Home » BACHECA WEB, SAVONA » L’Anpo denuncia l’abbandono di ami e lenze pericolosi

L’Anpo denuncia l’abbandono di ami e lenze pericolosi

Savona. La lenza di un pescatore, abbandonata su qualche spiaggia, ha lentamente e dolorosamente stritolato le zampe di un gabbiano; il volatile, ormai allo stremo dopo giorni di sofferenze, è stato soccorso dai volontari della Protezione Animali a Portovado (SV), vicino ad un distributore di benzina, dove era atterrato senza riuscire più a riprendere il volo.

Il veterinario dell’Enpa non ha potuto far altro che amputare una zampa ormai necrotica e quasi staccata, mentre l’altra è stata liberata e potrà salvarsi; il volatile, pur con questa menomazione, riuscirà comunque a guarire e a poter ritornare libero e volare.

Sono decine i gabbiani ed i colombi, intrappolati dalle lenze o trafitti dagli ami dei pescatori, che vengono soccorsi ogni anno dall’Enpa; ed il malcostume e l’indifferenza non accennano a diminuire, visto anche il gran numero (163.000 censiti in Liguria) di praticanti di questa deprecabile attività contrabbandata come sport o innocuo passatempo ricreativo. I troppi pescatori dilettanti, assieme ai colleghi professionisti ed all’inquinamento, sono invece responsabili della preoccupante riduzione di quasi tutte le specie di fauna marina, che costringe i gabbbiani, scacciati d’estate da spiagge e scogliere dai bagnanti, a cercarsi il cibo in città, dove poi nidificano.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!