martedì 20 novembre. Un vero e proprio rhythm and blues (molto orecchiabile), lanciato come singolo nell’estate del 1997 e contenuta (come seconda traccia) nell’album “Lorenzo 1997 – L’albero”: il videoclip della canzone è stato girato a Buenos Aires.

Il secondo brano presentato è “Pornophonic” del romano Gianluca Susi – Elki, 30enne producer polistrumentista, cantante (laureato in Ingegneria Elettronica). “Kitsch Era” è un album autoprodotto che presenta tanti artisti d’oltreoceano come ospiti ed è velato di lounge & nu-jazz.

Mercoledì 21 novembre come primo brano viene presentato“ Riderà” di Little Tony, nome d’arte di Antonio Ciacci. Nato a Tivoli il 9 febbraio 1941 ha avuto successo come Little Tony. Il trionfo gli arrivò nel 1966 quando portò al Cantagiro questo brano, ma la canzone non vinse la manifestazione, vendendo però oltre un milione di copie.

Secondo brano è “Lo Spazzolino” della 27enne cantautrice udinese Angelica Lubian che ha già un curriculum di tutto rispetto alle spalle, fatto di partecipazioni (e vittorie) a concorsi, un paio d’album all’attivo e tanti videoclip in giro per la rete. Il brano che viene presentato è tratto dal cd “Conservare in Luogo Fresco e Asciutto” che le ha portato l’interessamento del programma Demo di Radio1 (con Pergolani & Marengo). Fra l’altro ha vinto il premio “Pigro Cantautori in Vigna 2012” ed il 12 luglio 2012 ha aperto il concerto di Anastacia a Codroipo.

Il primo brano di giovedì 22 novembre é “Wind of Change” degli Scorpions. Si racconta del cambiamento tra il 1989 e il 1991 in tutta l’Europa dell’Est, a partire dalla caduta del muro di Berlino ad opera dei cittadini di Berlino Est, fino alla caduta dell’URSS tra fine agosto ed inizio settembre del 1991. La canzone è inserita nell’album “Crazy World”, ma compare anche in “Live Bites”, “Momento of Glory” e “Acoustica” ed è riconosciuta come uno dei simboli della riunificazione della Germania, ove è  una delle canzoni più vendute di tutti i tempi. E’ stata anche tradotta dall’inglese ad altre due lingue, in russo (Ветер Перемен) e in spagnolo (Vientos de Cambio).

Il secondo brano si ascolta “La Mia Patria” della band abruzzese Maxiata (componenti: cantante Peppe Costantini, chitarrista Luca Caloisi, tastierista David Bonelli, basso Federico Fontana e batterista Ferdinando Ferri). Nel 2007 esce il loro cd “Scalda Il Sangue”, uno sguardo verso l’orizzonte rock pop: un package di lusso e con un videoclip ammaliante e lunare. “Frammenti e Colori” è il loro nuovo cd che ricorda il recente terremoto che ha colpito le loro terre.

Venerdì 23 novembre gli ultimi due brani in scaletta: “Fiume grande” e “ “Precari a Primavera”. “Fiume grande” è stata presenta da Franco Simone al Festival di Sanremo 1974, non si classificò tra i primi posti, ma fu in assoluto la canzone che vendette milioni di dischi in tutto il mondo, dall’Asia alle Americhe. Restò tre anni in classifica in America Latina nella versione in castellano “Rio grande” ed addirittura tre mesi al 1° posto! Franco Simone dal 2010 in Sud America è ritornato primo in hit parade e l’anno scorso ha vinto un Globo d’Oro per il brano “Accanto”.

Il secondo brano “Precari a Primavera” è del cantautore bolognese Andrea Gianessi, musicista attivo da anni nel panorama indipendente italiano. Co-fondatore del collettivo neo-psichedelico Nihil Project, con all’attivo quattro album di cui due per la storica etichetta Materiali Sonori e uno pubblicato esclusivamente in UK, membro della live-soundtrack band bolognese Ri-ki Sun Orchestrà, del gruppo neo-folk PsychOut Department. Andrea Gianessi opera inoltre come compositore e sound designer in progetti di teatro sperimentale e nell’ambito del video e della multimedialità. Nel 2008 prende forma l’idea per il suo progetto solista, che nel 2011 darà alla luce per l’etichetta Reincanto Dischi il primo album, intitolato “La Via della Seta” (dedicato alla contaminazione tra la moderna canzone italiana ed i colori e le sonorità acustiche orientali, mediorientali e mediterranee) che permette ad Andrea Gianessi (con Antonello Cresti nel Nihil Project) di puntare il dito su una realtà italiana davvero drammatica.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Erika Biavati, Gianluca Susi – Elki, Angelica Lubian, Maxiata e Andrea Gianessi nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format “Il Re del Gancio”, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella nel 1976, all’inizio della sua attività artistica: Nihil Project, copertina cd “Paria”; Franco Simone, copertina del 45 giri “Fiume grande” (etichetta RIFI, con sul retro “La bella spettinata”).
(Nino Bellinvia)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!