Home » NEWS FUORI REGIONE » La sezione di Massafra della FIDAPA ospita il 26 febbraio una raffinata poetessa al Palazzo della Cultura

La sezione di Massafra della FIDAPA ospita il 26 febbraio una raffinata poetessa al Palazzo della Cultura

Massafra. Martedì prossimo, 26 febbraio, al “Palazzo della Cultura”, alle ore 18,30 nuovo iniziativa della locale sezione della FIDAPA che organizza, con il patrocinio del Comune di Massafra e della Consulta delle Associazioni, un pomeriggio culturale con la poetessa Maria Rosaria Surico.

Il presidente della Fidapa, Tonia Di Gregorio, ci ha ricordato che la poetessa ha trascorso la sua infanzia a Massafra e che, fra l’altro, è stata alunna sensibile ed impeccabile di alcune docenti “fidapine”. La poetessa è attualmente docente di lingua inglese a Bari, sarà presente in questa occasione introdotta da Teresa Bosco. A leggere le sue poesie, invece, sarà Chiara Pantile.

Intermezzi musicali di Barbara Miraglia


Diverse poesie della Surico saranno lette da Chiara Pantile e da amiche fidapine. Tra queste “La poesia non ha voce”: La Poesia non ha voce / non ha mani / non ha occhi / non ascolta –distratta – / i discorsi ufficiali. / Vive in una stanza / senza muri / viaggia su aerei / senza ali / visita luoghi sconosciuti / di cui conosce / gli angoli più riposti / i sapori / i segreti / accarezza con le parole / i volti stanchi. / Talvolta –innamorata- / cerca un nome / in un vecchio diario. /

Barbara Miraglia eseguirà al flauto dei brani musicali.

Le poesie sono tratte dalla sua raccolta “Suite celtica” (WIP Edizioni, 96 pagine) che rappresenta il confronto tra voci e mondi lontani che dialogano tra loro attraverso la poesia. Il percorso ci porta nel mondo delle fate, evocato dal poeta irlandese William Butler Yeats, per ricreare la magia di un nuovo cielo celtico, culla di una identità che viene riconosciuta nello sguardo dell’altro. Ma nell’incontro è presente anche l’assente, colui che vive in una stanza sconosciuta e che la poetessa non può raggiungere neanche per sussurrare “I almost love you…”. Altre stelle, che partono per cieli sconfinati (come nelle parole lucide e intensissime di Emily Dickinson) incrociano, a volte per un attimo, il percorso dell’autrice che cerca la loro “carezza assente”. Nell’ultima sezione continua la ricerca di senso, “inafferrabile come la vita”.

Nella foto la copertina della raccolta poetica “Suite celtica”.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!