Home » NEWS, PRIMO PIANO » Lerici, volantino choc: il sindaco interviene sulla vicenda

Lerici, volantino choc: il sindaco interviene sulla vicenda

Lerici. “Il volantino affisso da don Corsi sulla bacheca della chiesa, ci lascia sbigottiti e ci indigna profondamente. – Il sindaco Caluri interviene sulla vicenda.-

Le affermazioni riportate sono estremamente gravi non solo perché giustificano atti violenti contro le donne, ma sono molto pericolosi perché ne inducono all’istigazione  e ledono profondamente la dignità femminile, la parità di genere conquistata con fatica in ambito lavorativo, famigliare, politico, sociale e di tutto il vivere quotidiano.

Come se non bastasse, il polverone sollevato da questo delirante volantino, giunge in un momento estremamente critico e doloroso per la nostra comunità, scossa dal rapimento del giovane imprenditore Andrea Calevo.

Proprio in momenti come questi la figura del sacerdote dovrebbe essere determinante per trasmettere pace, speranza, senso di comunità, fratellanza, amore nei confronti del prossimo.

Ci troviamo invece di fronte ad un episodio di grave discriminazione e intolleranza, e non è la prima volta. Poco tempo fa Don Piero appese sulla bacheca della chiesa, vignette contro la religione islamica, anche queste, interpretabili di forte istigazione all’odio e alla violenza.

Credo che a questo punto una riflessione sul suo ruolo di sacerdote sarebbe quantomeno doverosa. La nostra comunità, sempre accogliente e coesa, è profondamente scossa e indignata. Come sindaco di questa comunità, ma in primo luogo come uomo, non posso che condannare le brutalità espresse da quel volantino farneticante, e apprezzo il duro intervento del vescovo.

Il femminicidio, la violenza sulle donne è una piaga della società civile che deve essere combattuta in tutti i modi e da più parti, dagli enti, dalle associazioni, dai media. Proprio la violenza è la prima causa di morte e invalidità per le donne. Di questo scempio,  l’ Italia detiene il triste primato in Europa.

Credo di rispecchiare il sentimento della comunità, chiedendomi come è possibile che certe affermazioni, di “donne provocatrici”, che “se la sono cercata” , vengano pubblicizzate e per giunta da un sacerdote.

Domani l’ amministrazione parteciperà alla manifestazione organizzata dalle donne del movimento “Se non ora quando?” alla spiaggia di San Terenzo. Un segnale forte e chiaro, di indignazione, di partecipazione e condivisione, perché episodi come questi non si verifichino più”.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!