Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Le nuove puntate del super format radio “Il Re del Gancio” ideato e brillantemente condotto da Giancarlo Passarella

Le nuove puntate del super format radio “Il Re del Gancio” ideato e brillantemente condotto da Giancarlo Passarella

Firenze. Altri nuovi appuntamenti con “Il Re Gancio” il programma ideato e condotto dal “sempre” super Giancarlo Passarella. Format da tempo diventato uno dei programmi più richiesti in Italia ed anche all’estero dalle piccole radio che lo trasmettono quotidianamente. E’ autoprodotto e registrato alla grande dallo stesso Passarella per aiutare non solo le piccole radio, ma tutti i giovani artisti che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica. Show quotidiano di Giancarlo Passarella che è stato (l’abbiamo ripetuto altre volte, ma non guasta…) il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi… Ecco le prossime puntate (dal 27 al 31 gennaio), da non perdere.

Lunedì 27 gennaio  il primo brano in programma è “Sunday bloody Sunday” degli U2. Uno dei brani più famosi di Bono Vox e soci; è la fotografia di un fatto tragico che ancora marchia a fuoco la vita sociale e politica di irlandesi ed inglesi: ecco la dimostrazione di come il rock diventa storia. Il brano era contenuto originariamente nell’album “War” e successivamente ripreso in “Under a Blood Red Sky” e in “The Best of 1980-1990”.

Secondo brano: “Siamo solo il ricordo degli altri” del cantautore e chitarrista Alberto Donatelli, musicista nato e cresciuto a Roma, dove si è diplomato presso l’Accademia “NOVAMUSICA” all’età di 18 anni. Da oltre 15 anni scrive i testi e la musica delle sue canzoni, prendendosi cura degli arrangiamenti insieme alla sua band il ROCKificio formata da Roberto Franzò (chitarra solista), Francesco De Chicchis  (batteria)e Duccio Grizi (basso & arrangiamenti. Il brano è tratto da “Non Calpestare Il Mio Giardino”, suo terzo album molto intimo, rock e limpido (i precedenti sono: “Penso solo a te” e “Vanina” ed il quarto “Arcobaleno di profilo”). Il 24 gennaio ha festeggiato i suoi 40 anni  ed i suoi venti anni di attività  artistica con il singolo “20 anni” che sarà inserito nel suo quinto album che uscirà nel 2015.

Il primo brano che Giancarlo Passarella ci presenta martedì 28 gennaio è “Nowhere to Run” di Martha Reeves. Brano del 1965 come “Martha and the Vandellas”: il tentativo era quello di contrastare la fama delle Supremes ed alcuni singoli arrivarono anche in classifica, come “Nowhere to Run” che arrivò all’ottavo posto negli States. Da solista ha inciso gli album Martha Reeves”, “Rainbow”, “For the Rest of My Life”, “We Meet Again”, “Gotta Keep Moving” e “Home To You”.

Il secondo brano s’intitola “Pai Nai” dei romani Methel & Lord. Sergio Ferrari (alias Methel), cantante-compositore, arrangia con Gianmarco Carlucci (alias Lord) musiche di matrice classica che si reggono su un sound elettronico: davvero un bel progetto, anche abbastanza fuori di testa.

Mercoledì 29 gennaio come primo brano Giancarlo Passarella ci fa ascoltare “Up where we belong” di Joe Cocker. Una celebre canzone (live ai Grammy Awards) composta da Jack Nitzsche, Buffy Sainte-Marie e Will Jennings e cantata da Joe Cocker e Jennifer Warnes per la colonna sonora del film “Ufficiale e Gentiluomo” del 1983. Ultimo suo album live (2013): “Fire It Up Live”.

Secondo brano è “Il costruttore di meccaniche sognati” del cantautore abruzzese Giuliano Clerico. Il brano è tratto dall’omonimo album (il terzo). Ci sono dei buoni buskers anche da noi ed il bel cartonato che contiene questo disco è un biglietto da visita veramente chic: vi ricordate di Stefano Rosso, Rino Gaetano e Fanigiulio? Ora imparate a conoscere Giuliano Clerico, il cui nuovo singolo è “Stabile 44″.

Giovedì 30 gennaio come primo brano si ascolta “Speed your Love to Me” dei Simple Minds. Siamo nel 1984 ed è il momento di maggiore successo per questa band scozzese. La scelta del nome fu inteso come omaggio al brano “The Jean Genie” di David Bowie “...so simple-minded, he can’t drive his module…”.

Il secondo brano che viene presentato è invece “Brucia” del rapper Principe (all’anagrafe Massimiliano Cassaro). Un mix di rabbia sociale e politica, hip-hop e rap caldo tratto da “R-Esistenza”,  un cd importante, anche per la presenza di un sacco di artisti e dj! E poi c’è un pamphlet (come questo brano), con il fantasma di Maradona ed altri elementi di comunicazione… Album come solista di Principe: “Credo” (2005), “R-Esistenza” (2008), R-Esistenza Remix (2009) e “Dalla parte sbagliata” (2011).

Il primo brano in scaletta venerdì 31 gennaio è interpretato da Biagio Antonacci e s’intitola “Sognami”, secondo singolo estratto dall’album “Vicky Love”, definito dalla critica un pezzo insolito e molto originale, ma a noi Biagio (dice agli ascoltare Passarella) piace dai tempi non sospetti… A questo  decimo album del 2007 hanno fatto seguito gli album “Inaspettata“ (2010) e “Sapessi dire no” (2012). Da ricordare anche l’album live 2011 “Colosseo” (CD live + DVD), diverse  raccolte ufficiali, raccolte non ufficiali ed edizioni speciali. Lo scorso 25 gennaio 2014, per il suo compleanno, ha tenuto un concerto in  piazza dei Mercanti, a pochi passi dal Duomo di Milano, un concerto “tra amici” durato tre quarti d’ora, in cui Antonacci ha cantato i suoi più grandi successi, coinvolgendo il pubblico e ringraziandolo: “In tanti anni non avevo mai fatto un concerto per strada, me lo sono voluto regalare per il mio compleanno perché siete voi che mi avete permesso di vivere il mio sogno”

Il secondo brano è invece “Via”, interpretata da Tonio Scatigna e la Gatta da Pelare. Glam metal, rock sarcastico o che cosa? Il trio e’ una delle cose più coinvolgenti che operano nel panorama italiano: il brano è supportato da un videoclip con la presenza di Andrea Agresti, l’inviato riccioluto de Le Iene su Italia1 ed è incluso nel cd “Fatti strani”, pubblicato da U.d.U Records.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Alberto Donatelli, Methel & Lord, Giuliano Clerico, Principe e Tonio Scatigna e la Gatta da Pelare nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella guarda in alto durante contest Immagine del Suono 2013; Alberto Donatelli ospite di Ululati Tv Show con Giancarlo Passarella; copertina album “Fatti strani” di Tonio Scatigna e La Gatta da Pelare.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!